Martedi' 07 Luglio 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Economia
  • GIGI D'ALESSIO 25 MILONI DI DEBITI GOGNA MEDIATICA PER IL CANTAUTORE NAPOLETANO ...

GIGI D'ALESSIO 25 MILONI DI DEBITI GOGNA MEDIATICA PER IL CANTAUTORE NAPOLETANO

I debiti di Gigi d'Alessio il cantautore napoletano amato in tutto il mondo.E' sotto processo Gigi d'Alessio per 25 milioni di debiti, una gogna mediatica su cui soffiano giornali televisioni amici e nemici.In realtà Gigi d'Alessio ha sempre cantato per tutti alle volte gratuitamente, devolvendo moltissimi dei suoi guadagni alle persone bisognose,ma si sa, la gratitudine non e' cosa di questo mondo.La celebrita' ,il successo, la ricchezza, generano clamore, ma anche invidia alle volte odio,proprio da chi riceve a piene mani dal proprio benefattore.

E' il caso del cantatutore napoletano oggi sommerso dai debiti per via del rilancio della mitica Lambretta,una societa' con Giovani Cottone ex marito della Valeria Marini.Gigi d'Alessio e' finito nel giro delle false illusioni degli imprenditori dai mirabolanti obiettivi che girano intorno alle star,ai cantanti celebri,ai calciatori.Gigi d'Alessio come Gigi Buffon insieme hanno perso qualcosa come 45 milioni di euro quasi 90 miliardi.Ma sono felici,hanno creato impresa,reddito,dato occupazione a molte persone.Vite di successo e disgrazie parallele.I grandi calciatori i cantanti dovrebbero investire i loro soldi con oculatezza nei mattoni ad esempio rivolgendosi a professionisti celebri capaci di riconosciuta esperienza.Le imprese i marchi famosi sono avventure per finanzieri navigati,persone che dispongono di solide relazioni con il sistema bancario.(Corsera.it )

Perfino Valeria Marini, amica da tempo, lo aveva pignorato per un prestito da 200 mila euro mai restituito. Ma la prossima settimana si dovrebbe firmare l’accordo: acconto da 30 mila euro, rate mensili da 5 mila e amici come prima. Non bastavano Unicredit, Popolare Milano, Mps e altre banche creditrici. O la coda in Cassazione per la Ferrari California cabrio (leasing Unicredit, libretto falso fornito dal broker venditore) o la transazione da 300 mila euro con la Bmw per un’altra supercar.

 

I piani di rientro

Gigi D’Alessio sta faticosamente uscendo dal tunnel dei debiti. Proprio in queste settimane sta definendo una serie di piani di rientro dalla montagna di soldi che deve restituire e che in gran parte hanno un’origine nota: i disastrosi affari, a cominciare dal progetto fallito di riportare il marchio Lambretta in Italia, con Giovanni Cottone, ex marito proprio della Marini. «Prima di trovarmi, anzi di mettermi, in questa situazione, — sospira — ero l’uomo più sereno del mondo. Canterò e farò concerti a lungo perché sono felice quando riesco a dare emozioni. E pazienza se almeno per i prossimi 15 anni canterò anche per pagarmi i debiti. Onorerò gli impegni in attesa che qualcun altro (Cottone, ndr) onori i suoi nei miei confronti. Perché io, in questa storia, sono vittima non carnefice».


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.