Venerdi' 10 Luglio 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
CORSERA CORONAVIRUS IO NON ME LA BEVO. COVID-19 ARMA BATTERIOLOGICA CINESE, COME ISOTOPO POLONIO-210 PER I RUSSI

CORSERA CORONAVIRUS IO NON ME LA BEVO. COVID-19 ARMA BATTERIOLOGICA CINESE, COME ISOTOPO POLONIO-210 PER I RUSSI

31 Marzo 2020

LOS ANGELES 31 MARZO 2020 CORSERA.IT BY ALAN PARKER corrispondente dai confini del mondo conosciuto

CorSera.it Copyright 2020

Io non me la bevo.Malgrado possa apaprire fantascienza, l'umanità è al centro di una guerra , la terza o la quarta. Le pandemie appartengono al passato, o almeno credevamo fosse così, ha giustamente detto oggi Silvio Berlusconi in un'intervista. Ma quella che stiamo vivendo non è soltano una pandemia infettiva, ma qualcosa estremamente più micidiale. Una nuova arma, capace di offendere e propagarsi nel pianeta con la velocità del vento, centomila volte più potente di ogni arsenale nucleare disponibile, capace di sterminare la civiltà dell'Homo Sapiens in un lampo e raggiungere ogni essere umano, anche il più raccapricciante, nella più impervia e profonda maleodorante grotta, in cui intedesse nascondersi.  Noi siamo dentro la più grande guerra batteriologica a cui l'essere umano abbia mai assistito. Io intendo raccontarvi la storia. Non andate via.

C'e' qualcosa che mi sfugge, che va oltre la comprensione umana, certamente siamo al centro di una aggressione virologica, la cui capacità di espansione è migliaia di volte superiore per intensità, agli effetti delle più moderne bombe atomiche stipate negli arsenali nucleari. La pandemia scaturita dal Covid-19 porta una firma chiarissima, quella cinese. L'origine sta nella  contrapposizione tra blocchi , poteri economici, qualcuno la definisce egemonia sul pianeta Terra, tra USA, Russia e Cina appunto.Gli USA di Donald Trump, i dazi, la guerra del petrolio tra Russia e Arabia Saudita. Al centro, la popolazione umana, ignara del suo destino.

Il conflitto si è originato, silenzioso, lasciato andare, serpeggiare, insinuarsi, nel tessuto delle civiltà moderne. Il suo intento, distruggerle, disseminare paura, panico, poi morte e infine, far saltare le economie, fino a riportare l'Homo Sapiens, indietro nel tempo, alla sua preistoria , alle barbarie dei conflitti interraziali, tribali, costituito da bande criminali. Zombie, la fine della civiltà.  

Leggi la notizia
CORSERA COVID-19 SHOCK ADESSO CI SI AMMALA IN FAMIGLIA, CONTAGI FIN DENTRO CASA CON LA BUSTA DEL SUPERMERCATO

CORSERA COVID-19 SHOCK ADESSO CI SI AMMALA IN FAMIGLIA, CONTAGI FIN DENTRO CASA CON LA BUSTA DEL SUPERMERCATO

30 Marzo 2020

ROMA 30 MARZO 2020 CORSERA.IT 

CorSera.it Copyright 2020 

Ci si ammala in famiglia, da questo punto di vista siamo stati noi del CorSera.it a denunciare il rischio e vanno sospese tutte le pubblicità che trasmettono comportamenti ormai inadeguti per contenere il contagio da Coronavirus. Emergenza Coronavirus Covid-19 arriva un'altra brutta notizia, il contagio da Covid-19 arriva dentro le case degli italiani. Il cugino Corriere della Sera, titola oggi: "Adesso ci si ammala anche in casa" . Allarme che noi del CorSera. ti , lo sanno bene i nostri Lettori, denunciamo da settimane, inutile chiudere gli italiani in casa, se da parte del Governo, dei DPCM non sono mai state fornite indicazioni sugli obbligi di circolazione dei cittadini in movimento con autocertifcazione.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS 100 MILA CONTAGIATI , 11.591 DECESSI , 851 MORTI.  LOMBARDIA  42.161,  458 DECESSI . BOLLETTINO 30 MARZO 2020

CORSERA CORONAVIRUS 100 MILA CONTAGIATI , 11.591 DECESSI , 851 MORTI. LOMBARDIA 42.161, 458 DECESSI . BOLLETTINO 30 MARZO 2020

30 Marzo 2020

ROMA 30 MARZO 2020 CORSERA.IT

CorSera.it Copyright 2020

Covid-19 la progressione della pandemia rallenta in Italia, ma i nuovi casi sono ancora in aumento a  4.050 casi, pari a un incremento del 4,14%. I morti salgono a 11.591: 812 in più del giorno precedente, per un incremento del 7,5%. In tutto il Paese, a domenica 29 marzo si contavano 97.689 cassi totali e 10.779 decessi.

