Venerdi' 05 Marzo 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • ROMA CRONACA
  • CORSERA COMUNE ROMA SALVATORE BUCCOLA LE ABERRAZIONI DELL'UFFICIO ANAGRAFICO POLIFUNZIONALE. CITTADINO TRA I PRIMI 100 CONTRIBUENT...

CORSERA COMUNE ROMA SALVATORE BUCCOLA LE ABERRAZIONI DELL'UFFICIO ANAGRAFICO POLIFUNZIONALE. CITTADINO TRA I PRIMI 100 CONTRIBUENTI CENSITO DALLA AGENZIE DELLE ENTRATE, IRREPERIBILE PRESSO L'ANAGRAFE

Roma 24 gennaio 2021 CorSera.it 

Storia di un cittadino romano tra i primi 100 contribuenti della città di Roma, conosciuto dalla Agenzia delle Entrate , ma irreperibile per l'Anagrafe romana.

Giunta Virginia Raggi e coronavirus, le aberrazioni della Anagrafe romana.Sabato mattina alle ore 10.30, presso lo sportello 12, presso la sede dell'Ufficio Anagrafico Polifunzionale, si è presentato un cittadino italiano, tra i primi 50 contirbuenti della città di Roma, per effettuare la sostituzione della carta di identità smarrita qualche giorno prima. Un contribuente romano a cui l'Agenzia delle entrate notifica regolarmente avvisi e pagamenti, cartelle esattoriali e multe. Dichiarazione dei redditi superiore a 500 mila euro annui. Insomma un cittadino che rientra nella esigua fascia dei "Migliori contribuenti d'Italia ", uno che dovrebbe essere premiato per la fedeltà allo Stato. Eppure per sotituire la carta di identità comincia il suo calvario, presso Sportelli Anagrafici Polifunzionali - sede Circonvallazione Trionfale, 19, dove anni addietro e precisamente nel 2015 aveva inoltrato richiesta di cambio di reesidenza. Pochi giorni dopo l'ineffabile Agenzia delle entrate cominciava a comunicare con il contribuente,segno evidente che il cambio di residenza avesse avuto esito positivo. Ma non era così. Per cinque anni, senza sospettarlo,il contribuente era divenuto irreperibile, a causa del disservizio della pubblica amministrazione. E questo appare tanto più strano, poichè il contribuente abita in un edificio con portineria. Immaginare che i funzionari della polizia municipale non lo abbiamo trovato è davvero inspiegabile. Al contrario, l'Agenzia delle Entrate, prese a comunicare con il suo fedele contribuente dopo pochi giorni.

Lo Stato chiede soldi ma non da servizi. Quando il contribuente cerca di prendere appuntamento tramite il sito https://www.prenotazionicie.interno.gov.it proprio in quel giorno appariva la segnalazione di inoperatività, allo sportello di Circonvallazione Clodia, viene respinto per via dei biglietti esauriti. SI reca alla sede di Piazza Grecia al Villaggio Olimpico, una vera e propria trincea nel degrado sociale. Nulla da fare, anche lì viene respinto e gli si rinnova l'invito ad efettuare una prenotazione tramite il sito che non funziona. Dunque si reca in Via Petroselli venerdì pomeriggio e dopo una lunghissia fila, riesce ad entrare in contatto con una bellissima funzionaria che fissa un appuntamento il sabato mattina . Sembra fatta, ma era il solito scherzo beffardo di un destino avverso.

Sabato 23 gennaio, la lunga corsa del contribuente irreperibile si è fermata davanti allo sportello 12 della sede dell'Anagrafe di Roma in Via Petroselli 50, dove tre avvenenti funzionarie lo hanno respinto al mittente e senza appello.Malgrado la sua carta di identità sia smarrita, non può ottenerne un'altra, se non ripetendo l'iter amministrativo espletato cinque anni prima.Insomma Gameover rien va plus.

 La storia è quella del gioco delle tre carte, dove a pagare le conseguenze del dissevizio della pubblica amministrazione, è sempre il cittadino e questa volta, illustre, se vogliamo rendere onore al contribuente onesto.

 

CorSera.it Copyright 2021


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.