Venerdi' 22 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
CORSERA CORONAVIRUS BORIS JOHNSON RIAPERTURA, DOBBIAMO CHIEDERCI SE NON ORA QUANDO ? ALLARME VARIANTE DELTA

CORSERA CORONAVIRUS BORIS JOHNSON RIAPERTURA, DOBBIAMO CHIEDERCI SE NON ORA QUANDO ? ALLARME VARIANTE DELTA

19 Luglio 2021

London 20 lujglio 2021 CorSera.it

Dobbiamo chiederci, se non ora quando?". Lo dice il primo ministro britannico Boris Johnson in collegamento dalla residenza a Chequers dove è in isolamento, in occasione del cosiddetto Freedom Day il  'giorno della libertà', in cui il Regno Unito riapre e toglie le ultime restrizioni raggiungendo la quarta tappa della road map che lo stesso premier aveva fissato per la progressiva uscita dal lockdown. Johnson ribadisce così di ritenere giusta la riapertura adesso, sebbene mantenendo cautela, proprio perché un rinvio renderebbe le riaperture "ancora più difficili". Alcuni "avrebbero preferito aspettare settimane o mesi" prima di alleggerire ulteriormente le misure, ha riconosciuto Johnson, insistendo tuttavia che "è giusto fare questo passo adesso". "Se non riapriamo adesso - ha spiegato - rischiamo di trovarci davanti ad una situazione ancor più difficile nei mesi invernali. Tanti sono stati vaccinati e arriva un momento in cui restrizioni ulteriori non evitano i ricoveri e i decessi ma semplicemente rimandano l'inevitabile".Quindi Johnson ha rimarcato: "Dobbiamo chiederci, se non ora, quando?"

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS RUSSIA VARIANTE DELTA COME CHERNOBYL, LA PANDEMIA FA STRAGE DI ESSERI UMANI

CORSERA CORONAVIRUS RUSSIA VARIANTE DELTA COME CHERNOBYL, LA PANDEMIA FA STRAGE DI ESSERI UMANI

01 Luglio 2021

La variante Delta arriva al 20% dell’incidenza in Francia mentre la Russia fronteggia una nuova ondata dell’epidemia di Coronavirus con il 90% dei casi attribuiti alla nuova variazione e il record di morti. A certificare la crescita della variante Delta in Francia è stato il ministro della Salute, Olivier Veran, aggiornando la precedente stima che era del 10%: «Per ora siamo sfuggiti alla ripresa dell’epidemia e il tasso di incidenza continua a diminuire, ma la nuova variazione sta diventando dominante». Varan ha invitato i francesi ad aderire alla campagna vaccinale governativa e a proteggersi senza abbassare la guardia.

Secondo l'ultimo aggiornamento dei dati del ministero della Salute nelle ultime 24 ore si sono registrati 882 nuovi casi, a fronte di 188.474 test effettuati. 21 i decessi. Ieri i casi erano stati 776 con 24 decessi e 185.016 tamponi. Il rapporto tra nuovi casi e test eseguiti si attesta al 0.5%, contro il precedente 0.4%. Il totale degli ospedalizzati in Italia è di 1.761 pazienti, con una diminuzione di 79 casi rispetto a ieri. Di questi, in terapia intensiva sono 229, con una diminuzione di 18 unità. In isolamento domiciliare si trovano 47.597 persone, 1.004 in meno nelle ultime 24 ore. Tra dimessi e guariti si contano 4.083.843 persone, in aumento di 1.941 unità. Il totale degli attualmente positivi in Italia è di 49.358 casi, cioè 1.083 in meno rispetto all'ultimo rilevamento. I deceduti sono 21 nelle ultime 24 ore per un totale di 127.587 vittime del Covid-19 dall'inizio della pandemia in Italia. I casi totali sono 4.260.788 (+882). I test/tamponi nelle ultime 24 ore sono stati 188.474, cioè 3.458 in più rispetto al giorno precedente. Le regioni che hanno registrato il maggior numero di nuovi casi giornalieri sono Sicilia (+137), Lombardia (+136), Campania (+107), Lazio (+72), Emilia-Romagna (+61), Veneto (+55), Toscana (+53). -