Il totale delle persone attualmente positive, dige Angelo Borrelli, capo della Protezione civile, sono 75528. «Purtroppo registriamo 812 deceduti, ma anche 1.590 guariti in più: il numero più alto da quando è iniziata la diffusione del virus nel nostro Paese».

La Lombardia conta circa il 60% delle morti totali in Italia per coronavirus e il 42% dei casi accertati

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ANTONELLA CLERICI PUBBLICITA' DANNOSA PER LA SALUTE. AGCOM URGENTE SOSPENSIONE SPOT CHE INCORAGGIANO COMPORTAMENTI A RISCHIO CONTAGIO COVID-19

CORSERA CORONAVIRUS ANTONELLA CLERICI PUBBLICITA' DANNOSA PER LA SALUTE. AGCOM URGENTE SOSPENSIONE SPOT CHE INCORAGGIANO COMPORTAMENTI A RISCHIO CONTAGIO COVID-19

30 Marzo 2020

ROMA 30 MARZO 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini (redazione mobile Milano 335291766)

( Nella fotografia spot publbicitario in cui Antonella Clerici reclamizza una notissima catena di supermercati )

#stopspotrischiocontagio

Siamo in piena pandemia, il Covid-19 sta flagellando l'Italia. Malgrado questo, la maggior parte delle aziende alimnetari italiane, tra cui le principali catene di supermercati, continuano ad inondare i programmi televisivi con trailers e spot pubblicitari contrari alle prescrizioni dei DCPM emanati nel corso delle ultime settimane, al fine del contenimento della propagazione del Covid-19. Spot dannosi, che l'AGCOM, autorità indipendente, in osservanza delle  finalità istituzioniali, deve reprimere immediatamente, gli spot dannosi alla salute pubblica, che incoraggiano comportamenti del tutto incompatibili al rischio contagio COVID-19. Il principio è quello di reprimere qualsiasi attività pubblicitaria che incoraggi comportamenti lesivi della salute pubblica. 

 

CorSera.it Copyright 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS SALVIAMO IL POPOLO ITALIANO. URGENTE UN CONDONO EDILIZIO PREMIALE. COSA FARE PER RIACCENDERE IL MOTORE DEL SETTORE IMMOBILIARE

CORSERA CORONAVIRUS SALVIAMO IL POPOLO ITALIANO. URGENTE UN CONDONO EDILIZIO PREMIALE. COSA FARE PER RIACCENDERE IL MOTORE DEL SETTORE IMMOBILIARE

27 Marzo 2020

LONDON 27 MARZO 2020 CORSERA.IT BY DR.MATTEO CORSINI PRESIDENTE DI COBRA ENVIRONMENT LTD LONDON

COSA FARE PER REGGERE L'URTO DELLA CRISI ECONOMICA E FINANZIARIA ITALIANA.

Due giorni fa, Giuseppe Conte ha rispedito al mittente, la Commissione Europea, la prima bozza di conclusione del vertice, costretto dalle pressanti necessità finanziarie del paese, a rilanciare sul piatto della trattativa. L'Italia, come la Spagna e la Francia , ha necessità degli Eurobond, la condivisione delle sue linee di debito, altrimenti sul mercato le aste dei titoli di Stato potrebbero andare deserte e dunque, diventare il paese diventare preda della speculazione finanziaria selvaggia.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS PANDEMIA OSPEDALE SASSARI SANTISSIMA ANNUNZIATA 332 CONTAGIATI DA COVID-19

CORSERA CORONAVIRUS PANDEMIA OSPEDALE SASSARI SANTISSIMA ANNUNZIATA 332 CONTAGIATI DA COVID-19

22 Marzo 2020

ROMA 22 MARZO 2020 CORSERA.IT ( REDAZIONE MOBILE 335291766 INVIATE VIDEO E FOTOGRAFIE )

