Giovedi' 13 Agosto 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • ROMA CRONACA
  • CORSERA DARIO FRANCESCHINI ELECTA MONDADORI COOP CULTURE, LA GRANDE ABBUFFATA ALL'OMBRA DEL COLOSSEO. UNA TORTA DA 100 MILIONI DI ...

CORSERA DARIO FRANCESCHINI ELECTA MONDADORI COOP CULTURE, LA GRANDE ABBUFFATA ALL'OMBRA DEL COLOSSEO. UNA TORTA DA 100 MILIONI DI EURO

ROMA 10 LUGLIO 2020 CORSERA.IT di Wanna Alexis Melbourne Australia indipendent blogger ( info@corsera.it scrivici)

Colosseo emergenza Covid-19 . Spariti i soldi dei tour operator . Venduti biglietti a poche ore dal lock-down. 

 Il Colosseo, anche noto come anfiteatro Flavio, uno dei siti archeologici più importanti del mondo, se non il più potente come immagine a livello planetario. Chi ha il Colosseo nel mondo se non noi romani? Eppure mentre milioni di romani fanno la fame, i giovani non trovano lavoro, da 22 anni chi gestisce la torta del business turistico del colosseo ha un solo nome ELECTA MONDADORI E COOPCULTURE. Il giro d'affari sui biglietti venduti ha raggiunto circa 60 milioni di euro e poi ci sono altri 80 milioni di attività aggiuntive. L'impresa Colosseo è il volano di tutto il settore turistico della Capitale, parliamo di miliardi di euro. Senza Colosseo e Vaticano gli albergatori non riempirebbero le loro strutture, così come i gestori di B&B e gli affittacamere.Quella del Colosseo è la grande abbuffata nazionale, con gli introiti si alimenta la filiera politica legata alla gestione dei siti archeologici e monumentali romani in di tutta Italia,ma i vecchietti di Roma fanno la fame con pensione miserabili. 

articolo sponsorizzato da Corsini Real Estate per una città migliore corsinicase@gmail.com 

E' una filiera politica, che vede in prima fila il PD, il sistema delle leghe cooperative che come tutti noi sappiamo sono anche una eccellenza per organizzazione ed efficienza, ma. Ci sono sempre dei ma e nella spartizione del tesoro del Colosseo, ce ne sono troppi, ad esempio le percentuali che girano da COOP CULTURE che trattiene per sè il 14% oltre a 2 euro per diritti di prenotazione per ogni biglietto venduto. I romani spendono 10 milioni di euro all'anno per far gestire la biglietteria del COLOSSEO? Oggi i sistemi operativi informatici consentirebbero di far accedere i turisti direttamente con il telefonino, per poi aggregarsi ai tour operator che operano all'interno dell'Anfiteatro Flavio. I tour operator impiegano centinaia di guide, giovani romane e romani che godono di ingaggi interessanti, quindi attività professionale che andrebbe tutelata e premiata anche con incentivi fiscali, mentre oggi il Governo e il MiBACT, poco hanno fatto per lenire le sofferenze finanziarie di questi operatori. 
L'immensa torta del Colosseo è nelle mani di pochi, anche per via di gare difettose, che nel corso degli ultimi dieci anni sono sempre state rinviate per difetti giuridici. Su questo noi del CorSera.it approfondiremo ogni aspetto, come sempre abbiamo garantito ai nostri lettori. 
Apriamo con questo breve articolo l'inchiesta GLI SPORCHI AFFARI ALL'OMBRA DEL COLOSSEO .

Biglietti, voucher, rimborsi. Tutti i soldi spariti dei gladiatori romani.

Quella della gestione del Colosseo non riguarda più i poveri gladiatori, ma il Conte Dracula e i suoi accoliti, vale a dire il MiBACT di Dario Franceschini e COOP CULTURE che da 22 anni ha la concessione della biglietteria del Colosseo oggi Parco Archeologico del Palatino.Un giro d'affari di oltre 150 milioni di euro annui di cui 60 milioni soltanto di biglietteria, di cui COOP CULTURE incassa un bonus del 14%  oltre 2 euro per le prenotazioni. Il Conte Dracula e i suoi tanti figli, cugini, nipoti, insomma l'intero sistema delle cooperative rosse. A farne le spese, il Comune di Roma e la Soprintendenza speciale,c he ha visto ridursi di parecchio i suoi introiti. Ma quella che raccontiamo oggi è la vicenda legata alla vendita dei biglietti del Colosseo per le visite guidate nei sotterranei, il tour più lucroso dell' Anfiteatro Flavio. Si parla di milioni di euro in biglietti che i Tour Operator hanno sborsato in anticipo e che ad oggi non sono ancora tornati indietro.

