Martedi' 07 Luglio 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • PASQUA IL GIORNO DI DIO E DELLA CHIESA CONTRO LE ANGOSCE DEL MONDO....

PASQUA IL GIORNO DI DIO E DELLA CHIESA CONTRO LE ANGOSCE DEL MONDO.

Roma 4 Aprile 2010 (Corsera.it)di Matteo Corsini

Oggi è la Pasqua,il mondo si inginocchia a Dio,a Gesù Cristo e alla sua Chiesa.La liturgia pasquale ammanta di fascino e amore il mondo intero,anche se la pioggia annacqua la piazza San Pietro,quel volo di colomba che tutti attendiamo è bianco e celeste,pieno di luce e gioia e pensieri incredibili.Attraversa ilmondo questa Pasqua,le case,le strade e i popoli,fa festa,si nutre del calore degli uomini e della sua storia che ha un....

....un sapore antico,un'origine coeva all'origine del mondo.Ma sappiamo che siamo qui insieme ad ascoltare le preghiere e le parole del Santo Padre,oggi più che mai il mondo,le polemiche,i tuoni e i fulimini nulla possono contrastare la forza dello Spirito Santo,l'umanità stessa fatta del suo Corpo,il Corpo di Cristo.

Nel giorno della passione,la Chiesa cattolica si erge monolitica difronte alle onde che si infrangono sulla sua storia millenaria,la schiuma che come bava avvelenata cerca di sporcare la veste talare,di odio e di sangue.Lo scandalo dei preti pedofili incombe,e' un fantasma,e' un'ombra nera,che vola via,difronte all'infinita azione di Dio e dei suoi discepoli in Terra.corriamo dunque con il pensiero dove fino a ieri non siamo stati,dove abbiamo dimenticato di agire,di amare e di condividere con gli altri la nostra esistenza.Questa è la Pasqua che ricorda al mondo il sacrificio di Dio,la Passione,quella sua volontà di salvare i popoli della terra dalla contaminazione.guardiamo in alto,verso Dio,guardiamo il Papa,ascoltiamo le parole che abbiamo nel cuore.(Corsera.it)

 

Tutta la Chiesa è oggi accanto a papa Benedetto XVI, oggetto di attacchi per lo scandalo dei preti pedofili". Lo ha detto il decano del Collegio cardinalizio, cardinale Angelo Sodano, rivolgendo al Papa gli auguri di buona Pasqua e parole di sostegno a nome di tutta la Chiesa. Si tratta di un'aggiunta al protocollo della cerimonia. Mai, in passato, la messa di Pasqua era stata preceduta da un messaggio di augurio al Pontefice.

 

"Noi - ha detto l'ex Segretario di Stato vaticano - ammiriamo il suo grande amore e il modo in cui, con cuore di padre, fa proprie le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce degli uomini, oggi soprattutto dei poveri e dei sofferenti. Oggi, per mezzo mio, tutta la Chiesa desidera dirle buona Pasqua. La Chiesa è con lei - ha proseguito Sodano - i cardinali, i suoi collaboratori nella Curia romana, i confratelli vescovi sparsi nel mondo. Particolarmente con lei sono in questi giorni i 400mila sacerdoti che servono il popolo di Dio nelle parrocchie, negli oratori, nelle scuole, negli ospedali, nelle forze armate e nei numerosi altri ambienti, come pure nelle missioni nelle parti più remote del mondo".

"E' con lei il popolo di Dio - ha detto ancora Sodano - che non si lascia impressionare dal chiacchiericcio del momento e dalle prove che talvolta colpiscono la comunità dei credenti. Gesù ci aveva detto; 'nel mondo avrete tribolazioni, ma abbiate coraggio, io ho vinto il mondo'". Riferendo poi le frasi pronunciate dal Papa lo scorso Giovedì Santo sulla mancanza di vendetta dello spirito cristiano, il porporato ha concluso: "Padre Santo, noi cercheremo di far tesoro delle sue parole in questa solennità pasquale, pregheremo per lei perché il Signore continui a sostenerla nella sua missione a servizio della Chiesa e del mondo stesso".

 


Ultimo


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.