Sono 332 i casi accertati di coronavirus in Sardegna. Il dato è stato aggiornato all’Unità di crisi regionale che sta costantemente monitorando l’evoluzione della diffusione del Covid-19 in tutta l’Isola. Tra venerdì, data dell’ultimo aggiornamento e sabato, i casi sono aumentati di 39 unità. Il numero è cresciuto dopo l’arrivo dei risultati sui 74 tamponi eseguiti a Cagliari, di cui solo due sono risultati positivi. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 81, di cui 16 in terapia intensiva, mentre 240 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende due pazienti guariti, più altri tre guariti clinicamente. Sei le persone morte: escluso dal conteggio il decesso dell’anziano di Samassi, morto per arrestato cardiocircolatorio e risultato positivo al tampone eseguito dopo la morte. La moglie è attualmente ricoverata all’ospedale Santissima Trinità di Cagliari: è risultata positiva, ma le sue condizioni non sono gravi.

Sul territorio, dei 332 casi positivi complessivamente accertati, 251 (+35) sono stati registrati a Sassari, 47 nella Città Metropolitana di Cagliari (+4 rispetto all’ultimo aggiornamento). Invariati i numeri per il Sud Sardegna (8), Oristano (4) e Nuoro (22).

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS MIX ESPLOSIVO CONURBAZIONE INVERSIONE TERMICA, DETONATORE DEL CONTAGIO DA COVID-19

CORSERA CORONAVIRUS MIX ESPLOSIVO CONURBAZIONE INVERSIONE TERMICA, DETONATORE DEL CONTAGIO DA COVID-19

21 Marzo 2020

Los Angeles 21 marzo 2020 CorSera.it by Alan Parker e dr.Matteo Corsini 

centro di ricerca scientifica ai confini del mondo conosciuto

(nella fotografia Bergamo di notte) 

CorSera.it Copyright 2020 

Bergamo , Brescia, Crema, Piacenza le città del contagio nella bassa Lombardia. Perchè il Covid-19 si è accanito nelle città della pianura padana? Il contagio da coronavirus ha colpito la bassa Lombardia, alcune delle città che sono legate tra di loro dal fenomeno della conurbazione, ma sopratutto cosa ha fatto da moltiplicatore del contagio virale, è stato il cosiddetto fenomeno dell'inversione termica, che si sviluppa in inverno, sopratutto quando il clima è mite.La pianura padana è il territorio con la morfologia che più attrae questo fenomeno e per tale motivo, ha più volte procurato il punto di rugiada, fenomeno tipico dell'umidità dell'aria, che si distingue tra aria secca e aria umida.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS GENOCIDIO DEL POPOLO ITALIANO.  MEDICI, INFERMIERI E CASSIERE SUPERMERCATO IN GUERRA SENZA PROTEZIONE INDIVIDUALE

CORSERA CORONAVIRUS GENOCIDIO DEL POPOLO ITALIANO. MEDICI, INFERMIERI E CASSIERE SUPERMERCATO IN GUERRA SENZA PROTEZIONE INDIVIDUALE

21 Marzo 2020

ROMA 21 MARZO 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo CorsiniCiò a cui stiamo assistendo in queste ore di dolore e sofferenza per il popolo italiano, è il gioco della propaganda e della demagogia, di stampo dittatoriale, che il Governo e gli amministratori dei ministeri competenti,  stanno attuando per dissimulare la grave omissione amministrativa di cui è pienamente responsabile l'intero ministero della Salute.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS JOGGING DROPLET 100 METRI IN UN SECONDO. ATTIVITA' FISICHE  LETALI ALL'ARIA APERTA, IL CALCOLO PER LA DISTANZA DI SICUREZZA

CORSERA CORONAVIRUS JOGGING DROPLET 100 METRI IN UN SECONDO. ATTIVITA' FISICHE LETALI ALL'ARIA APERTA, IL CALCOLO PER LA DISTANZA DI SICUREZZA

20 Marzo 2020

LOS ANGELES 21 MARZO 2020 CORSERA BY dr.ALAN PARKER coadiuvato dal dr. Matteo Corsini editor

corrispondenti dai confini del mondo conosciuto

Coronavirus o Covid-19, a quale distanza dobbiamo tenerlo? Esiste un sistema per calcolare esattamente la distanza sufficiente per non farci acchiappare dal coronavirus più letale che l'Homo Sapiens abbia mai incontrato nel corso della sua storia millenaria? 

