Venerdi' 10 Luglio 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Calcio
  • SUDAFRICA 2010."SAN GENNARO FACCI LA GRAZIA".MARCELLO LIPPI CI RIPROVA CON PIRLO E GATTUSO....

SUDAFRICA 2010."SAN GENNARO FACCI LA GRAZIA".MARCELLO LIPPI CI RIPROVA CON PIRLO E GATTUSO.

Johannesburg 22 Giugno 2010 (Corsera.it)

San Gennaro facci la grazia.Marcello Lippi si affida all'incantesimo del fato,per uscire fuori dal pantano di questo mondiale e dei due umilianti pareggi.San Gennaro è il furore del popolo italico,quel certo Rino Gennaro Gattuso,che oggi scende in campo più come condottiero che come calciatore,potendo risollevare gli animi e lanciare il guanto di sfida alle grandi del mondiale come Brasile e Argentina.Riuscirà Gattuso a fare il miracolo? E' quello che si domanda Lippi in queste ore tormentate e ...

....quello che ci domandiamo noi italiani,che avremmo visto di buon occhio Totti in campo anche insieme ad uno spento Tony,sempre meglio di Gilardino & company.

L'Italia del calcio non funziona,la nazionale sembra una brutta copia di quella del 1982,ma come confrontare Pepe con Conti o Iaqunta con Paolo Rossi?

Per cercare di passare il turno,Marcello Lippi ritrova due vecchie gloria del 2006,Pirlo e Gattuso,tanto valeva portarsi dietro anche Toni e Totti e io avrei portato anche Grosso,come porta fortuna e sopratutto per la classe e l'eleganza di ...

....un fuoriclasse che si esalta nelle prove più grandi.Ricordiamo un certo Zibì Boniek che trovava il furore nelle competizioni internazionali della Champions league?

Adesso Marcello Lippi deve battere la cabala e con la squadra che ha messo in campo è davvero difficile.Il problema è il centrocampo e l'attacco,perchè il violinista Gilardino sembra un pulcino sperduto e non riesce a graffiare nell'area avversaria.Iaquinta è bravino,ma ci ricordiamo tutti che anche durante i mondiali tedeschi,ebbe una parte da comprimario,fece un solo goal,molto fortunato.

Tanto valeva che Marcello Lippi si portasse dietro due eroi dei mondiali,come Totti e Del Piero,che malgrado l'età avrebbero garantito una migliore figura,con squadre materasso.Oppure MArcello Lippi avrebbe dovuto preferire una squadra interamente nuova,per ricominciare un ciclo e lasciarla nelle mani di Prandelli,che adesso avrà da penare.

Non ci sembra all'altezza per questo mondiale neanche Di Natale,quasi un gomitolo arruffato.Pepe carica e corre ,ma non ha maestria,sembra invasato dal fuoco celeste.Anche lui non graffia.

Ma forse Marcello Lippi,in cuor suo,non voleva lasciare che gli eroi del mondiale di Germania,fossero battuti e il loro ciclo si concludesse tra le umiliazioni,come l'eroioca squadra di Enzo Bearzot.Ha trovato un compromesso con Cannavaro e Zambrotta,Buffon e Camoranesi.Ma le combinazioni magiche raramente si azzeccano sempre,e quella di oggi appare come la meno funzionante di tutte.Speriamo che il c.t. azzurro,riesca a indovinare l'ultima mossa,per non lasciare che questa squadra esca a testa bassa,come i cugini francesi che durante questo mondiale hanno anche dimenticato come si chiamano.

Ogni nostra speranza è dunque riposta in Rino Gennaro Gattuso ,un eroe dei due mondi,un condottiero industruttibile.Forse lui più di altri portà fare il miracolo,sperando che non sia la nostra ultima delusione,un mito che affonda insieme al vascello dei coraggiosi.

Affidandosi agli incantesimi del passato,la speranza è che uno spento Pirlo possa dare geometria al gioco e mandare in rete Gilardino,poi sicuramente usciremo,ci faranno male,ma almeno salveremo la faccia.(Corsera.it)

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.