Sabato 16 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • CORSERA CORONAVIRUS LA PESTE NERA SI PROPAGA NEL MONDO. INFETTA LA CHIESA SAN LUIGI DEI FRANCESI ...

CORSERA CORONAVIRUS LA PESTE NERA SI PROPAGA NEL MONDO. INFETTA LA CHIESA SAN LUIGI DEI FRANCESI

CORSERA 1 MARZO 2020 Mike Peterson corrispondente a Pavia

Non avevamo fatto in tempo a scriverlo ieri sera, che per Roma era iniziato il countdown e gli Zombie sono già arrivati in città.

Poche ore per l'ingresso del Coronavirus nella capitale eterna. Adesso c'è  il primo caso, un prete francese contagiato di brutto, che nel corso delle ultime settimane ha incontrato centinaia di fedeli,camminato difronte al Tintoretto, presenziato la messa, effettuato decine di benedizioni nel corso delle molteplici eucarestie. Si teme l'infezione per centinaia di fedeli . Per la prima volta, dopo settimane, suonano le sirene di allarme anche per la Capitale.Insomma in città ci si prepara al peggio, alle prossime settimane tormentate e travagliate, sotto i colpi della scure di un nemico mortale,che non fa sconti a nessuno. Inutile raccomandare che si dovranno evitare locali affollati, di parlare a distanza, tossire portandosi dietro dei fazzoletti in modo da neutralizzare il getto della saliva. Roma la città del caos, del traffico, dovrà adattarsi a ritmi sempre meno frenetici, a momenti di sconforto, di desolazione e di probabile crack economico. Se il virus tenderà a propagarsi in città, molti alberghi chiuderanno, ristoranti, paninoteche.

La peste nera è arrivata in città per occuparla, fare strage di vittime deboli, vecchi, e generare caos, panico, spingere tutti dentro casa a seguirla come fosse una regina del gossip. C'è un solo modo per disfarsene, tenerla lontano, non andarle incontro e sottrarsi al gioco.Molti hanno assunto un'aria di sfida, come la nostra vita fosse soggetta soltanto al caso e al destino. Ma non è così, la peste vuole rassicurarci per poi afferrarci e non abbandonarci mai più. Dobbiamo fare più attenzione, non sottovalutarla, anticiparne i suoi movimenti, assumendo tutte le possibili controindicazioni possibili. La peste del secolo è la fuori che sorvola strade e piazza sotto forma di incubo e pipistrello, non ha altro desiderio che entrare in casa nostra, poi diffondersi nel corpo e spegnerci gli occhi, impossessarsi della nostra vita. Non dobbiamo fidarci, teniamo la guardia alta, perchè potrebbe ormai essere arrivata ovunque. Questa è una guerra, i più cauti, sopravviveranno, gli altri potranno essere contagiati e magari si trasformeranno in Zombie attaccati alla macchina della respirazione artificiale. Credetemi, non è una bella cosa. 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.