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS PORTOGALLO SENZA TREGUA. VARIANTE DELTA FA PAURA, TORNA IL COPRIFUOCO

CORSERA CORONAVIRUS PORTOGALLO SENZA TREGUA. VARIANTE DELTA FA PAURA, TORNA IL COPRIFUOCO

01 Luglio 2021

A partire da venerdì torna il coprifuoco in Portogallo. La decisione è stata presa dal governo per la recrudescenza dei nuovi casi Covid provocata dalla variante Delta, diventata ormai quella prevalente. "Abbiamo constatato che la settimana scorsa la situazione si è di nuovo deteriorata", ha affermato la ministra Mariana Vieira da Silva in una conferenza stampa, aggiungendo che "non ci sono le condizioni per dire che la pandemia sia sotto controllo". Il divieto di circolare fra le 23 e le 5 di mattina entrerà in vigore anche a Porto. Verrà anche estesa ad altri 16 comuni, con una incidenza di oltre 240 casi per 100mila abitanti, la limitazione degli orari di apertura dei bar e dei ristoranti, che interessa già Lisbona. La chiusura sarà alle 22.30 in settimana e alle 15.30 il weekend. Nelle ultime 24 ore il Portogallo ha registrato 2400 positivi e 5 decessi su una popolazione di 10,2 milioni di abitanti: è il numero più alto da metà febbraio, quando era in vigore il lockdown totale. Nella regione di Lisbona e la valle del Tago, sono stati registrati 1339 nuovi casi, mentre nell'area di Porto sono 566 e in Algarve 217. La variante delta è ormai maggioritaria.  - 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS MATTEO CORSINI IMMOBILIARE OPINIONI, ROBERTO SPERANZA 28 GIUGNO STOP MASCHERINE ALL'APERTO

CORSERA CORONAVIRUS MATTEO CORSINI IMMOBILIARE OPINIONI, ROBERTO SPERANZA 28 GIUGNO STOP MASCHERINE ALL'APERTO

23 Giugno 2021

"Ho appena firmato un'ordinanza che permette di non usare la mascherina all'aperto" dal 28 giugno. Lo ha annunciato  il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenuto a Cartabianca su Rai3. "La mascherina è e resta uno strumento fondamentale - ha detto -. Ho appena firmato un'ordinanza dove si dispone che cade l'obbligo di usarla sempre all'aperto. Ma bisogna averla sempre con sé e usarla se non si può rispettare il distanziamento e se c'è rischio di assembramenti. Resta un punto fondamentale della nostra strategia". "E' vero che i nostri numeri sono migliori rispetto a un mese fa, ma - ha avvertito il ministro - non dobbiamo considerare chiusa la partita". L'ordinanza è valida fino al 31 luglio 2021. Mascherina resta strumento fondamentale "

Leggi la notizia
CORSERA COVID-19 FRANCESCO FIGLIUOLO L'ITALIA STA USCENDO DALLA PANDEMIA, SOLTANTO 1197 NUOVI CASI E 28 DECESSI, INDICE DI POSITIVITA' ALLO 0.5%

CORSERA COVID-19 FRANCESCO FIGLIUOLO L'ITALIA STA USCENDO DALLA PANDEMIA, SOLTANTO 1197 NUOVI CASI E 28 DECESSI, INDICE DI POSITIVITA' ALLO 0.5%

19 Giugno 2021

I dati di oggi del ministero della Salute sulla pandemia in Italia. Oggi si registrano 1.197 nuovi casi con 249.988 tamponi e 28 morti. Indice di positività stabile a 0,5%. Ieri si erano registrati 1.147 casi con 216.026 tamponi (tasso a 0,5%) e 35 morti. Oggi ci sono 394 ricoverati in terapia intensiva (-22 da ieri).  Gli attualmente positivi in Italia sono 89.150, in calo di 2.922 unità. I dimessi e guariti sono 4.035.692, con un incremento rispetto a ieri di 4.087 persone. In Lombardia si registrano 183 nuovi contagi, anche in Sicilia si registrano altri 183 contagi, in Campania 139, in Calabria 111 e nel Lazio 101. Le altre regioni sono sotto cento contagi giornalieri.

