Venerdi' 22 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • BABBO NATALE E LA SLITTA DEI QUATTROCENTOMILA LUPI AFFAMATI....

BABBO NATALE E LA SLITTA DEI QUATTROCENTOMILA LUPI AFFAMATI.

Roma 23,Nov.Ultima ora 19.48(corsera.it) .Natale è ancora lontano ma in Italia ci sono già 400mila lavoratori che girano lo stivale in lungo e in largo affamati come lupi.Per la slitta di Babbo Natale e le sue renne saranno tempi duri,infatti secondo la CGIL sarebbero tanti i lavoratori precari che finiranno  per strada entro le festività natalizie.I dati si basano su una platea di riferimento di circa 3.5 milioni di lavoratori precari nel privato di cui 1,8 milioni a tempo determinato,un milione di collaboratori, 200 mila lavoratori interinali, 300 mila con partita Iva e 100 mila occasionali. Di questi 400 mila circa, secondo i calcoli del sindacato di Corso Italia, rischiano di perdere il posto per effetto della scadenza al 31 dicembre di contratti a termine e collaborazioni a progetto. ,

Da Corriere della Sera on line.23.11.2008

PREVISIONI SU 3,4 MILIONI DI LAVORATORI - Le previsioni del sindacato guidato da Guglielmo Epifani, anticipate dall'Agi, si basano su una platea di riferimento di 3,4 milioni di lavoratori precari nel privato, SACCONI - Non si è fatta attendere la replica del governo che per bocca del ministro del Welfare Maurizio Sacconi ha voluto tranquillizzare le famiglie. Le misure di sostegno ai redditi che verranno introdotte nel pacchetto anticrisi allo studio del governo, ha spiegato Sacconi, riguarderanno «le famiglie che hanno bisogni primari, cioè chi ha perso il lavoro o i nuclei in cui sono presenti molti figli». In ogni caso, ha assicurato il ministro le somme che verranno assicurate alla platea degli aventi diritti «si tradurranno in consumi immediatamente». «Sono convinto che la Cgil ritirerà lo sciopero generale» ha aggiunto poi Sacconi, rispondendo sempre a una domanda di Lucia Annunziata durante la trasmissione "In mezzo’ora" su Rai 3. "Noi avremmo interesse che anche la Cgil partecipasse allo sforzo comune per aiutare i ceti più deboli. Cercheremo di convincerla a ritirare lo sciopero. Lunedì - ha spiegato Sacconi - presenteremo un pacchetto che spero sia un motivo sufficiente perchè vengano meno le ragioni dello sciopero».


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.