Venerdi' 10 Luglio 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • CORSERA SINDACO DI ROMA POLICLINICO GEMELLI ENRICO FABBRO UN CANDIDATO DI SPESSORE CHE FARA' BENE ALLA CITTA' DI ROMA...

CORSERA SINDACO DI ROMA POLICLINICO GEMELLI ENRICO FABBRO UN CANDIDATO DI SPESSORE CHE FARA' BENE ALLA CITTA' DI ROMA

Roma 3 Marzo 2013 Corsera.it di Annalisa Cucinotta intervista ad Enrico Fabbro prossimo candidato a Sindaco di Roma.

Elezioni comunali Roma 26 27 Maggio 2013.Non sono neanche finite le elezioni politiche del 2013,che i partiti e i movimenti politici devono riorganizzarsi per affrontare il prossimo test elettorale.Il Mir Moderati Italiani in Rivoluzione ha convocato una assemblea regionale del movimento per venerdi’ 8 Marzo la festa delle donna,per lanciare il candidato a Sindaco di Roma.Tra gli ambienti ben informati si fa il nome di Enrico Fabbro,dirigente del Policlinico gemelli,allenatore che ha vinto l’ultimo scudetto della squadra Lazio giovanile nel corso del 2001.All’interno del partito Enrico Fabbro gode di un vastissimo consenso,soprattutto e’ appoggiato dall’area secessionista di Matteo Corsini,come lui grande tifoso laziale.Si ricorda che nel periodo d’oro dell’acquisizione del portafoglio della UNIPOL,aveva lanciato l’ipotesi di acquistare la Lazio e costruire il nuovo stadio sui terreni della Bufalotta,ex proprieta’ di Sergio Cragnotti.Con Matteo Corsini Enrico Fabbro, divide la fede laziale."Ma per le comunali lo sforzo di tutti sara’ indispensabile, perche’ anche la Lazio dopo la Roma dovra’ avere un suo stadio e noi faremo di tutto perche’ questo avvenga." Il Mir ha superato il test....

delle recenti elezioni politiche portandosi a casa un’eredita’ pesante di circa 100 mila voti,che oggi sono l’ago della bilancia per lo schieramento che intendera’ portarsi a casa la prossima vittoria elettorale.Ricordiamo a tutti che sono soltanto 124 mila i voti che hanno fatto la differenza tra la coalizione di centrosinistra e di centrodestra."Siamo in campagna elettorale,e saremo in campagna per le comunali,per le prossime elezioni europee,ma soprattutto convinti che dopo l’estate,dopo il governo tecnico balneare,si tornera’ alle urne,per lo scontro finale,dei partiti e dei movimenti rivoluzionari.Sono le parole di Beppe Grillo e noi crediamo che il M5S,sara’ coerente con la propria mission politica.Crediamo che molti dei senatori del Movimento 5 Stelle,rimarranno pero’ attaccati alla poltrona,come inevitabile che sia. Ma il MIR ha avuto il coraggio di affrontare una campagna elettorale senza tradire le proprie istanze politiche,che oggi si riconoscono nel centrodestra."Ha detto Enrico Fabbro.

"Un impegno elettorale che abbiamo affrontato ben consapevoli che chi avrebbe voluto ripescare Silvio Berlusconi avrebbe votato PDL e che non eravamo abbastanza visibili come movimento “in rivoluzione”.Anche Gianpiero Samori’ a Roma si e’ leggermente defilato,e abbiamo anche compreso il motivo,il fondatore del MIR intende tornare sui suoi passi all’interno del PDL. Ma per noi, non e’ chiaramente una strada percorribile,per le elezioni a Sindaco di Roma."

Il MIR Lazio ha intenzione di lanciare una lista Civica Roma Risorge con a capo Enrico Fabbro come candidato Sindaco di Roma,anche se sara’ l’assemblea a indicare il loro candidato.Ma Enrico Fabbro ha sicuramente la personalita' per poter affrontare questa durissima competizione e si vocifera nei corridoi del MIR,che sia stato uno dei promotori di forte contrapposizione anche alla stesse leadership dell'avv.Gianpiero Samori'.Sembra che sia stato proprio Enrico Fabbro ad opporsi ad una diluizione del MIR all'interno del PDL. "Significherebbe tradire la nostra missione politica e certamente non possiamo confluire in un partito che vede il suo Presidente colpito da un avviso di garanzia un giorno si e un giorno no."