Leggi la notizia
CORSERA ITALIA IN ZONA BIANCA DECADONO LE RESTRIZIONI PER 13 REGIONI. OBBLIGO MASCHERINA E DIVIETO RELAZIONI PROMISCUE

CORSERA ITALIA IN ZONA BIANCA DECADONO LE RESTRIZIONI PER 13 REGIONI. OBBLIGO MASCHERINA E DIVIETO RELAZIONI PROMISCUE

14 Giugno 2021

Coronavirus Italiani in libera uscita. 

Dovremmo però continuare a indossare le mascherine, rispettare le distanze, lavare spesso le mani ed evitare relazioni promiscue anche di natura sessuale. Meno restrizioni e stop al coprifuoco da oggi, 14 giugno, per altre 5 regioni e una provincia autonoma. Si tratta di Lombardia, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Puglia e Trento. Via, quindi, il divieto di circolazione dalle 24 alle 5: per chi si trova in zona bianca - 13 in tutto al momento le regioni nella fascia più bassa di rischio covid. In questa zona i bar, tutte le attività di ristorazione sono aperte con facoltà di consumare cibi e bevande all'interno, senza limiti orari. Via libera a matrimoni e feste, ma con il green pass, al ristorante non più di 6 al chiuso. Il trend dei contagi da nuovo coronavirus continua a diminuire. "Spero che il 95% degli italiani sia in zona bianca nei prossimi 7 giorni", dice il ministro Speranza. Obiettivo zero morti nella consapevolezza che l'arma decisiva contro la pandemia resta la campagna vaccinale

Leggi la notizia
CORSERA CTS FRANCO LOCATELLI ASTRAZENECA EVITIAMO ROULETTE RUSSA DELLA TROMBOSI, UNDER 60 COME CAVIE E RICHIAMO ETEROLOGO

CORSERA CTS FRANCO LOCATELLI ASTRAZENECA EVITIAMO ROULETTE RUSSA DELLA TROMBOSI, UNDER 60 COME CAVIE E RICHIAMO ETEROLOGO

12 Giugno 2021

Roma 13 giugno 2021 CorSera.it 

Covid-19 vacciazioni con Astrazeneca sospese per gli under 60, meglio eterologa, con cambio del vaccino Moderna o Pfizer. Italiani quasi come cavie e nessuno sa ancora che cosa potrà accadere con la doppia vaccinazione, i dati secon do un altro esperto, non sono ancora sufficienti. C'è chi è morto con il richiamo Pfizer, quindi mischiare due vaccini letali, significa sottoporre gli under 60 ad una sorta di gioco della roulette. Quindi per tutti quelli della mia età, sotto i 60 anni, si profila un richiamo diverso e mi viene da pensare che siamo tutti cavie, dal momento che ad oggi nessuno sa dirci che cosa succede agli under 60 vaccinati con Astrazeneca e poi con Pfizer. Una mia conoscente è deceduta dopo il secondo richiamo Pfizer, poche ore, poi cuore a mille, si pisciava addosso prima di arrivare al bagno, spossatezza. Poche ore 15 ore poi il decesso. 

