Sabato 16 Gennaio 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Esteri
  • TERRORISMO AL QAEDA AL ZAWAHRI ATTACCHEREMO USA NUOVO 11 SETTEMBRE ...

TERRORISMO AL QAEDA AL ZAWAHRI ATTACCHEREMO USA NUOVO 11 SETTEMBRE

New York 13 Settembre 2013 Corsera.it Al Qaeda nuova offensiva mediatica la sua strategia di attacco: «Dobbiamo continuare questa guerra sul territorio degli Stati Uniti», ha spiegato Ayman al Zawahri, il capo di al Qaeda, in un messaggio audio. Occorre attaccare, «qui e là», gli Stati Uniti per fiaccarne l'economia e limitarne le enormi spese per la sicurezza: un appello ai suoi seguaci affinché gli Stati Uniti ed i loro alleati siano attaccati ovunque. PUNTO DEBOLE È L'ECONOMIA - Secondo al Zawahri l'economia è «il punto debole dell'America ed essa è traballante a causa di tutte le spese militari impegnate per la sicurezza» del paese. «Per fare restare l'America sotto pressione e in stato d'allerta - ha detto il successore di Bin Laden - occorre qualche attacco qui, qualche attacco là. Dobbiamo dunque continuare questa guerra sul loro territorio». Nel suo messaggio al Zawahri ha anche invitato gli jihadisti ad agire da soli o in gruppo per condurre questi attacchi «disparati». COME A BOSTON - Il punto di riferimento è l'attacco di Boston. «Dobbiamo colpire come è successo durante la maratona di Boston», ha detto ancora il successore di Bin Laden, «Dobbiamo dissanguare economicamente l'America provocandola, in modo che continui a spendere massicciamente sulla sicurezza», solo così facendo al Qaeda riuscirà a tenere, «gli Usa in uno stato continuo di tensione e di trepidazione, (ad arrovellarsi), su quando e dove colpiremo ancora». In sintesi Zawahiri sottolinea come, «senza che ci costi nulla...riusciremo ad stringere gli Usa (in un angolo fatto di) una guerra di nervi. Ora dobbiamo fare a casa loro come abbiamo fatto in Somalia, Yemen e Afghanistan».

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.