Domenica 21 Luglio 2024
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • News Italia
  • ITALIA, LA PARTITA DEL G8. L'OMBRA DI BARACK OBAMA SUL RE DI CAZZI SILVIO BERLUSCONI....

ITALIA, LA PARTITA DEL G8. L'OMBRA DI BARACK OBAMA SUL RE DI CAZZI SILVIO BERLUSCONI.

Aquila 3 Luglio 2009 (Corsera.it)

Si dovrà parlare di tutto dei problemi del mondo,ma quando i grandi della terra arrivano in Italia ,il metro di discussione è la lunghezza del cazzo.E l'ombra di Barack Obama incombe sui partecipanti.Dopo gli scandali a sfondo sessuale che hanno investito l'Italia per mano del suo Presidene del Consiglio Silvio Berlusconi,il mondo ride di noi e sicuramente immagina che la nostra amministrazione si diverta nel sollazzo del sesso e la tolleranza delle inquinanti mafie che percorrono questo paese in lungo e in largo.Malgrado il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si sia progidato in questi ultimi giorni nel ....

....cercare di sedare la polemica,chiedendo a tutti una tregua mediatica,l'ombra del cazzo nero di Barack Obama incombe sui presenti al G8,perchè lo scandalo di Topolanek ormai regna sovrano negli occhi di chi guarda al  nostro paese.Alla richiesta di tregua si sono adeguati un pò tutti,anche i maestosi giornalisti de La Repubblica,inchinati al senso dello Stato,che qui in Italia francamente non esiste,come è vero che la politica e la mafia convivono a braccetto giorno per giorno e ogni sedia della pubblica amministrazione è incollata sotto il sedere dei simpatizzanti dei vari partiti.Ecco pechè l'Italia muore ed è giusto dunque che questo paese di gente ridicola che sperpera tempo e denaro per scoparsi una escort,non sia propriamente rispettata per la sua dignità.

Silvio Berlusconi interviene a Corfù immaginando di aver ricevuto un mandato in bianco da parte della federazoine Russa per negoziare con gli Usa,eppure a quanto pare la sua è una difesa mediatica,il tentativo di schermarsi per l'unico vero  mandato che ha inteso ricevere nelle sue mani da quando è divenuto ancora una volta Presidente del Consiglio,il mandato di far divertire la gnocca ,ma ci domandiamo se non fosse stato meglio allora Flavio Briatore,almeno con lui ballano tutti e non soltanto le gnocche.

Immaginiamoci infatti se il prestigio della Presidenza di Barack Obama si farà mai togliere lo scettro di negoziatore internazionale,laciando al Cavaliere di Arcore di irrompere anche soltanto a parole nei lineamenti della sua strategia politica.Immagianiamoci se anche per un solo istante l'ego indefinibile del nostro Presidente del Consiglio possa albergare alla Casa Bianca,magari come consigliere di fiducia e personale del Presidente Nero.Ma non è stato Silvoi Berlusconi per sua stessa testimonianza ad aver convinto l'amministrazione americana ad adottare misure più tolleranti verso il loro sistema bancario inquinato e drogato dai cds? Non fu all'indomani della sua visita al Presidente americano George W.Bush che il Governo mise sul tavolo 700miliardi per salvare le banche?

Quanto dunque il Re dei Cazzi incoronato anche Presidente degli USA?


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.