Pubblichiamo integralmente l'email ricevuta da uno dei tour operator che si è visto volatilizzare da sotto il naso quasi 700 mila euro in biglietti 

"Ti giro l'email con cui Coopculture ci ha comunicato last minute, il 17/02/20, che vendevano gli ingressi trimestrali del "Sotto la Luna", biglietti molto appetibili per noi operatori e costosi, uno slot da 25 pax costa 550€ per un Grande Cliente.

Come detto loro avevano messo in vendita questa tipologia di ingressi solamente ad Aprile l'anno scorso, mentre, strano caso, si sono affrettati comunicandoci last minute che li mettevano in vendita il 17/2/20, con vendita programmata il 20/02/20.

Loro evidentemente già sapevano del Covid il 17 e si sono sbrigati a metterli in vendita a stretto giro. Poi il giorno dopo la vendita, il 21/02/20, il CdM d'urgenza in stato di emergenza (dichiarato con Decreto del CDM il 31/01/20), del quale fa parte Franceschini, deliberava il DCM del 21/2/20 pubblicato in Gazzetta il 22/02/20, con cui generavano le prime zone rosse al nord e limitavano le modalità di accesso ai musei, tra cui anche il Colosseo. Da quel giorno è iniziata, stranamente, la pioggia di disdette delle ns prenotazioni.

La lettera inviata da COOP CULTURE ai Grandi Clienti.

Gentili Clienti,

con la presente abbiamo il piacere di informarvi che dal 2 marzo 2020 al 6 gennaio 2021 si terrà l’evento“Luna al Colosseo - Il sogno del Gladiatore” con interventi multimediali di Studio Azzurro con un’interruzione delle visite nel periodo dal 29 marzo al 12 aprile 2020.

La visita avrà una durata di 75 minuti ed include i sotterranei, il piano dell’arena e il primo ordine.

Le visite saranno disponibili in italiano, inglese e spagnolo nei seguenti giorni e orari:

- dal 2 marzo al 15 marzo e nei mesi di novembre e dicembre 2020: giovedì, venerdì e sabato

- dal 16 marzo al 31 ottobre 2020 (visite sospese dal 29 marzo al 12 aprile 2020): tutti i giorni tranne la domenica

- dal 2 al 6 gennaio 2021: tutti i giorni

 

- dal 16 marzo a ottobre 2020: dalle ore 20.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 22.30)

- dal 1 marzo al 15 marzo, nei mesi di novembre e dicembre 2020 e dal al 6 gennaio 2021: dalle ore 18.00 alle ore 22.00 (ultimo ingresso ore 20.30)

Vi segnaliamo che la disponibilità dei biglietti avrà un rilascio graduale (trimestrale, mensile, settimanalegiornaliero) su tutti i canali di vendita.

A seguire il calendario delle prossime aperture:

venerdì 21 febbraio 2020 ore 16:30trimestrale di marzo, aprile, maggio e giugno + mensile di marzo 2020

venerdì 22 maggio 2020 ore 18:30trimestrale di luglio, agosto e settembre 2020

venerdì 21 agosto 2020 ore 18:30trimestrale di ottobre, novembre, dicembre 2020 e gennaio 2021

Le aperture mensili, settimanali e giornaliere seguiranno il calendario delle aperture prenotazioni già inviato in precedenza.

Ogni cliente potrà acquistare massimo 2 slot a serata, per un massimo di 50 persone al giorno.

TARIFFE

Ridotto: € 22,00 riservata ai clienti Coopculture (al pubblico € 24,00)

Gratuito: under 6 anni (in vendita solo da callcenter)

Diritto di preacquisto e cambio voucher: € 1,60/0,80 (applicato in biglietteria)

 

Cordiali saluti.

 

culture_def.jpg

 

Ufficio Grandi Clienti

Coopculture Società Cooperativa

Direzione Area Centro-Sud Via Sommacampagna 9 - 00185 Roma

tel. +39 06 39967300

www.coopculture.it

 

Se siete tour operator, guide, tursiti e avete qualcosa da dire o documenti da farci pervenire, non esitate a contattarci via email a info@corsera.it 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.