Sabato 24 Ottobre 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Editoriali
  • VERONICA LARIO INVIPERITA.SILVIO BERLUSCONI NOEMI LETIZIA TRAVOLGENTE FUGA D'AMORE PER LA PROCACE NAPOLETANA DALLA PELLE DI VELLUT...

VERONICA LARIO INVIPERITA.SILVIO BERLUSCONI NOEMI LETIZIA TRAVOLGENTE FUGA D'AMORE PER LA PROCACE NAPOLETANA DALLA PELLE DI VELLUTO.

Roma 5 Maggio 2009(Corsera.it) di Matteo Corsini

I giornali italiani e i siti web puntano sull'accordo OPEL FIAT per tentare di dissumulare l'attenzione sulla torbida vicenda amorosa tra il Presidente Silvio Berlusconi e la procacissima ballerina napoletana Noemi Letizia.Un minestrone di notizie politiche ed economiche che gettano acqua sul fuoco acceso con la benzina delle dichiarazioni di Veronica Lario,la moglie invipertita del Cavaliere di Arcore,molto ammirata e sostenuta in tutta italia,perchè se lui rappresenta iL macho italiano lei sicuramente in questo momento è nelle vesti della moglie tradita e la solidarietà psicologica è in queste occasioni garantita.

Intanto la ballerina di Casoria Noemi Letizia ,ritratta in mutandine a fiorellini anche quando era minorenne, è scappata da casa insieme alla madre,l'intera famiglia è irrintracciabile.La torbida vicenda della relazione tra il Presidente e Noemi che lo chiamava Papi e lo frequentava nelle stanze private di .....

...Palazzo Grazioli ha suscitato un tale pernicioso interesse che oggi le dichiarazioni della bellissima napoletana costerebbero alcuni milioni di euro.Inevitabile l'enfasi e la curiosità di milioni di italiani anzi del mondo intero perchè la vicenda ormai è sulla bocca di tutti,anche su quella dell'attore americano Tom Hanks che alla presentazione del suo nuovo film  Angeli e Demoni ,ha dichiarato "attendiamo i Berlusconi?"

Storia travolgente dunque tra la minorenne Noemi Letizia e Silvio Berlusconi,storia d'amore o semplice invaghimento romantico? Sicuramente c'è dell'altro,qualcosa di straordinario se il Presidente ha deciso di affrontare con un sol colpo, i media di mezzo mondo,pronti a saltargli addosso avidi di notizie.Ma il Re magico ,l'inventore della televisione commerciale italiana,sta forse brindando nelle segrete stanze di Arcore al clamore di questa vicenda,perchè al di là di qualsiasi commento,il successo e la fama di quest'uomo sono ormai  stellari,planetarie.Silvio Berlusconi è l'uomo più importante e conosciuto del mondo ,nessun uomo politico da Sarkozy a Barack Obama inonda le prime pagine dei giornali della terra.SIlvio Berlusconi urclasa anche Madonna durante un concerto a New York .Fa tremare i giornali più dello sciame sismico .Si propaga nella storia come gli avvertimenti di una esplosione nucleare. La vicenda della ballerina di Casoria è l'avvenimento mediatico planetario che ha stravolto ogni parametro dell'informazione politica,ne sono invidiosi proprio tutti,anche Vladimir Putin che ha più volte chiamato divertito Silvio Berlusconi.

Assitiamo in questi giorni di inizio primavera ad un avvenimento degno di essere paragonato all'ammaraggio sulla Luna,l'interprete è un povero ragazzo italiano,divenuto famoso e ricchissimo,oggi anche bello,quasi un protagonista di plastica di un cartoon di Walt Disney.Silvio Berlusconi è l'Uomo Buono,il Presidente del Consiglio capace di mettersi in gioco per regalare la più grande gioia del mondo ad una ragazzina divenuta magiorenne.Lo vogliono linciare,lo facciano tutti,Silvio Berlusconi oggi è ancora più famoso alla faccia dei bacchettoni alla Dario Franceschini,le cui esternazioni masturbazioni mentali fanno vomitare gli italiani.

Diamoci dentro in questa giostra mediatica,divertiamoci fino in fondo,ma a quale spettacolo assistiamo?

Io mi diverto francamente e anche i diseredati abruzzesi avranno qualcosa a cui pensare,divertirsi,ecco la parola giusta,anche se il profumo è quello della gnocca,anche bellissima,ma che vogliamo di più?


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.