Inviateci le vostgre storie info@corsera.it  

 

Leggi la notizia
CORSERA COVID-19 ASTRAZENECA VACCINO BUONO PER LA TROMBOSI. CTS VERSO IL DIVIETO USO NEI GIOVANISSIMI

CORSERA COVID-19 ASTRAZENECA VACCINO BUONO PER LA TROMBOSI. CTS VERSO IL DIVIETO USO NEI GIOVANISSIMI

10 Giugno 2021

Astrazeneca vaccino buono per la trombosi.  Nuovi casi di ricoveri per trombosi, tra cui quello di una 18enne a Genova, l'uso del vaccino Vaxzevria, AstraZeneca, torna a far riflettere. In discussione c'è anche la scelta degli open day aperti anche ai giovani. Il Comitato Tecnico Scientifico (Cts) nelle prossime ore potrebbe esprimersi con un nuovo pronunciamento sull'uso nella strategia vaccinale, in particolare per gli under 50. Intanto le Regioni continuano a muoversi in ordine sparso, tra chi mantiene gli open day e chi li cancella, mentre aumentano i dubbi sollevati dagli esperti sull'opportunità di non usarlo per i giovani. Sollecitazioni che hanno spinto il Cts a valutare una nuova strategia, soprattutto dopo il caso di trombosi della ragazza 18enne di Genova vaccinata con AstraZeneca

Leggi la notizia
CORSERA COVID-19 IMMUNIZZATI RECORD A 13 MILIONI ENTRANO IN ZONA BIANCA ABRUZZO LIGURIA UMBRIA E VENETO

CORSERA COVID-19 IMMUNIZZATI RECORD A 13 MILIONI ENTRANO IN ZONA BIANCA ABRUZZO LIGURIA UMBRIA E VENETO

07 Giugno 2021

Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto da oggi sono in zona bianca. È quanto ha disposto  l'ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia del 4 giugno 2021.  Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle diverse aree in base ai livelli di rischio a partire da lunedì vede nessun territorio in zona rossa né arancione; Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Sicilia, Toscana e Valle d'Aosta in area gialla; Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Molise, Sardegna, Umbria, Veneto in area bianca.

Leggi la notizia
CORSERA COVID-19 IL VACCINO PFIZER-BIONTECH UCCIDE O DOSE ALTERATA ? RENATA Z. E' MORTA DOPO IL RICHIAMO.LA SUA LENTA AGONIA RACCONTATA IN DIRETTA WHATSAPP ALLE AMICHE E ALLE FIGLIE

CORSERA COVID-19 IL VACCINO PFIZER-BIONTECH UCCIDE O DOSE ALTERATA ? RENATA Z. E' MORTA DOPO IL RICHIAMO.LA SUA LENTA AGONIA RACCONTATA IN DIRETTA WHATSAPP ALLE AMICHE E ALLE FIGLIE

01 Giugno 2021

Roma 1 giugno 2021 CorSera.it by dr.Matteo Corsini 

Il vaccino Pfizer-Biontech uccide o la dose inoculata era alterata per motivi diversi ? Questa è la sua storia. 

Ospedale Santandrea Renata Z. una donna di 76 anni, madre di due figlie e nonna di due nipoti, è morta nel giro di 24 ore dopo aver fatto il richiamo del vaccino Pfizer. Alle 15.40 del 29 maggio ha effettuato il richiamo. Al mattino del 30 maggio, aveva già i sintomi di quella che poi sarebbe diventata una lunga agonia, fatta di ...

Leggi la notizia
CORSERA ROMA COVID-19 VACCINO PFIZER MORTA A ROMA DONNA DI 76 ANNI 24 ORE DOPO IL RICHIAMO DEL VACCINO

CORSERA ROMA COVID-19 VACCINO PFIZER MORTA A ROMA DONNA DI 76 ANNI 24 ORE DOPO IL RICHIAMO DEL VACCINO

31 Maggio 2021

Roma 31 maggio 2021 CorSera.itE' morta a Roma R. Z., di 76 anni, dopo 24 ore dal richiamo del vaccino Pfizer. La donna che soffriva di cuore da molti anni, si è....