Enrico Fabbro inoltre appare una personalita' di spessore,proprio come ed  anche Gianni Alemanno, si e' apprestato a dichiarare alla stampa,in occasione di un eventuale ricorso alle primarie del centrodestra, per designare il candidato a Sindaco di Roma. Il Mir ha fatto parte della coalizione di centrodestra alle ultime elezioni e dunque Enrico Fabbro e' un suo autorevole esponente,una prestigiosa garanzia di successo,un ottimo diplomatico,uno con le idee chiare,un "allenatore" capace di vincere ancora,sopratutto con i giovani desiderosi di cambiamenti radicali.

"Sicuramente apprezziamo molto anche il passo indietro di Francesco Storace,che ha intenzione di convocare l’assemblea della Destra italiana per individuare chi possa affrontare questa prossima competizione elettorale,candidandosi a Sindaco di Roma.Anche Francesco Storace pare aver capito che per il bene comune del centrodestra,e' utile individuare un prossimo leader equilibrato che possa garantire  a tutti uniformita' di intenti.

"E’ un momento difficile per il centrodestra,ma Roma Risorge intende proseguire nella sua battaglia politica,spingendo innanzi le istanze della citta’ di di Roma,un programma con molti progetti ed idee innovative,che ne caratterizzeranno la forza dinamica.Siamo pronti ad aggregare nel nostro contenitore tutte quelle forze politiche che vogliono andare avanti,pensiamo anche agli spezzoni di Fare Fermare il Declino, e di tutti coloro che non si riconoscono nel Movimento 5 Stelle e nella conduzione personalistica del movimento."

"Roma Risorge sara’ per tutti i romani un laboratorio politico con molte personalita’ al suo interno,cercando di soddisfare le sensibilita’ piu’ differenti.Dobbiamo lavorare per il bene comune,che in questo caso e’ rappresentato dalla citta’ di Roma. Questa citta' e’ abbandonata a se stessa e nell’incuria da troppo tempo. Dobbiamo guardare all’economia a risolvere i problemi dell’occupazione giovanile e in questo senso crediamo di poter dare maggiori risposte,rispetto ai parenti in rivoluzione,che al loro interno contano rappresentanti politici,che non si erano ancora affermati nella societa’ civile e che soltanto oggi,hanno trovato un contratto di lavoro,presso la pubblica amministrazione. Chi non ha saputo risolvere il proprio inserimento nel mondo del lavoro,non riuscira’ ad offrire soluzioni agli altri,se non con una politica statalistica. Noi siamo liberali e offriremo risposte concrete,a differenza dei grillino,nel MIR e in Roma Risorge,sono molti gli imprenditori di successo che calcano la scena.I grillini non riusciranno a tenere il confronto sugli aspetti reali del paese e soprattutto ad indicare soluzioni concrete ai giovani e ai disoccupati.Una volta esaurita la prima lista di riforme, diminuizione della spesa pubblica,contenimento dei costi della politica,si dovranno dare risposte concrete e rapide al popolo italiano. Altrimenti ci ritroveremo come al solito con dipendenti dello Stato,che hanno cambiato nome e casacca,ma non hanno idee,esperienza e know how per costruire l’Italia di domani. Il rischio e’ che il Movimento 5 Stelle imploda prima di ogni piu’ felice pronostico,lasciando l’Italia ancora orfana di una alternativa politica di efficienza industriale e non soltanto sociale.Roma Risorge sara’ l’alternativa alla rivoluzione delle parole,con una dei fatti. Il Movimento 5 Stelle vuole cambiare l’Italia promuovere il lavoro nel mondo giovanile,ma nessuno di loro ha mai risposto a questa domanda,non ha individuato una soluzione per se stesso,figuriamoci per gli altri.Roma deve avere in Giunta,persone capaci,intuitive e con voglia di lavorare.La rivoluzione non basta e le chiacchiere meno che mai." Cosi' Matteo Corsini uno dei leader del movimento Roma Risorge.

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.