Domenica 27 Settembre 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Sport
  • CORSERA CORONAVIRUS DROPLET. SENZA SPORT CROLLANO LE DIFESE IMMUNITARIE. VINCENZO SPADAFORA " LA MORTE MI FA BELLO " ...

CORSERA CORONAVIRUS DROPLET. SENZA SPORT CROLLANO LE DIFESE IMMUNITARIE. VINCENZO SPADAFORA " LA MORTE MI FA BELLO "

ROMA 18 MARZO 2020 CORSERA.IT by ALAN PARKER corrispondete dal fronte di guerra al Coronavirus ( redazione mobile 335291766)Il contagio del Covid-19 continua inarrestabile, nel Nord Italia si parla di vera e propria ecatombe, oltre 2500 morti,  l'evoluzione della malattia virale infettiva non accenna a diminuire. Il governatore della Regione Veneto Luigi Zaia, ha indicato quale strada maestra, la campionatura a tappeto dei residenti nella regione , lo slogan è semplice : " tamponi per tutti ". La guerra contro il coronavirus è senza esclusione di colpi, le misure preventive invocate dagli amministratori locali e nazionali, superano di gran lunga le necessità ordinarie. Vincenzo Spadafora, il Ministro della Sport, nel corso delle ultime ore , sta ragionando se non sia utile fermare tutte le attività sportive all'aperto. Le piste ciclabili, grazie ad un importante intervento di CorSera.it , pare siano state intercluse al loro utilizzo di massa, sulla scia di questi nuovi provvedimenti, Vincenzo Spadafora intenderebbe vietare anche le altre attività all'aperto, come gli esercizi ginnici, le corse, le pedalate in bicicletta.

Fermare le attività fisiche è senza dubbio uno sbaglio senza precedenti, perchè come tutti noi sappiamo, l'esercizio fisico è alla base di una buona salute, migliora le fasi digestive, ma sopratutto sostiene il sistema immunitario, per non parlare della funzione fondamentale sul nostro organismo di generare la produzione di endorfine e della fondamentale serotonina.Privare l'organismo di un'oretta di camminata, o di qualche esercizio fisico, potrebbe arrecare molti più danni di quelli immaginati e facilitare il contagio del coronavirus, verso organismi deboli, devastati da una prolungata fase di inattività, che potremmo anche definire infermità fisica. Nel corso di questa crisi sanitaria, abbiamo visto scene deliranti, come lil brindisi mortale del segretario del PD Nicola Zingaretti in un bar dei Navigli, adesso non vorremmo assistere al paradigma del film "La Morte mi fa Bella", sceneggiato dal nostro Ministro della Sport, nel ruolo di preparatore atletico di 60 milioni di italiani. 

 

(CorSera.itr Copyright 2020 )


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.