Mercoledi' 08 Febbraio 2023
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cultura
  • BUNGA BUNGA BERLUSCONI.PARLAMENTO 14 DICEMBRE IL GIORNO DELLE VAJASSE E DELLE PUTTANE....

BUNGA BUNGA BERLUSCONI.PARLAMENTO 14 DICEMBRE IL GIORNO DELLE VAJASSE E DELLE PUTTANE.

Roma 14 Dicembre 2010 CORSERA.IT

Il giorno più lungo,quello del Re del Bunga Bunga,Silvio Berlusocni il Re delle puttane,oggi deve tenere banco nell'emiciclo di un verminaio,che oggi assume più l'aspetto pernicioso di una casa chiusa,che quale naturale fulcro rappresentativo della democrazia nel nostro paese.Assistiamo impotenti, da alcuni giorni, al mercato delle puttane e delle vajasse,alla disposizione in campo degli schieramenti politici,a solo e puro scopo personale,perchè....

......in campo c'è un ricco e grasso signore da spolpare,il presidente del Consiglio italiano Silivo Berlusconi.

E' l'alba di un giorno fatidico,quello che forse traccerà il limite del baratro per il Governo di Silvio Berlusconi,oppure la sua rinascita,perchè è certo che dopo la fiducia,il mitico imprenditore di Arcore,avrà tempo e mezzi per convincere ad uno ad uno ogni nuovo elemento che intenderà unirsi al suo partito.

La politica è cambiata,assume le caratteristiche del calciomercato,perchè alla guida del paese c'è un imprenditore e non un politico.In tutta evidenza oggi appare iridescente il conflitto di interessi del Cavaliere Silvio Berlusconi e dell'anomalia soltanto italiana,di vedere deputati e senatori vendersi come le bagasce al più ricco di tutti.Dice bene Pierluigi Bersani che Berlusconi si deve vergognare,ma come descrivere le puttane parlamentari che si prostituiscono per interesse personale?

In tutta evidenza, quel "vergogna" scandito a Piazza San Giovanni,è da ascrivere non soltanto alle attività peciose del PDL,che difende i suoi interessi con strumenti non adeguati alla vita democratica di un paese,ma sopratutto quei tanti parlamentari che fingono di rappresentare i loro elettori, e che invece sono frutti avvelenati degli schieramenti dei partiti,grazie alla legge elettorale.il c.d. porcellum.

Il quadro istituzionale è chiaro,ci troviamo difronte a personaggi eletti grazie alla loro affiliazione ai partiti e non per capacità personali,quindi parlamentari-marionette disposti a tutto,abituati alla prostituzione ognuno all'interno dei partiti di appartenenza.

CORSERA.IT COPYRIGHT


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.