Sabato 23 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • ISOLA DEL GIGLIO COSTA CROCERE CONCORDIA LA MALEDIZIONE DEL CAPITANO SCHETTINO...

ISOLA DEL GIGLIO COSTA CROCERE CONCORDIA LA MALEDIZIONE DEL CAPITANO SCHETTINO

ISOLA DEL GIGLIO 17 GENNAIO 2012 CORSERA.IT

ISOLA DEL GIGLIO TRAGEDIA.LA MALEDIZIONE DEL COMANDNTE FRANCESCO SCHETTINO.

LA NAVE CONCORDIA HA PICCHIATO CONTRO UNA PARETE SCOSCECA,NELLE PROFONDITA' DEL MARE ANTISTANTE I PORTO DELL'ISOLA DEL GIGLIO.UN CASO FORTUITO,MA FORSE ERA NEL DESTINO DEL COMANDANTE FRANCESCO SCHETTINO.UNO NATO PERCASO,UNO DIVENTATO COMANDANTE DOPO UNA LLUNGA GAVETTA A BORDO DELLE IMBARCAZIONI DELLA COSTA CROCIERE.MI DOMANDO SE POSSIAMO DIVENTARE COMANDANTI PERCASO,ANZI PER UNO SCHERZO DEL DESTINO.FRANCESCO SCHETTINO ERA SALITO A BORDO DELLE NAVI COSTA CROCIERE COME CAPOCAMERIERE,POI HA FATTO TUTTA ..... LA TRAFILA FINO A DIVENTARE UN PILOTA DI NAVI DA CROCIERA.SEMPRE SAPUTO CHE L'ISTINTO DEL MARINAIO SI COSTRUISCE FIN DA BAMBINO,QUALCOSA CHE DEVE DIVENTARE NATURALE ALLA PROPRIA VITA,COME LO SCI,IL NUOTO,INSOMMA QUELLO CHE SI IMPARA DA BAMBINO DIVENTA QUASI ISTINTIVO NELL'ETA' ADULTA.E QUANDO SI NAVIGA PER MARE,VALGONO GLI STUDI,VALGONO LE STRUMENTAZIONI DI BORDO,MA UN BUON COMANDANTE GUARDA IL CIELO,VEDE LE NUVOLE,ASCOLTA I RUMORI,GUARDA LE LUCI ,INSOMMA E' DOTATO DI UN BAGAGLIO DI ESPERIENZA INNATA,CHE NESSUNO STUDIO,NESSUNA GAVETTA TI POTRANNO MAI INSTILLARE NEL CORPO E NELLA MENTE.IL COMANDANTE FRANCESCO SCHETTINO NON HA ALCUNA DI QUESTE CARATTERISTICHE.IL CAMBIO DI ROTTA DELLA NAVE CONCORDIA E' FIGLIO DI UNA FOLLIA,DI UN GESTO SCONSIDERATO,DI UNA PERSONA CON POCA ESPERIENZA,U COMANDANTE CHE SI E' FATTO INGANANRE DALL'ECOSCANDAGLIO,CHE HA GUARDATO SU UN MONITOR LA SUA DISGRAZIA E QUELLA DI CENTINAIA DI ....


PERSONE.MOLTI SONO MORTI IN QUESTA DISSENNATA AVVENTURA,MOLTI ALTRI SONO RIMASTI FERITI.MA PER CHI VA PER MARE,SA CHE LA PRUDENZA NON E' MAI TROPPA,CHE ANDARE PER MARE E'UN SACRIFICO IMMENSO,ALLE VOLTE,DIVENTA INSOPPORTABILE.MA UN VERO MARINAIO NAVIGA PER MARE SE HA NELLA SUA COSCIENZA IL VALORE DELLA VITA UMANA,DELLA SUA SICUREZZA.SI NAVIGA CERCANDO DI STARE ASEMPRE NELLA MASSIMA SICUREZZA,DI EVITARE AVVENTURE IMPROVVISATE. E QUANDO UNA NAVE DA CROCIERA SOLCA I MARI,NON E' PROPRIAMENTE UNA NAVE DA REGATA,DOVE L'EQUIPAGGIO HA ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE,OGNUNO SA QUELLO CHE DEVE FARE,MA SOPRATUTTO L'IMBARCAZIONE E' PRONTA PER SBANDATE IMPROVVISE,PER LE ONDATE,PER I VENTO.UNA NAVE DA CROCIERA PER ANTONOMASIA E' COME UNA BARCA DI CRISTALLO,DELICATISSIMA,CHE SI DEVE PROTEGGERE IN OGNI MOMENTO.FRANCESCO SCHETTINO AVEVA TRA LE MANI UNA GRANDE NAVE DI CRISTALLO,PIENA DI PERSONE ANZIANE,CHE IL MARE L'AVRANNO SI E NO VISTO IN TELEVISIONE.QUELLO CHE DOVEVA FARE IL COMANDANTE FRANCESCO SCHETTINO ERA PROTEGGERE QUEI PASSEGGERI,CHE ERANO SOTTO LA SUA DIRETTA RESPONSABILITA',AL CONTRARIO GLI HA LASCIATI AL FREDDEO E AL BUIO APPOLLAIATI SULL'OPERA MORTA DELLA SUA NAVE DA CROCIERA.IL COMANDANTE FRANCESCO SCHETTINO HA LANCIATO LA SUA BARCA DI CRISTALLO VERSO GLI SCOGLI,IN UNA AVVENTURA AL LIMITE DELLA FOLLIA UMANA.ALTRE VERITA' NON CI SONO E SAREBBE INCREDIBILE TROVARLE.


CORSERA.IT

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.