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DI CORSA VERSO LA LIBERTA'. ITALIA 3937 NUOVI CASI, 260.962 TAMPONI TASSO POSITIVITA' 1.5% e 121 MORTI

CORSERA CORONAVIRUS DI CORSA VERSO LA LIBERTA'. ITALIA 3937 NUOVI CASI, 260.962 TAMPONI TASSO POSITIVITA' 1.5% e 121 MORTI

26 Maggio 2021

I dati sulla pandemia in Italia. Oggi si registrano 3.937 nuovi casi con 260.962 tamponi (il tasso di positività sale al 1,5%) e 121 morti. Ieri si sono registrati 3.224 casi con 252.646 tamponi e 166 morti (tasso all'1,3%). Si nota ancora un calo dei ricoveri: -45 in intensive (oggi sono 1.278 in Italia) e -439 nei reparti ordinari. Oggi i ricoverati con sintomi sono 8.118. Gli attualmente positivi sono in tutto 260.029, in calo di 8.116 rispetto a 24 ore fa.  Tra dimessi e guariti si contano 3.816.176 persone, da ieri sono 11.930 in più. Il bilancio delle vittime sale a 125.622. I casi totali diventano 4.201.827 dall'inizio della pandemia in Italia. I malati ancora attivi sono ora 260.029, di questi, sono in isolamento domiciliare 250.633 pazienti.  In Lombardia +666 positivi e +15 morti   A fronte di 42.222 tamponi effettuati (di cui 25.770 molecolari e 16.452 antigenici), sono 666 (di cui 52 'debolmente positivi') i nuovi positivi (1,5%) al Coronavirus registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore e 15 i morti. In terapia intensiva ci sono attualmente 273 (+1) persone, mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono 1.369 (-84). I guariti/dimessi sono 1.730. Quanto ai nuovi casi per provincia sono: Milano 170 di cui 67 nella città, Bergamo 65, Brescia 88, Como 29, Cremona 16, Lecco 28, Lodi 10, Mantova 36, Monza e Brianza 45, Pavia 49, Sondrio 6 e Varese 100. In Campania 483 casi e 8 morti Resta stabile l'indice di positività in Campania.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS I DATI DI VENERDI' 22 MAGGIO 2021.SI REGISTRANO 5.218 NUOVI CASI, 269.744 TAMPONI E 218 DECESSI

CORSERA CORONAVIRUS I DATI DI VENERDI' 22 MAGGIO 2021.SI REGISTRANO 5.218 NUOVI CASI, 269.744 TAMPONI E 218 DECESSI

21 Maggio 2021

Roma 23 Maggio 2021 CorSera.it

Da Lunedì si torna in palestra, aerobica e salsa. Una meraviglia tornare a fare esercizio fisico, sudare, far esplodere le endorfine. La rivoluzione di Jane Fonda prosegue, verrebbe da dire. 

I dati del ministero della salute sulla pandemia in Italia.  Oggi si registrano 5.218 nuovi casi con 269.744 tamponi (tasso di positività all'1,9%) e 218 morti. Il totale tiene conto di un ricalcolo della regione Campania che ha inserito 85 decessi che si riferiscono ai mesi precedenti. Ieri ci sono stati 5.741 casi con 251.037 tamponi e 164 morti (tasso a 2,3%).  Gli attualmente positivi sono 291.788, in calo di 7.698. I guariti e dimessi sono 3.766.660, con un incremento di 12.695 unità. Il bilancio delle vittime sale a 125.028. Il totale dei casi è di 4.183.476. Ricoverati sotto quota 10 mila, prima volta da ottobre Sono 9.925 i pazienti ricoverati con sintomi nei reparti Covid degli ospedali, quindi di nuovo sotto quota 10 mila per la prima volta dal 22 ottobre. Il calo nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, è stato di 458 unità. In terapia intensiva ci sono invece 1.469 persone, in calo di 75 rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 51 (ieri 69). In Lombardia 847 nuovi contagi e 11 vittime Nelle ultime 24 ore in Lombardia sono stati registrati 847 casi di Covid-19, di cui 74 'debolmente positivi', e 11 morti. Dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono 33.449. I tamponi effettuati sono 45.058 (di cui 27.489 molecolari e 17.569 antigenici), con un indice di positività all'1,8%. I guariti/dimessi sono 998 (totale complessivo: 759.878, di cui 3.282 dimessi e 756.596 guariti).

