Martedi' 19 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • BREMBATE YARA GAMBIRASIO MORTA CON 6 COLTELLATE CABALA COL NUMERO SIMBOLO DELLA BESTIA....

BREMBATE YARA GAMBIRASIO MORTA CON 6 COLTELLATE CABALA COL NUMERO SIMBOLO DELLA BESTIA.

BREMBATE 27 FEBRAIO 2011 CORSERA.IT

Yara Gambirasio uccisa da 6 coltellate,forse appena dopo il suo rapimento.Il numero 666,quello della Bestia,come ci suggerisce un passo dell'Apocalisse di Giovanni,riferito alla bestia che sale dal mare.Il numero diventato il simbolo del Diavolo.Si apre con forza dunque la pista della Setta Satanica.

SEI COLTELLATE - Yara Gambirasio è stata colpita dal suo assassino con almeno sei coltellate, alcune delle quali inferte con molta violenza. Lo ha riferito l'Ansa, che ha avuto conferma da fonti qualificate che stanno indagando sulla morte della tredicenne di Brembate. L'esame del cadavere avrebbe evidenziato una ferita alla gola, una al polso

più controllati dal 26 novembre scorso, data della scomparsa. Il corpo, in un campo incolto a Chignolo d'Isola (Bergamo), era disteso sulla schiena con le braccia all'indietro. A riferirlo è un testimone oculare, uno dei primi arrivati sul posto, che ha potuto osservare la scena del crimine prima che tutti venissero allontanati per fare spazio agli uomini della Scientifica. Secondo quanto si è appreso, i resti non erano individuabili da lontano, e nonostante si trovassero senza alcuna copertura nemmeno parziale sopra le sterpaglie, già da pochi passi risultavano praticamente invisibili. Le mani parzialmente coperte dalle maniche del giubbotto, lo stesso che indossava il giorno che è scomparsa, come peraltro gli altri abiti che indossava, la felpa, i pantaloni elasticizzati e i guanti. In tasca sono stati trovati alcuni oggetti come un iPod, le chiavi di casa, una sim card e la batteria di un telefonino, presumibilmente il suo, che invece manca all'appello. Il corpo in alcuni tratti era quasi mummificato e in alcuni punti scarnificato forse per l'intervento di alcuni animali, e presentava dei taglietti, uno più esteso alla schiena all'altezza dei reni, altri più piccoli all'altezza del collo e del petto. Segni che però ancora non è chiaro se siano stati provocati da chi l'ha aggredita o se siano stati inflitti post mortem.

....e ben quattro alla schiena, una delle quali molto profonda all'altezza dei reni. L'ipotesi è che la ragazza sia stata prima colpita al collo, poi al polso, nel tentativo di difendersi, e infine alla schiena. Ora restano gli interrogativi sul ritrovamento del cadavere in uno dei luoghi

 

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.