Venerdi' 30 Ottobre 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Finanza
  • CORSERA ARRIVA LA GUERRA IRAN STATI UNITI D'AMERICA PIAZZA AFFARI THE BLACK SWAN UN LAGO DI SANGUE CRISI EURO PRONTI AL BOTTO...

CORSERA ARRIVA LA GUERRA IRAN STATI UNITI D'AMERICA PIAZZA AFFARI THE BLACK SWAN UN LAGO DI SANGUE CRISI EURO PRONTI AL BOTTO

MILANO 16 NOVEMBRE 2012 CORSERA.IT

VENDETE TUTTO ACQUISTATE ORO E CASE.SE LA TEMPESTA PERFETTA DOVESSE SCATENARSI NEI PROSSIMI MESI I SOLDI LIQUIDI E I BOND STATALI DIVENTEREBBERO CARTA DA MACERO IN POCHI ISTANTI.SE L'IRAN INTERVENISSE NEL CONFLITTO CON ISRAELE SAREMMO IN GUERRA CON IL PREZZO DEL PETROLIO RADDOPPIATO IN UNA NOTTE.

EURO PRONTI AL BOTTO DI CAPODANNO.SI AVVICINA LA GUERRA IRAN STATI UNITI PER IL TRAMITE DI ISRAELE.ARRIVA LA TEMPESTA PERFETTA DEI MERCATI FINANZIARI,COME PREANNUNCIATO DALL'ECONOMISTA NOURIEL ROUBINI.CON LO SPETTRO DELLA GUERRA ...

I MERCATI FINANZIARI PIEGANO LE GINOCCHIA.PAESI SOVRANI INSOLVENTI.SI CORRE A SISTEMARE I CONTI MA LA BCE RIMANE L'UNICO GRANDE SISTEMA IN GRADO DI CONGELARE GLI EFFETTI DI UNA CRISI RECESSIVA ...

CHE ORMAI STA SFIANCANDO QUALSIASI PERSONA. LA BCE DOVREBBE SBRIGATIVAMENTE DARE SEGUITO AD UNA POLITICA DI MONETIZZAZIONE NON STERILIZZATA IN QUANTITA ILLIMITATA,MA GLIE E' VIETATO DALLO STATUTO,SAREBBE ANTICOSTITUZIONALE.

PIAZZA AFFARI INTANTO E' UN LAGO DI SANGUE,CADONO I TITOLI BANCARI,CADE MEDIASET AD UN SOFFIO DEL MINIMO STORICO.CON LA CRISI DELL'EURO SIAMO PRONTI A FARE IL BOTTO,THE BLACK SWAN,COPYRIGHT NOURIEL  ROUBINI FORSE STA PER ATTERRARE ANCHE SULL'ITALIA.

NOURIEL ROUBINI.«Nulla è cambiato dalla crisi finanziaria. Gli incentivi per le banche (la liquidità a piene mani garantita dalle banche centrali, ndr) permettono loro di agire in modo truffaldino, di fare cose illegali e immorali; l'unico modo per evitarlo è rompere questo grande supermercato finanziario».

Altro che codici di autoregolamentazione, istituti che debbono «riscrivere le regole»... Roubini ritiene che solo delle «sanzioni penali» avrebbero potuto fermare la folle ricostruzione del meccanismo che aveva prodotto la crisi del 2007. «Se alcune persone finiscono in carcere, forse sarà una lezione». Rabbioso, ma probabilmente inefficace e sgradito ai governanti. L'alternativa, avverte Roubini, è che «qualcuno verrà impiccato per le strade».

Il fatto è che ci ritroviamo al punto di partenza, nella stessa situazione del giorno prima del fallimento di Lehmann Brothers. E quindi «il 2013 sarà peggio del 2008» perché «oggi siamo a corto di contromisure». Di fatto: «nel 2008 si potevano tagliare i tassi di interesse», che oggi sono a zero quasi dappertutto. Allora e finora si poteva «immettere liquidità»; ma oggi «sta diventando sempre meno efficace perché il problema è di solvibilità, non di liquidità». I debitori non pagano, quindi la circolazione si ferma e il denaro resta in cassaforte. Infine gli stati non possono più salvare nessuno, perché «hanno disavanzi bilancio già troppo grandi» per colpa dei salvataggi di qualche anno fa. Diventa dunque impossibile tornare a «salvare le banche»; i governi sono «prossimi a essere insolventi», come la Grecia e, forse, la Spagna.

Bingo. Difficile sintetizzare meglio le molte ragioni per cui un sistema economico fondato sull'«avidità» individuale a scapito del benessere collettivo è «obbligato» ad esplodere «a grande velocità». Quando? Roubini è ottimista: «il fondo Efsf-Esm deve essere almeno quadruplicato; in caso contrario si avrà una crisi più grande non tra sei mesi, ma nelle prossime due settimane». Buone vacanze...

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.