Gli scienziati, i virologi, e gli infettologi, ci dicono che la distanza corretta di contenimento dal coronavirus  è di almeno un metro, ma questa teoria è valida o fasulla?

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS GENOCIDIO SUPERMERCATO MUORE CASSIERA 48 ANNI BRESCIA

CORSERA CORONAVIRUS GENOCIDIO SUPERMERCATO MUORE CASSIERA 48 ANNI BRESCIA

20 Marzo 2020

BRESCIA 20 MARZO 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini Editore ( redazione mobile 335291766 )

Nella fotografie due giovani cassieri di un Palm Local Roma a cui forse ho salvato la vita .Cornavirus in Italia è una strage, la gente muore come in guerra ad ogni angolo della strada. Corsera.it da giorni stava dando seguito ad inchieste sul contagio del Covid-19 nei supermercati, che abbiamo definito e denunciato come i prossimi focolai dell'epidemia. Non ci siamo sbagliati, neanche questa volta. Da giorni denunciavamo che non vi fossero controlli della Polizia Municipale a Roma, che i clienti entravano privi delle mascherine o dei guanti.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ARMAGEDDON COME FERMARE LA PANDEMIA DEL SECOLO CHE FA STRAGE DI UMANI

CORSERA CORONAVIRUS ARMAGEDDON COME FERMARE LA PANDEMIA DEL SECOLO CHE FA STRAGE DI UMANI

18 Marzo 2020

NEW YORK 18 MARZO 2020 CORSERA.IT BY ALAN PARKER CORRISPONDENTE DA ALTRI PIANETI AI CONFINI DELL'UNIVERSO

Siamo nel futuro, nel 2020. La pandemia del secolo rappresenta la porta di entrata nel grande Universo che abbiamo sopra di noi, luogo metafisico nel quale dovremo abituarci a vivere. 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DROPLET JOGGING PISTE CICLABILI CORRIDOIO INFETTO PER IL COVID-19. IL METODO PER CALCOLARE LE DISTANZE DI SICUREZZA

CORSERA CORONAVIRUS DROPLET JOGGING PISTE CICLABILI CORRIDOIO INFETTO PER IL COVID-19. IL METODO PER CALCOLARE LE DISTANZE DI SICUREZZA

17 Marzo 2020

ROMA 17 MARZO 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini ( redazione mobile 335291766)

CorSera.it Copyright 2020 

Sponsored by CORSINI REAL ESTATE 

Corsinicase@gmail.com 

Storie di ordinaria follia dal fronte di guerra al Coronavirus

Piste ciclabili infette se fate Jogging o andate in bicicletta dovete mantere una maggiore distanza di sicurezza e sopratutto non correte sulle piste ciclabili che pososno trasformarsi in vere e proprie autostrade del Covid-19. Il droplet vaporizzato dai runners e dai ciclisti, rimane in aria per alcuni secondi, creando barriere nebulizzate (Spraydrop) infette ad ogni successivo passaggio di altri runners e ciclisti. Accendete il cervello prima di uscire di casa. Chiamatemi scrivetemi vi dirò cosa dovete fare per dribblare il coronavirus. Fate attenzione e sopratutto rimanete in casa a leggere un buon libro . #ioleggounlibro

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS PAM LOCAL DOVE FARE LA SPESA SI RISCHIA IL CONTAGIO

CORSERA CORONAVIRUS PAM LOCAL DOVE FARE LA SPESA SI RISCHIA IL CONTAGIO

09 Marzo 2020

Roma 9 marzo 2020 CorSera.it in diretta con i cittadini italiani dal numero 335291766 inviate la fotografia dei negozi in cui andate a fare la spese e se qualcosa non va, noi pubblicheremo un articolo di denuncia.

Pam Local dove fare la spesa si rischia il contagio. Coronavirus è coprifuoco in tutta Italia, si estende la zona rossa su tutto il territorio nazionale. Il Premier Giuseppe Conte ha convocato una conferenza stampa a Palazzo Chigi,  per illustrare le nuove linee guida del DPCM sulla emergenza COVID-19. Si estende su tutto il territorio nazionale le limitazioni di movimento, la famosa zona rossa, è l'annuncio di un vero e  proprio coprifuoco militare. I cittadini italiani sono invitati a rimanere a casa, così come cinque settimane fa, vedevamo in televisione la popolazione di Wuhan. Adesso tocca all'Italia e non c'e' altro modo per arginare il dilagare della tempesta virale.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ASSALTO ALLA STAZIONE CENTRALE. 2020 FUGA DA MILANO IL CONTAGIO DILAGA

CORSERA CORONAVIRUS ASSALTO ALLA STAZIONE CENTRALE. 2020 FUGA DA MILANO IL CONTAGIO DILAGA

08 Marzo 2020

Milano 8 marzo 2020 Corsera.it La festa delle donne.

