Venerdi' 22 Gennaio 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Esteri
  • CORSERA ESTERI NORD COREA PYONGYANG MINACCIA AGLI USA SUI TEST NUCLEARI ...

CORSERA ESTERI NORD COREA PYONGYANG MINACCIA AGLI USA SUI TEST NUCLEARI

Roma 24 Gennaio 2013 Corsera.it

Il target sono le citta' americane,cosi' ha replicato Pyongyang al rafforzamento delle sanzioni deciso martedi' dal Consiglio di sicurezza dell'Onu,in relazione al lancio del missile satellite di dicembre.L'America diventa il target principale di questi esperiementi e dei vettori balistici a lungo raggio che la Commissione nazionale di difesa intende promuovere.

All'indomani delle nuove sanzioni Onu, Pyongyang continua a sfidare la comunita' internazionale: la Corea del Nord ha annunciato che continuera' con il lancio di satelliti e missili a lungo raggio e che prepara un nuovo test nucleare, tutte azioni dirette contro quello che definisce il suo 'nemico giurato', gli Stati Uniti .

«Che ci sia o no il test dipende dalla Corea del Nord - ha commentato Glyn Davies, inviato speciale Usa sulle questioni del Nord, in visita a Seul - Speriamo non lo faccia, chiediamo di non farlo. Sarebbe un errore e un'occasione mancata qualora decidano di farlo. Questo non è il momento di aumentare le tensioni nella penisola coreana, ma l'occasione per entrare in contatto con l'esterno». 

«Usa prossimo obiettivo». «Nella nuova fase della nostra secolare lotta contro gli Usa, non nascondiamo il fatto che diversi satelliti e missili a lunga gittata che continueremo a lanciare e i test nucleari di alto livello che condurremo avranno come target il nostro nemico giurato, gli Stati Uniti» ha riportato la Kcna, rilanciando le posizioni della Commissione nazionale di Difesa. 

La Cina si oppone. Appena ieri, il presidente cinese in pectore, Xi Jinping, ha espresso la sua opposizione allo sviluppo degli arsenali nucleari e di altre armi di distruzione di massa da parte della Corea del Nord, nel resoconto fatto al termine dell'incontro avuto da Kim Moo-sung, inviato speciale del prossimo presidente della Corea del Sud, Park Geun-hye. 

Onu. Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato martedì all'unanimità una risoluzione che allunga la lista delle organizzazioni governative nordcoreane soggette a sanzioni in risposta al lancio del razzo-satellite di dicembre, includendo, tra gli altri, anche l'Agenzia spaziale.


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.