Domenica 17 Gennaio 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Esteri
  • TERRORISMO OSAMA BIN LADEN STRAGE ALLA STAZIONE FERROVIARIA...

TERRORISMO OSAMA BIN LADEN STRAGE ALLA STAZIONE FERROVIARIA

NEW YORK 6 MAGGIO 2011 CORSERA.IT

Osama Bin Laden voleva colpire il sistema ferroviario americano.E' quanto emerge dalla lettura dei documenti rinvenuti all'interno dei computers, prelevati dalla sua casa bunker ad Abbottabad.Rivelazioni che in parte erano già conosciute,come del resto i suoi potenziali obiettivi.Come ricordiamo proprio nella metropolita di...

...Londra e in Spagna,vennero colpiti treni e stazioni ferroviarie.Insomma l'incubo del terrorismo non ci abbandona neanche adesso,che forse ci siamo liberati del suo più grande interprete.L'idea che mentre viaggiamo in treno,al mattino per raggiungere il nostro postro di lavoro,e quanto di peggiore ci sia per la nostra mentre,forse l'incubo peggiore.Ma la fiducia deve tornare in noi stessi,anche la maggiore convinzione che il futuro sarà migliore per noi e i nostri figli.Dobbiamo soltanto respirare a fondo,guardare in alto il cielo azzurro,veder muovere le foglie sugli alberi e pensare che forse siamo fuori dal un tunnel oscuro,che per anni ha tormentato l'immaginazione e la paura.

Oggi è un giorno migliore,i treni continuano a correre,tra qualche minuto berremo un buon caffè,alla faccia di Osama Bin Laden,la cui vita giace ormai in fondo al mare e per noi va bene così.

 

CORSERA.IT COPYRIGHT

 

WASHINGTON – Nel febbraio del 2010 Al Qaeda ha ipotizzato di colpire il sistema ferroviario americano per causare un alto numero di vittime. L’idea era di provocare il deragliamento di un treno, magari facendolo precipitare da un ponte. Come possibili date dell’attentato: Natale, Capodanno e il decimo anniversario dell’11 settembre. Queste informazioni sono emerse da una prima quanto sommaria analisi della documentazione sequestrata nel rifugio di Osama. Nel confermare la rivelazione, le autorità hanno però aggiunto una precisazione importante: il piano non era entrato ancora nella fase operativa, non esiste alcuna minaccia specifica e si tratta probabilmente di uno dei molti scenari considerati dai terroristi.

Inoltre, non vi sarebbero indicazioni su un luogo geografico particolare. I treni, insieme agli aerei, sono stati sempre tra gli obiettivi dei qaedisti. Ci sono diverse stragi di grandi proporzioni a confermarlo: Madrid, Londra e un paio di attacchi in India. Centinaia le vittime. E anche durante il massacro negli hotel di Mumbai alcuni membri del commando hanno preso di mira la stazione. Sono bersagli che non hanno valore simbolico, ma permettono a chi attacca di provocare molti morti e di sconvolgere un sistema di trasporto comune. Nel 2009 l’Fbi ha arrestato un afghano che voleva far esplodere zaini-bomba nel metrò di New York. Le indiscrezioni sono comunque solo all’inizio.

I tecnici dell’Fbi, chiusi negli uffici di Quantico, devono scardinare i programmi criptati che proteggono i lap top portati via da Abbottabad. Con loro lavorano anche dei traduttori in quanto i testi non sono in inglese. Dalle memorie – chiavette, hard drive – possono uscire informazioni cruciali sui progetti di Al Qaeda. Se dai file di Osama spunteranno risvolti operativi più precisi bisognerà rivedere il giudizio sul profilo del leader di Al Qaeda


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.