Sabato 23 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • ROMA VIA VENETO CAFFE' DONEY STANGATA AL CLIENTE AMERICANO NIK DODA...

ROMA VIA VENETO CAFFE' DONEY STANGATA AL CLIENTE AMERICANO NIK DODA

Roma 3 Ottobre 2014 Corsera.it Roma Via Veneto la strada della Dolce Vita forse una delle localita' turistiche piu' conosciute al mondo oggi torna alla luce della ribalta grazie alla stangata che il Caffe' Doney ha rifilato ad un cliente americano un ristoratore californiano Nik Doda. Il cliente americano si era recato presso il caffe' Doney per degustare due aperitivi insieme ad un amico italiano .Al banco ha ordinato due Aperol Spritz. Dopo cinque minuti,finito di sorseggiare il suo Aperol Spritz,Nik Doda ha chiesto il conto e si e' visto rifilare una stangata da 28 euro.Irritato per il costo abnorme ha fatto chiamare il direttore il quale ha dichiarato: "Noi non abbiamo prezzi al banco ma soltanto comprensivi del tavolo". Una risposta assurda che testimonia qualora ce ne fosse bisogno che il Caffe' Doney di Via Veneto non soltanto e' mal gestito ma nasconde alla clientela il conto salato della consumazione di bevande al bancone.Da nessuna parte risulta in effetti scritto che il costo delle bevande alcoliche e' sempre comprensivo del tavolo.Come dire cliente americano quando arrivi noi ti stanghiamo.Inutile dire che Roma la citta' piu' bella del mondo malgrado la crisi continua a dare prova di malcostume e come in questo caso a rifilare conti astronomici senza servizio alla facoltosa clientela estera. Inserisci il testo della notizia

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.