PARTITO DEMOCRATICO IN FIAMME.DUE MILIONI DI SEGUACI DI BRENDA NEI GAZEBO A LUCI ROSSE PER EVITARE LO SCISMA CON L'ALA CATTOLICA.

Roma 25 Ottobre 2009(Corsera.it)

Silvio Berlusconi parlava di boomerang sullo scandalo della Patrizia d'Addario."Per la sinistra sarà un boomerang la volgare veemenza con la quale hanno trattato la vicenda." Forse Silvio Berlusconi sapeva che erano in arrivo le scosse anche per il Partito Democratico?

Il PD e' un partito in fiamme,corroso dall'acidità della sua stessa invettiva politica,dalla medesima ferocia con la quale si è gettato a capofitto nella sarabanda dello scandalo di Patrizia D'Addario.Adesso la stessa merda,anzi perfino peggiore e più disgustosa,cade sul movimento,l'organismo politico che ....

....tenta di resistere al deterioramento del consenso politico.Un incesto,un dramma collettivo a cui nessuno sa rispondere ,perchè è ormai troppo tardi.Le elezioni regionali saranno un massacro e forse l'ultima roccaforte della sinistra nel Lazio si svuoterà dei suoi militanti e dei falsi ideali.

Dovevano essere la votazione plebiscito per il Partito Democratico,maggiore affluenza ai seggi maggiore consenso del partito nel paese, e invece ancora una volta,disperatamente si è trasformata in una spaventosa corsa ad arginare la falla da cui violentemente penetra l'acqua a bordo di un vascello impazzito e che affonda.

Inconsapevolmente il destino di Piero Marrazzo ha trasformato questa votazione in un carosello transessuale,dove l'impeto segreto degli istinti sessuali, ha spazzato via ogni....

 

.....buon proposito moralistico che la sinistra aveva sfoggiato negli ultimi mesi a scapito dell'odiato Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. L'elezione del nuovo segretario del Partito Democratico è diventato un' altra cosa rispetto all'interesse per la nuova guida politica.Adesso il mare che si agita in tempesta deve parare anche un altro colpo,lo Scisma,con la S maiuscola che potrebbe coinvolgere il partito diviso ormai tra DSNOSAURI ex comunisti e cattolici praticanti che sono dall'altra parte dello schiaramento.E' inutile come molti sanno all'interno del partito alzare in alto le bandiere del partito democratico perchè la cruna dell'ago è arrivata e non sappiamo come l'elefangte passerà dall'altra parte senza dolori e sacrificio.

Da una parte i lussuriosi della Patrizia D'Addario,pronti a difendere il padre padrone che li ha salvati dalla disperazione,come Enrico Bondi e dall'altra i seguaci di Brenda,l'erotico transessuale che ha colpi di reni ha stroncato la carriera del Governatore della Regione LAzio Piero MArrazzo uno dei capi storici del partito,un emblema,un personaggio di cui andare fieri.Uno sbaglio non ricandidarlo mormora Luxuria,l'ex parlamentare vincitore del Grande Fratello.Luxuria vorrebbe trascinare Piero tra le sue fila in una disperata battaglia dei diritti umani.Piero e' un esempio di come noi trans siamo perseguitati,ricattati,la nostra vita distrutta dalle indagini delle forze dell'ordine che ci strumentalizzano e ci fanno male.

I militanti di questo partito in fiamme,che brucia e lascia trasudare odori mefitici,sono disposti a perdonare,a dimenticare,disposti a rifiutare ideologicamente che andare con le escort sia comunque peggio che andare a viados.Sempre meglio Piero Marrazzo che Silivo Berlusconi.Il popolo dei disperati del partito democratico si è messo in fila da questa mattina per eleggere il prossimo segretario nazionale scegliendo tra la rosa dei tre paperini QUI QUO QUA.Un gioco al massacro nella speranza che dal cilindro esca fuori il coniglio meno peggio in grado di fronteggiare l'avanzata del nemico di sempre .

Commenta questo articolo

Tutti i commenti