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DATI SABATO 27 MARZO 2021. NUOVI CONTAGI 23. 832, 401 DECESSI, TASSO DI POSIVITA' AL 6.7%

CORSERA CORONAVIRUS DATI SABATO 27 MARZO 2021. NUOVI CONTAGI 23. 832, 401 DECESSI, TASSO DI POSIVITA' AL 6.7%

27 Marzo 2021

I dati del Ministero della Salute sulla pandemia in Italia. Oggi si registrano 23.832 nuovi casi con 354.480 tamponi (tasso di positività al 6,7%) e 401 vittime. Ieri si sono registrati 25.735 casi con 364.822 tamponi (tasso al 7%) e 386 vittime. Nelle ultime ventiquattro ore le terapie intensive occupate per coronavirus passano in Italia da 3.364 a 3.387: +23. Gli attualmente positivi sono in tutto 565.453, con un incremento di 8.914 casi; 535.005 pazienti sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 14.598 (ieri 16.292), per un totale di 2.686.236. Il totale delle vittime da inizio pandemia sale a 104.642. Con quelli di oggi diventano 3.356.331 i casi totali di Covid in Italia. Lombardia, 4.810 nuovi positivi e 78 morti Sono 4.810 i nuovi positivi al Coronavirus in Lombardia, nelle ultime 24 ore, a fronte di 56.383 tamponi effettuati, su un totale di 7.647.654 da inizio emergenza. E' quanto si legge nel bollettino di oggi del Ministero della Salute e della Protezione Civile. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 78 decessi (ieri 80) che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 29.709. Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 6.891, di cui 791 in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 96.769 soggetti.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ASTRAZENECA RIAMMESSA DALL'EMA, RIPRENDE LA VACCINAZIONE IN TUTTA ITALIA. CONTAGI 20.396, NUOVI DECESSI 502, RT AL 5.5.%

CORSERA CORONAVIRUS ASTRAZENECA RIAMMESSA DALL'EMA, RIPRENDE LA VACCINAZIONE IN TUTTA ITALIA. CONTAGI 20.396, NUOVI DECESSI 502, RT AL 5.5.%

18 Marzo 2021

Numero molto alto di decessi legati al coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia: sono 502, che portano il totale da inizio pandemia a 103.001. Nei dati del Ministero della Salute si conteggiano anche 20.396 nuovi contagi con 369mila tamponi effettuati.  Tornano sopra i 20mila (20.396) i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore che portano il totale a 3.258.770. Ieri i casi individuati erano stati 15.267. Sono invece ben 502 le vittime in un giorno (ieri erano 354) per un totale dall'inizio dell'emergenza di 103.001  Sono 369.375 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 179.015. Il tasso di positività scende al 5,5%, in calo di ben 3 punti rispetto a ieri quando era stato dell'8,5%. Si riempiono ancora le terapie intensive per coronavirus in Italia, nelle ultime ventiquattro ore sono salite a 3.256, 99 più di ieri. 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS PANDEMIA FUORI CONTROLLO OLTRE 500 DECESSI IN UN GIORNO, SOPRA 20 MILA CONTAGI. LA RUOTA GIRA SENZA FERMARSI

CORSERA CORONAVIRUS PANDEMIA FUORI CONTROLLO OLTRE 500 DECESSI IN UN GIORNO, SOPRA 20 MILA CONTAGI. LA RUOTA GIRA SENZA FERMARSI

