Venerdi' 24 Settembre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Sport
  • CORSERA MOTO GP MUGELLO JASON DUPASQUIER LA GRANDE TRISTEZZA E' MORTO IL PILOTA DICIANNOVENNE SPERANZA MONDIALE ...

CORSERA MOTO GP MUGELLO JASON DUPASQUIER LA GRANDE TRISTEZZA E' MORTO IL PILOTA DICIANNOVENNE SPERANZA MONDIALE

Jason Dupasquier, pilota della classe Moto3 vittima di un grave incidente ieri durante le libere

 sul circuito del Mugello, è morto. Lo comunica in una nota la MotoGp. L'elvetico aveva perso il controllo della sua moto alla curva Arrabbiata 2, venendo investito prima dal giapponese Ayumu Sasaki e poi dallo spagnolo Jeremy Alcoba. Era stato operato nella notte all'ospedale di Careggi (Firenze) da un equipe del Trauma center che lo ha sottoposto a un intervento di chirurgia toracica per una lesione vascolare, ma non ce l'ha fatta. "A seguito di un grave incidente nella sessione di qualifiche 2 della Moto3 al Gran Premio d'Italia  è con grande tristezza che comunichiamo la scomparsa del pilota della Moto3™ Jason Dupasquier". E' quanto annuncia in un comunicato la Motogp.  "Siamo profondamente rattristati nell'annunciare la morte di Jason Dupasquier - scrive su twitter la MotoGp - A nome di tutta la famiglia MotoGP, inviamo il nostro affetto alla sua squadra, alla sua famiglia e ai suoi cari. Ci mancherai moltissimo, Jason. Guida in pace". Le condizioni di Dupasquier erano subito apparse gravi: il rider classe 2001 era stato soccorso prontamente in pista e poi trasportato in elicottero all'ospedale Careggi di Firenze. Nella notte una delicata operazione chirurgica toracica, poi in tarda mattinata il triste annuncio. Dall'ospedale di Careggi, dove il giovane pilota era stato subito trasportato ieri dopo l'incidente, avevano fatto sapere che era in corso l'accertamento di "morte encefalica", una procedura per la conferma del decesso di un paziente con gravi lesioni cerebrali non compatibili con la vita. 

 Il team di Dupasquier, Prustel GP, ha deciso di ritirarsi dal Gran Premio del Mugello. Dunque oggi non ha corso la gara nemmeno il compagno di Dupasquier, il giapponese Yamanaka. Dupasquier - ricorda la nota della MotoGp - "è stato coinvolto in un incidente con più motociclisti tra le curve 9 e 10 mentre erano in svolgimento le qualifiche della Moto3. Subito dopo è stata esposta la bandiera rossa. Sul posto sono giunti immediatamente i mezzi di intervento medico della FIM e il pilota svizzero è stato soccorso in pista prima di essere trasferito in elicottero sanitario, in condizioni stabili, all'ospedale Careggi di Firenze. Nonostante i grandi sforzi del personale medico del circuito e di tutti coloro che successivamente si sono occupati del pilota svizzero, l'ospedale ha annunciato che Dupasquier è purtroppo  morto per le sue ferite". "Dupasquier - aggiunge il comunicato della MotoGp - aveva iniziato in modo impressionante la sua seconda stagione nella classe leggera, ottenendo costantemente punti ed entrando nella top ten della classifica. FIM, IRTA, MSMA e Dorna Sports fanno le più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici, alla squadra e ai cari di Dupasquier". Nel cupolino della moto di Dupasquier il messaggio: "Keep fighting", "Continua a lottare". Anche Tom Luthi (Moto2) ha deciso di non correre oggi e ha raggiunto i famigliari di Jason Dupasquier in ospedale. La gara di Moto3 è stata vinta da Dennis Foggia su Masia e Fenati. -


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.