Giovedi' 13 Agosto 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • CORSERA DIRITTO MATTEO CORSINI LA GARANZI PER L'EVIZIONE NEI TRASFERIMENTI IMMOBILIARI...

CORSERA DIRITTO MATTEO CORSINI LA GARANZI PER L'EVIZIONE NEI TRASFERIMENTI IMMOBILIARI

Roma 21 Settembre 2013 Corsera.it Negozio giuridico trasferimenti immobiliari.L'evizione non consistentanto nello spossemaneot del bene,ma nella mancata attuazione dell'effetto traslativo conseguente ad un fatto cosidetto evizionale,che si manifesta dopo la conclusione del contratto. Il fenomeno evizionale,in termini giuridici,si identifica in una sentenza passata in cosa giudicata con cui si annulla il titolo di acquisto del venditore o previo riconoscimento del diritto di proprieta' del terzo,il compratore e' condannato a rilasciare la cosa.in un decreto di aggiudicazione di esecuzione forzata,in un decreto di espropriazione di pubblica utilita', La disciplina contemplata dall'art. 1478 c.c. contempla l'obbligo del venditore di garantire al compratore l'acquisto del diritto.L'art.1483 c.c. richiama infatti l'art. 1479 c.c. che pone a carico del venditoe anche l'obbligo del risarcimento ,oltreche' al pagamento del prezzo,delle spese sopportate dal compratore per la lite giudiziaria.Quando dunque il terzo,fa valere la sua pretesa per effetto dei diritti che ha fatto valere sulla cosa.Questa garanzia per l'evizione,deve essere fatta valere anche nei confronti di un compratore che era perfettamente a conoscenza dell'esistenza dei diritti di un terzo sulla cosa.Il diritto al risarcimento del danno e' subordinato alla prova della colpa o del dolo del venditore,secondo le regoli generali.E' facolta' del compratore anche risolvere il contratto ex art. 1479 c.c. Viceversa,la regola vale anche e' il compratore,convenuto da un terzo che pretende di avere diritti sulla cosa venduta,non chiama in causa il venditore,qualora costui provi che aveva diritti sulla cosa,in caso di soccombenza nel giudizio.Il venditore in questo caso dovra' avere ragioni sufficienti per respingere la domanda 1485 c.c. L'onere della chiamata in causa giova al compratore perche' egli non rischia di non potersi avvalere della garanzia per evizione,otenendo direttamente in giudizio la condanna del venditore al risarcimento del danno,derivanti appunto da evizione,in caso di soccombenza.

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.