16 Marzo 2021

Numero molto alto di decessi legati al coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia: sono 502, che portano il totale da inizio pandemia a 103.001. Nei dati del Ministero della Salute si conteggiano anche 20.396 nuovi contagi con 369mila tamponi effettuati.  Tornano sopra i 20mila (20.396) i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore che portano il totale a 3.258.770. Ieri i casi individuati erano stati 15.267. Sono invece ben 502 le vittime in un giorno (ieri erano 354) per un totale dall'inizio dell'emergenza di 103.001  Sono 369.375 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 179.015. Il tasso di positività scende al 5,5%, in calo di ben 3 punti rispetto a ieri quando era stato dell'8,5%. Si riempiono ancora le terapie intensive per coronavirus in Italia, nelle ultime ventiquattro ore sono salite a 3.256, 99 più di ieri. In aumento anche gli ingressi giornalieri, 319.  I guariti sono 14.116 mentre gli attuali positivi crescono di 5.758 unità a 536.115. Sul fronte dei ricoveri si registra una nuova significativa crescita: 26.098 ricoverati nei reparti ordinari (+760), nelle terapie intensive ci sono 3.256 degenti con una crescita complessiva di 99 pazienti e 319 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare vi sono 506.761 persone. La regione con il maggior numero di casi è la Lombardia (4.235), seguita da Campania (2.656) ed Emilia-Romagna (2.148).

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS TORNANO A CRESCERE I CONTAGI 21.315, AUMENTA RT 8.5% SITUAZIONE IN PEGGIORAMENTO, INDISPENSABILE LOCK DOWN

CORSERA CORONAVIRUS TORNANO A CRESCERE I CONTAGI 21.315, AUMENTA RT 8.5% SITUAZIONE IN PEGGIORAMENTO, INDISPENSABILE LOCK DOWN

15 Marzo 2021

Sono 15.267 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri, erano stati 21.315. Le vittime sono state 354, ieri 264. I tamponi sono 179.015, quasi 95 mila meno di ieri. Il tasso di positività (rapporto positivi/test) odierno è dell'8,5%%, ieri era stato del 7,8%, quindi oggi in aumento dello 0,7%. Sono 243 gli ingressi in terapia intensiva. Il saldo giornaliero tra ingressi e uscite è di 75 pazienti in più, portando il totale a 3.157. Nei reparti ordinari (pneumatologia e malattie infettive) sono invece aumentati i pazienti di 820 unità rispetto a ieri, portando il totale a 25.338. I casi totali da inizio epidemia salgono a 3.238.394. I guariti sono 15.807 (ieri 9.835) per un totale di 2.605.538. Degli attuali positivi (530.357) 501.862 sono pazienti in isolamento domiciliare. La regione con più casi è l'Emilia Romagna (+2.822), seguita da Lombardia (+2.185), Campania (+1.823), Piemonte (+1.742) e Lazio (1.536). 

Leggi la notizia
CORSERA ITALIA DRAGHI E ROSSO POMODORO DAL 15 MARZO FINO A PASQUA, ALTRA QUARANTENA. INDICE CONTAGIO IN SALITA VERTIGINOSA

CORSERA ITALIA DRAGHI E ROSSO POMODORO DAL 15 MARZO FINO A PASQUA, ALTRA QUARANTENA. INDICE CONTAGIO IN SALITA VERTIGINOSA

12 Marzo 2021

Roma 13 marzo 2021 CorSera.it

Italia rosso pomodoro tra poche ore, dopo il week-end, che sarà forse uno dei più pazzi della storia italiana con feste e urbiacature in lunog e in largo nello stivale. Sarà difficile rientrare nei ranghi delle restrizioni. Un colpo di grazia definitivo per molte imprese italiane, un sistema per rivitalizzarsi per altre. Se le saracinesche si chiudono, si dovranno tentare altre strade per innovare la propria azienda e guardare la futuro con rinnovato entusiasmo. Da mangiare c'è per tutti e siamo più fortunati dei nostri concittadini dopo la fine del conflitto mondiale nel 1945.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da lunedì 15 marzo. Passano in area rossa le Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Veneto e la Provincia autonoma di Trento che si aggiungono a Campania e Molise che restano in area rossa.  È quanto si apprende da fonti del ministero della Salute.  