Diario dai confini del mondo conosciuto by Alan Parker ( redazione 335291766)

Milano 8 Marzo 2020 , data in cui sarebbe dovuta essere la festa delle donne. Ma non lo è. Anzi nella notte abbiamo vissuto in una atmosfera irreale la fuga dei residenti dalla città di Milano, diventata improvvisamente spettrale. Migliaia di persone si sono riversate verso la Stazione Centrale prendendo d'assalto il notturno per Salerno. Una fuga disperata di residenti che cercano di tornare alle terre natie, quella da cui sono andati via per cercare fortuna. Ma il destino, la sorte avversa, li ha condannati in un catino infettato da un male che nessuno conosce, che vola da una città all'altra, respira nelle strade ed entra nei polmoni fino a svuotarli con una forza schiacciante,costringendo migliaia di persone ad entrare in terapia intensiva e abbandonarsi all'oblio della respirazione forzata. Lo stato impietoso dell'essere umano diventato la vittima di un predatore formidabile e che non ha pietà di nessuno, il Virus del Pipistrello Gigante,un animale arrivato dalle grotte dell'Inferno di una preistoria senza tempo.

Il DPCM a firma del premier Giuseppe Conte, ha scatenato la fuga dall'Inferno della popolazione lombarda, milioni di persone di  lì a poche ore sarebbero rimaste imbottigliata in un immenso ghetto come WUHAN. Il virus del pipistrello è dunque sceso nella metropolitana milanese per giungere in massa all'interno della Stazione Centrale e nel corso della notte si è riversato come un liquame infetto percorrendo binari e rotaie per tutto il territorio nazionale. La paura ha scatenato il panico e  la fuga inarrestabile dei residenti dalle zone rosse.

La gente scappa dalla Lombardia anche in automobile, ormai il Coronavirus sta dilagando nel resto della penisola, rendendo immediatamente necessario altri provvedimenti che impediscano al virus di propagarsi senza più limiti. La zona rossa deve essere estesa in tutta Italia, con la sola eccezione delle zone limitrofe al mare, dove è possibile sconfiggere il virus con maggiore facilità. Il governo italiano ha agito con grande ritardo, l'eroico Giuseppe Conte, come noi del Corsera.it lo abbiamo descritto, ha dovuto subire anche le sterili deliranti polemiche dei leader dell'opposizione , che lo criticavano per il suo allarmismo: "Dobbiamo essere allarmati ma non creare allarmismo " , la presenza di un premier in ben 16 presenze televisive in una domenica qualunque, crea panico generale n ei cittadini italiani. Ma come sappiamo non era così, anzi , era proprio il contrario. Giuseppe Conte fin da quella domenica avrebbe dovuto firmare le prime DPCM per chiudere la Lombardia, come ha fatto adesso, purtroppo in ritardo. I cancelli sono stati chiusi quando i buoi sono scappati, portandosi dietro bagagli a rotelle. 

Gli stessi leader politici che  oggi parlano di ritardo nei provvedimenti di isolamento precauzionale delle città metropolitane. Non c'e' da crederci come vi sia tanta malafede nei comportamenti di taluni personaggi politici. Qui a Milano adesso dobbiamo rimboccarci le maniche e tentare di arginare questa colossale epidemia. Come detto siamo in guerra, dobbiamo fronteggiare la pestilenza senza dimenticare di esistere. La civiltà è chiamata a neutralizzare un fenomeno virale feroce che si espande per via aerobica, quindi inafferrabile, quella che nel film Virus Letale, lo scienziato interpretato da Dustin Hoffman, indica come la mutazione   peggiore di un virus mortale. Prepariamoci dunque a giorni difficili, lunghe notti che trascorreremo nella speranza che il Coronavirus, così come è apparso cominci a prosciugarsi intorno a noi,liberando gli uomini dall'isolamento nelle metropoli senza tempo. (CorSera.it Copyright by Alan Parker) 

Leggi la notizia