MONTECARLO/TULLIANI.GIANFRANCO FINI TULLIANI I GANGSTER DI MIRABELLO.VIDEO VERITA'.

Roma 25 Settembre 2010 (Corsera.it)

Hollywood dovrebbe ingaggiarli i TULLIANI/FINI.L'iconografia che ci si presenta davanti agli occhi, è quella della vita perniciosa descritta nei film hollywoodiani,sulla vita dei gangster italoamericani alla fine degli anni venti,quelli in cui c'era un solo re ed era un certo Al Capone.Anche la fotografia di famiglia rispecchia l'iconografia,la famiglia,il clan...

....schierato insieme,ben vestito,anzi vestiti di gran lusso,con stoffe talmente raffinate da fare invidia a chiunque.Un clan di ripuliti,come si suol dire,di chi vuole apparire oltre le proprie condizioni sociali.Qualcuno che vuol far dimenticare il suo passato.E si fregia di onoreficienze cadutegli dall'alto.Simili nauseabonde fotografie le ha fatte anche Silvio Berlusconi con la sua famiglia,dove dietro nella pacchiana scenografia campeggiavano cornici d'oro smaltate e tende drappeggiate.I FINI TULLIANI vivono da nababbi,in una cornice internazionale,che spazia da Montecarlo ai Caraibi.Poi ci... ....sono le Ferrari,la casa di Montecarlo,il megayacht di Porto Ercole con tre marinai,gli alberghi extralusso,i vestiti fimrati,i gioielli,le cene nei ristoranti della mondanità che conta,una vita da eccentrici miliardari che non guarda certo alle spese."Gente,come si dice in gergo,che vuole togliersi le zecche di dosso."I fratelli TULLIANI mostrano una spregiudicatezza nel vivere che ha pochi esempi così vividi.La bionda Elisabetta si getta a capofitto nella storia con Lucianone Gaucci,miliardario e bancarottiere,molto più grande di lei .Una love story che ha come obiettivo le immense ricchezze del patron del Perugia,quelle che infatti adesso lo stesso Gaucci reclama a gran voce essere sue.Un business quello della love story Gaucci,in cui si getta a capofitto anche il fratello siamese,Giancarlo,che inizia la sua opera di faccendiere di tutto fare,procuratore di calcio e immobiliarista.Uno di quelli che fa affari con gli amici degli affaristi e dei politici.Ma quanti milioni di euro all'anno servono per condurre una vita di questo genere? Acquistare una Ferrari ha un costo e mantenerla un altro altrettanto gravoso.

Che tipo di sporchi affari trattano i  TULLIANI dai paradisi fiscali in cui risiedono? Come mai i TULLIANI che fino a ieri erano nulla tenenti oggi si permettono una vita così agiata?

(Corsera.it)

Commenta questo articolo

Tutti i commenti