Giovedi' 29 Luglio 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • ROMA CRONACA
  • CORSERA ALLUVIONE ROMA TEVERE PIENA TEMERE TANTAE MAGNITUDINIS FLUMINI EXERCITUM OBICERE...

CORSERA ALLUVIONE ROMA TEVERE PIENA TEMERE TANTAE MAGNITUDINIS FLUMINI EXERCITUM OBICERE

ROMA 14 NOVEMBRE 2012 CORSERA.IT di Matteo Corsini

ESITARE AD ESPORRE L'ESERCITO ALLA VEEMENZA DI UN FIUME SI GRANDE.

ROMA TEVERE OGGI SIAMO STATI TUTTI LO STESSO SOLDATO DI ROMA.

ROMA LA PIENA E LA LUNA DI UN BRANCO DI LUPI DEL FIUME TEVERE,IL SOGNO DEI SECOLI NELLA STORIA MILLENARIA DI ROMA.OGGI ROMA SI E' FERMATA LUNGO GLI ARGINI DEL FIUME TEVERE,I CITTADINI ROMANI SI SONO AFFACCIATI SULLE SPONDE DI ARGILLA,PER AMMIRARE SCENDERE LE ACQUE VERDI E SCURE DEL TEVERE,LA CULLA DELLA CIVILTA',LA SORGENTE DELLA VITA,I LUOGHI LEGGENDARI DEL RITROVAMENTO DI ROMOLO E REMO,LA LEGGENDA DI ROMA.OGGI ....

COME NON MAI,ROMA ERA BRILLANTE DI LUCE,QUASI IRIDESCENTE,FANTASTICA,UNO SCENARIO DI IMMENSI RICORDI,DI IMMAGINI,STORIE CHE SI TRAMANDANO DI FIGLIO IN FIGLIO,NEL CORSO DEI MILLENNI.OGGI ROMA AVEVA UNA FORZA INNATURALE,ATTRAENTE,PROFONDA,QUALCOSA CHE TI PRENDE ALLO STOMACO E TI SUSSURRA ALL'ORECCHIO,ANCHE TU FAI PARTE DI QUESTA LEGGENDA.ROMA IMMOBILE,GELATA DAL SILENZIO DELLA PIENA MORBIDA,DI QUELLE ACQUE CHE SOPRAGGIUNGONO DAI CONFINI LONTANI DELL'IMPERO,CHE SONO TUTTO E OGNI COSA,CHE PORTANO PAROLE,RACCONTI,SOGNI DI GLORIA,BATTAGLIE VINTE,RUMORE DI ARMI.I CITTADINI ROMANI SI SONO LASCIATI CULLARE DAL MORMORIO DEL TEVERE,DEL LORO FIUME,DA QUELLA GIGANTESCA MAREA DI STORIA,CHE FORSE ABBIAMO DIMENTICATO,CHE FA PARTE DI UN PASSATO SBIADITO.ROMA CHE DEVE RISORGERE,TORNARE A PULSARE DI VITA,DEI SUOI GIOCHI MILLENARI,TORNARE GRANDE DELLE SUE VITTORIE,TRIONFALE NEL SUO COLOSSEO.ROMA LA PIU' GRANDE CITTA' DELLA STORIA ANTICA,IL SOGNO DEGLI UOMINI UNIVERSALI,IL SOGNO CHE FA PARTE DELL'ANIMA,IL CORAGGIO DI OGNUNO DI NOI.

OGGI SIAMO STATI UNA STESSA COSA,LA STESSA PERSONA,ERAVAMO LO STESSO UNICO SOLDATO DI ROMA,UNICA GIOIA,UNICA SPERANZA,UNICA CERTEZZA DEL FUTURO.OGGI ROMA SPLENDIDA E MILLENARIA,SCOPRIVA IL SUO FASCINO INCANTATO,I SUONI,LE TROMBE,LO SCALPITIO DEI CAVALLI.ERANO MIGLIAIA I SOLDATI LUNGO GLI ARGINI DEL FIUME,VESTITI DI ROSSO CON LE ARMATURE LUCENTI,E LE DONNE ROMANE,BELLISSIME E AVVENENTI,GIUNTE DALL'AVVENIRE,DAL NULLA,DALLE RADICI PROFONDE DELLA NOSTRA ESISTENZA.

OGGI IL SOLDATO ROMANO HA TRIONFATO.IL FIUME CI SCORREVA NELLE VENE COME BOLLE,SCOPPIAVA NEL CUORE,SI ATTORCIGLIAVA SULLE SPALLE,COME UN SERPENTE VELENOSO PRONTO A DIFENDERCI DALLE INCURSIONI DEI NOSTRI NEMICI.ERA IL SOGNO IL SUONO LA FIABA LE PAROLE LA POESIA LA NATURA IL CIELO IL MARE IL LENTO PROCEDERE DEI GIORNI DEL TEMPO DEI SECOLI CHE FANNO DI QUESTA CITTA' UNA COSA UNICA IMPOSSIBILE DA COPIARE CHE TRAVOLGE INCENDIA LA PASSIONE DENTRO OGNUNO DI NOI.

OGGI ERAVAMO TUTTI SOLDATI ROMANI SCHIERATI A FIANCO DEL GRANDE FIUME TEVERE,LA NOSTRA STORIA.QUEL FIUME RIBOLLIVA DEL NOSTRO SANGUE  ERA IL CUORE PULSANTE DEI  SEGRETI DELLA CIVILTA' DEL MONDO,LA FORZA,IL CORAGGIO DI UN ESERCITO GLORIOSO E INVINCIBILE.

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.