Venerdi' 12 Agosto 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • News Mondo
  • SAINT MORITZ MASSIMO D'ALEMA IL COCKTAIL CON ABRAMOVICH ALL'HOTEL KULM....

SAINT MORITZ MASSIMO D'ALEMA IL COCKTAIL CON ABRAMOVICH ALL'HOTEL KULM.

Milano 9 Gennaio 2011 CORSERA.IT

Silvio Berlusconi lo stuzzica e lui cade nel tranello.Sappiamo,Massimo D'Alema è permaloso e anche cinico,ma si contraddistingue sopratutto per pochezza delle sue vedute politiche.Massimo D'Alema è stato pizzicato dal settimanale CHI, in vacanza insieme alla moglie a Saint Moritz.Silvio Berlusconi non ha perduto l'occasione per colpire il suo avversario politico:"Non è un cachemire che può cambiare il cervello e il cuore di un comunista".

Massimo D'Alema in evidente imbarazzo con la sua parte politica,è caduto nel tranello di SIlvio Berlusconi,ma anzichè replicare senza alcun timore reverenziale,si è affrettato a smentire che indossasse una sciarpa di cachemire e come le scarpe lussuose,che al contrario furono acquistate in un emporio molto popolare, ad un prezzo veramente modico.

Ci domandiamo noi amanti di SAINT MORITZ e della montagna,della neve e dello sci,perchè Massimo D'Alema non abbia replicato:"Mi trovo benissimo da queste parti e adoro prendere l'aperitivo con Roman Abramovich al bar del KULM." Oppure : "Adoro l'atmosfera kitch che si respira da queste parti,mi piacciono i caroselli delle ROLLS ROYCE dei cafoni arricchiti in lungo e in largo per il paese." 

Ma Massimo D'Alema,il replicante comunista, è in effetti come lo descrive proprio Silvio Berlusconi:un burocrate dal passato stalinista,uno che è terrorizzato che il mondo possa criticarlo di sfruttare il lavoro altrui,anzi il voto dei simpatizzanti di sinistra,per andare in vacanza a SAINT MORITZ con una sciarpa di cachemire al collo e un paio di scarpe di lusso degne di un cafone magnate russo pieno di soldi.

CORSERA.IT

 

MILANO - Proprio non ci sta Massimo D'Alema a farsi definire da Silvio Berlusconi «comunista al cachemire». E così, approfitta di una intervista concessa al Riformista per replicare al presidente del Consiglio. Prendendo spunto da una foto pubblicata su Chi che ritrae l'esponente Pd e la moglie a St. Moritz, il premier aveva dichiarato che «i comunisti ci sono, esistono eccome» e che «non è un cachemire che può cambiare il cervello e il cuore della gente». Nessuna vacanza a St. Moritz replica ora D'Alema, ma solo una gita. E senza sciarpa di cachemire. «Non che sia un crimine andarci - ha voluto precisare l'ex ministro -. Sono andato in vacanza in un paesino dell'Engadina, meno costoso. A St. Moritz sono stato in gita. Non c'ero mai stato».

 

«IL GIACCONE? VECCHIO» - E non solo la sciarpa non era di cachemire. Ma «il giaccone - ha voluto sottolineare D'Alema - è un vecchio giaccone. Le scarpe le ho comprate da Decathlon, pagandole ventinove euro, possono testimoniarlo le tante persone che hanno fatto la fila con me». Per l'esponente Pd, tuttavia, il punto non è «la campagna qualunquista. Questo attacco -sottolinea- non è casuale. È il segnale che Berlusconi pensa alle elezioni. Ma dice anche molto sul nostro sistema di informazione. Lui riesce a dominarlo. In parte perché muove con estrema spregiudicatezza una rete mediatica squadristica che colpisce i suoi avversari: quello che hanno fatto a me è nulla in confronto a quanto subito da Fini. In parte perché sa per certo che, non appena colpisce uno dei suoi oppositori, ce n'è almeno una metá - tra gli stessi oppositori - che ne gode. Ma è mai possibile che, su giornali non vicini al premier, si debba aprire un dibattito se sia lecito per un esponente della sinistra trascorrere tre giorni sulla neve con la propria moglie in un albergo a quattro stelle? A Berlusconi, comunque, non è rimasta che la forza di imporre queste mascalzonate. Per il resto, è finito, ha trascinato il Paese al disastro».


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.