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS MATTEO CORSINI INTENSIFICARE VACCINAZIONE NELLE ZONE ROSSE, AGGREDIRE IL COVID-19 NEI CLUSTER A DIFFUSIONE CONCENTRICA

CORSERA CORONAVIRUS MATTEO CORSINI INTENSIFICARE VACCINAZIONE NELLE ZONE ROSSE, AGGREDIRE IL COVID-19 NEI CLUSTER A DIFFUSIONE CONCENTRICA

07 Marzo 2021

Roma 7 marzo 2021 CorSera.it di Matteo Corsini Movimento politico Roma Risorge, candidato Sindaco Roma amministrative 2021

Il Piano strategico nazionale per la vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19 prevede che la vaccinazione sia gratuita e garantita a tutti, per adesione volontaria; identifica le categorie da vaccinare con priorità nella fase iniziale, quando la disponibilità dei vaccini è ancora limitata; definisce le strategie, i modelli organizzativi (compresa la formazione del personale), la logistica, le caratteristiche del sistema informativo, gli aspetti relativi alla comunicazione, alla sorveglianza e ai modelli di impatto e valutazione economica.

"Inutile per adesso cercare di vaccinare l'intera popolazione con gli scarsi quantitativi che abbiamo a disposizione, mentre sarebbe più utile vaccinare a tappeto le zone più colpite dall'epidemia.Ormai la popolazione over 75 è di fatto interamente vaccinata e sarebbe più utile cercare di arrestare la pandemia laddove si sta sviluppando con maggiore velocità. Se non riusciremo ad arginare la diffusione nei territori più infetti, presto le varianti del coronavirus cominceranno a dilagare nel resto della penisola, costringendoci tutti ad un lock-down. Questo piano, malgrado debba rispettare principi etici morali e di eguaglianza sociale, dovrebbe avere come obiettivo principale quello di arrestare la pandemia, proprio da dove si sta propagando a cerchi concentrici". Roma Risorge movimento politico a tutela della Capitale eterna. 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS I NUOVI DATI DI DOMENICA 7 MARZO 2021: 20.765 NUOVI CASI, 271.336 TAMPONI E 207 VITTIME. TASSO

CORSERA CORONAVIRUS I NUOVI DATI DI DOMENICA 7 MARZO 2021: 20.765 NUOVI CASI, 271.336 TAMPONI E 207 VITTIME. TASSO

07 Marzo 2021

I dati del Ministero della Salute domenica 7 marzo 2021 andamento esponenziale della pandemia in Italia. Oggi si registrano 20.765 nuovi casi con 271.336 tamponi e 207 vittime. Ieri si erano registrati 23.641 casi con 355.024 tamponi (tasso al 6,6%) e 307 vittime.  La Regione con più casi è la Lombardia, dove sono registrati 4.397 nuovi contagi da ieri. In Emilia-Romagna 3.056 contagi Volano ancora sopra quota 3mila i contagi giornalieri di coronavirus in Emilia-Romagna, con un terzo che si concentra soltanto nell'area metropolitana di Bologna, zona rossa da giovedì. È quanto emerge dal bollettino odierno della Regione.  Sono 3.056 i nuovi casi rispetto a ieri, età media 41 anni, su un totale di 25.888 tamponi fatti.  C'è un balzo anche nei ricoveri, in linea con gli ultimi giorni: in terapia intensiva altri 8 pazienti (per un totale di 283 persone) e altre 60 negli altri reparti Covid (totale di 2.813). Sale il numero delle vittime: altre 31 portano il totale da inizio pandemia a 10.777.

Leggi la notizia