Mercoledi' 08 Febbraio 2023
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Milano cronaca
  • CORSERA SCANDALO REGIONE LOMBARDIA NICOLE MINETTI MC DONALD'S SHOW COCKTAIL BY NIGHT PER GLI AFICIONADOS...

CORSERA SCANDALO REGIONE LOMBARDIA NICOLE MINETTI MC DONALD'S SHOW COCKTAIL BY NIGHT PER GLI AFICIONADOS

MILANO 14 DICEMBRE 2012 CORSERA.IT

SCRIVI A REDAZIONE@CORSERA.IT OGGI IN DIRETTA TV CANALE 86 ONE TELEVISION MATTEO CORSINI LO SCANDALO DELLA REGIONE LOMBARDIA.

RENZO BOSSI SIGARETTE E VIDEOGIOCHI A MEDIAWORLD

REGIOE LOMBARDIA SCANDALO INDAGATI NICOLE MINETTI E RENZO BOSSI ER TROTA.22 GLI INVITI A COMPARIRE AI CONSIGLIERI REGIONALI DELLA LOMBARDIA MAGGIORANZA PDL E DELLA LEGA.L'IPOTESI PER TUTTI E' PECULATO OVVERO DI AVER UTILIZZATO I RIMBORSI ELETTORALI PER SPESE PERSONALI ANZICHE' PER I COSTI DELLA GESTIONE POLITICA.VOCI DI SPESE CAMUFFATE STTO LA VOCE COMUNICAZIONE OPPURE ESPLETAMENTO DEL MANDATO O MEDIA VIAGGI ISTITUZIONALI DELLA PRESIDENZA O SPESE PER COLLABORATORI.UN CIRCO  EQUESTRE DI SPESE PER PRANZI CENE SIGARETTE CIOCCOLATINI E MUNIZIONI PER FUCILI DA CACCIA PER SVARIATI MILIONI DI EURO.

Sono 22 gli inviti a comparire che stanno per essere consegnati in queste ore (e altri ne dovrebbero partire nei prossimi giorni) ad altrettanti consiglieri regionali della Lombardia in maggioranza del Pdl e della Lega.  

 

Ma nei prossimi giorni i provvedimenti dovrebbero colpire anche consiglieri dell’opposizione del Pd e arrivare complessivamente a oltre una quarantina di iscritti sul registro degli indagati della procura di Milano . L’ipotesi per tutti è peculato, avere cioè utilizzato i rimborsi elettorali e regionali anziché per l’attività politica per spese personali. Camuffate sotto la voce “comunicazione” o “espletamento del mandato” o media“viaggi istituzionali della presidenza” o ancora “spese per collaboratori” si nascondevano pranzi, cene, sigarette, cioccolatini e munizioni per fucili da caccia per svariati milioni di euro.  

 

Tra gli scontrini acquisiti negli ultimi mesi di indagini della Guardia di Finanza (migliaia) risultano anche cene da McDonald’s o in ristoranti lussuosi, acquisti per chili di carne, cocktail per decine di persone offerti all’una di notte. Ci sono persino quattro pizze da asporto e un pranzo per cinque persone più due menù baby in un agriturismo. Insomma, nell’indagine portata avanti in questi mesi dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo e dal pm Paolo Filippini, gli inquirenti hanno trovato di tutto. E in gran quantità se si pensa che la totalità del Consiglio Regionale è di ottanta consiglieri e oltre la metà risultano ormai iscritti sul registro degli indagati. Tra questi oltre al capogruppo del Pdl e a quello della Lega compare anche Nicole Minetti, raggiunta da un invito a comparire la quale avrebbe messo nelle spese “per la politica” persino l’acquisto di un libro che la riguardava: “Mignottocrazia”, nonchè consumazioni all’hotel Principi di Savoia per 800 euro e 400 euro al ristorante deli vip “Da Giannino”.  

 

Nel mirino è finito anche il Trota, al secolo Renzo Bossi, che si sarebbe fatto rimborsare giganteschi consumi di Red Bull, nonchè sigarette e videogiochi da Mediaworld.  

 

A dare il via al nuovo scandalo, sono state le verifiche sull’ex presidente del Consiglio Regionale, il leghista Davide Boni, indagato per corruzione e l’ex assessore Pdl Franco Cristiani Nicoli, arrestato l’anno scorso per mazzette in seguito alla concessione dei permessi di una cava per l’amianto. Vicenda per la quale è finito sotto esame lo stesso Roberto Formigoni, firmatario della delibera che diede i via alla concessione.  


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.