Giovedi' 30 Giugno 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • LUCCA SESSO ALL'OBITORIO POI DA FUOCO ALL'AMANTE VANIA VANNUCCHI UNA SCABROSA STORIA D'AMORE ...

LUCCA SESSO ALL'OBITORIO POI DA FUOCO ALL'AMANTE VANIA VANNUCCHI UNA SCABROSA STORIA D'AMORE

Si incontravano per fare sesso all'obitorio,due colleghi un portantino e una barelliera,Pasquale Russo e Vania Vannucci.Poi lui impazzisce di gelosia e le da fuoco.All'origine del gesto una relazione scabrosa tra due colleghi che lei intendeva recidere per sempre.L'ultimo incontro all'obitorio e' stato fatale per Vania Vannucchi ,Pasquale Russo ha cosparso la donna di alcol e le ha dato fuoco.

 

Con le fiamme che ancora la divoravano, ha avuto la forza di pronunciare il nome del suo aggressore: «È stato Pasquale, ha rovinato la mia vita e adesso mi sta uccidendo. Aiuto, chiamate il mio babbo», ha urlato mentre alcuni operai tentavano disperatamente di spegnere il fuoco con le coperte e piccoli secchi d’acqua e medici e infermieri corsi dal vicino ospedale cercavano di sedarla. Poi Vania Vannucchi, 39 anni, figlia del massaggiatore storico della Lucchese calcio, Alvaro, una vita da operatrice sanitaria, ha perso i sensi. L’hanno trasportata con un elicottero del 118 a Pisa, reparto grandi ustionati dell’ospedale Cisanello. «Ha ustioni gravissime in più del 90% del corpo, la prognosi è riservata», ha spiegato il direttore sanitario Fabrizio Gemmi. Si spera, ma solo un miracolo potrà salvarla.

Una donna di 46 anni, Vania Vannucchi, è stata cosparsa di liquido infiammabile e data alle fiamme nella zona dell'obitorio dell'ex ospedale Campo di Marte aLucca. A dare l'allarme sono stati i colleghi, che hanno udito le urla e hanno prestato i primi soccorsi. La donna, che lavora come barelliera nell'ospedale della città, è stata trasferita in elisoccorso a Pisa in gravissime condizioni. Un 46enne, Pasquale Russo, è stato arrestato.

La donna rimasta sempre cosciente ha fatto il nome del suo aggressore - Secondo quanto ricostruito, come riportano i media locali, l'aggressore sarebbe un collega della vittima. I due avevano un appuntamento, ma tra loro sarebbe sorto un litigio. Sarebbe stata la stessa donna, rimasta sempre cosciente, a fare il nome dell'uomo, che dopo essere stato fermato e interrogato in Questura è stato arrestato.

La donna, sposata e con tre figli, ricoverata all'ospedale Cisanello di Pisa, lotta tra la vita e la morte: avrebbe ustioni sul 90% del corpo. Lo ha riferito il direttore sanitario dell'azienda ospedaliero universitaria pisana, Fabrizio Gemmi, incontrando i giornalisti all'esterno del centro grandi ustionati dove la donna è assistita.

L'aggressore è un collega, ha un'ustione sul braccio - Pasquale Russo, l'uomo arrestato dalla polizia per l'aggressione a Vania Vannucchi, avrebbe un'ustione su un braccio. Lui, collega della vittima, continua a negare ogni responsabilità nell'accaduto. L'ipotesi che gli investigatori stanno seguendo è che Vania Vannucchi e l'uomo interrogato avessero avuto in passato una relazione e che ciò possa essere all'origine di quanto accaduto. Di sicuro i due si conoscevano poiché la donna aveva lavorato all'ospedale di Lucca e l'uomo lavora per una cooperativa che svolge servizi per il nosocomio.

 

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.