SILVIO BERLUSCONI IL TRADIMENTO DI VERONICA LARIO DEVE AVERGLI FATTO MALE.

Roma 12 Giugno 2009 (Corsera.it)

A vedere Silvio Berlusconi , consumarsi dietro una flottiglia di amazzoni e valchirie,provenienti in elicottero dalle più lontane lande dell'Europa dell'Est,appare chiaro che il gioco del carosello erotico serve a dimenticare,a eclissarsi,a respingere l'idea di essere stato tradito dalla donna che presumibilmente amava.Ha compiuto un errore Veronica Lario,come sostiene la velenosa Daniela Santanchè,oppure è soltanto la frenesia di uno scampato al tumore alla prostata che sà di poter morire e consuma ogni prezioso giorno della sua esistenza dietro la passione della gnocca?

Appare in tutta evidenza una reazione drammatica ad un dolore profondo,qualora il rapporto tra Veronica e il suo bodyguard fosse stato consumato davvero.Uno schiaffo all'ego insormontabile del Cavaliere che ha iniziato a scatenare la sua furia compulsiva verso il sesso femminile,facendosi ritrarre mano per la mano addirittura con due donne alla volta.O il pene come quello di Vittorio Sgarbi non funziona più?

Ecco forse spiegato il motivo della lettera della moglie,che pentita sostiene di averlo sempre amato.

Inserisci il testo della notizia
Commenta questo articolo

Tutti i commenti