Martedi' 28 Giugno 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
ITALIA USA CRISI EURO ENRICO LETTA UN PINOCCHIO AL KERRY

ITALIA USA CRISI EURO ENRICO LETTA UN PINOCCHIO AL KERRY

22 Ottobre 2013 Roma, 22 ott. - Il presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta, incontrera' mercoledi' 23 ottobre, alle ore 10.30 il segretario di Stato Americano, John Kerry. Ne ha dato notizia un comunicato. Ad accoglierlo, il ministro degli Affari Esteri, Emma Bonino, presso il cortile di Palazzo Chigi, alla presenza di fotografi e operatori televisivi. Subito dopo, il presidente Letta salutera' il segretario Kerry nella Sala dei Galeoni, alla presenza di fotografi e operatori televisivi. . Leggi la notizia
LE MONDE FRANCIA SPIONAGGIO SISTEMA PRISM BOUNDLESS INFORMATION 124.6 MILIARDI DI DATI DNR E 97 MILIARDI DATI DNI

LE MONDE FRANCIA SPIONAGGIO SISTEMA PRISM BOUNDLESS INFORMATION 124.6 MILIARDI DI DATI DNR E 97 MILIARDI DATI DNI

21 Ottobre 2013 Il sistema di spionaggio «Prism» rivelato da Snowden si basa su «Boundless Informant», l’informatore sconfinato o senza frontiere. E uno dei documenti consultati dal maggiore quotidiano francese rileva che tra l’8 febbraio e l’8 marzo di quest’anno l’Nsa ha raccolto 124,8 miliardi di dati Dnr, cioè di tipo telefonico, e 97,1 miliardi di dati di tipo Dni, cioè digitali. Alcuni di questi riguardano zone di guerra come l’Afghanistan, altre paesi come Russia, Cina, Francia o Germania e Regno Unito. Questi ultimi sono i tre stati europei più intercettati. Leggi la notizia
IL GRANDE FRATELLO DATAGATE FRANCIA SPIATA DA USA LAURENT FABIUS CONVOCA AMBASCIATORE USA

IL GRANDE FRATELLO DATAGATE FRANCIA SPIATA DA USA LAURENT FABIUS CONVOCA AMBASCIATORE USA

21 Ottobre 2013 Roma 21 Ottobre 2013 Corsera.it di Matteo Corsini Non c'e' che dire,ci svegliamo al mattino e scopriamo che gli USA,il Grande Fratello ci spia dal buco della serratura.Uno scandalo un fastidio per la nostra sicurezza.Lo scandalo ripreso da Corsera dalle principali fonti di informazione internazionali. Lussemburgo, 21 ott. (TMNews) - Il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius, ha annunciato di aver "convocato immediatamente" l'ambasciatore degli Stati Uniti a Parigi, dopo le rivelazioni pubblicate oggi dal quotidiano francese Le Monde secondo cui milioni di telefonate di utenti francesi sono state intercettate nell'ambito dello scandalo del Datagate. "Ho convocato immediatamente l'ambasciatore degli Stati Uniti che sarà ricevuto questa mattina stessa al Quai d'Orsay", ha dichiarato Fabius al suo arrivo alla riunione dei ministri degli Esteri Ue a Lussemburgo. Il quotidiano francese Le Monde, citando documenti in mano all'ex agente americano, Edward Snowden, ha rivelato oggi che su un periodo di trenta giorni, tra il 10 dicembre 2012 e l'8 gennaio 2013, sono stati effettuate 70,3 milioni di registrazioni telefoniche dei francesi. Leggi la notizia
IRAQ BAGHDAD ATTENTATO KAMIKAZE COMMISSARIATO POLIZIA 7 MORTI 20 FERITI

IRAQ BAGHDAD ATTENTATO KAMIKAZE COMMISSARIATO POLIZIA 7 MORTI 20 FERITI

21 Ottobre 2013 E' di almeno sette poliziotti iracheni morti e altri 20 feriti il bilancio di un attacco kamikaze al commissariato di polizia di Falluja, 50 chilometri a ovest di Baghdad. Le autorita' hanno raccontato che l'edificio e' stato inizialmente attaccato a colpi di mortaio, poi un attentatore suicida si e' fatto esplodere vicino all'entrata principale, mentre vari aggressori armati sparavano contro il commissariato. Il commando ha poi occupato la sede di un ente per la gestione della rete elettrica . Leggi la notizia
AUSTRALIA INFERNO DI CRISTALLO INCEDI BRUCIANO IL NUOVO GALLES 200 CASE DISTRUTTE FIAMME ALTE VENTI METRI

AUSTRALIA INFERNO DI CRISTALLO INCEDI BRUCIANO IL NUOVO GALLES 200 CASE DISTRUTTE FIAMME ALTE VENTI METRI

21 Ottobre 2013 Un'ondata di caldo e i forti venti minacciano di aggravare gli incendi che stanno bruciando l'Australia sud-orientale. Da giorni i pompieri lavorano senza sosta nello Stato del Nuovo Galles del Sud dove la scorsa settimana sono andate distrutte oltre200 case e ridotti in cenere 37mila ettari di terreno . Leggi la notizia
TERRA IN PERICOLO INDIA CICLONE PHALIN DISTRUGGE 2.6 MILIONI DI ALBERI

TERRA IN PERICOLO INDIA CICLONE PHALIN DISTRUGGE 2.6 MILIONI DI ALBERI

20 Ottobre 2013 (ANSA) - NEW DELHI - Il ciclone Phailin, che ha colpito una decina di giorni fa le coste occidentali dell'India con piogge e venti di oltre 200 km/h, ha danneggiato solo nello Stato piu' colpito di Orissa circa 2,6 milioni di alberi. Lo riferisce l'agenzia di stampa Pti. Una commissione tecnica è stata insediata per studiare un progetto di riforestazione che si basi sulla collocazione di varietà solide locali come mango, neem e bamyan, senza cedere alla tentazione di piantare alberi a crescita rapida. Leggi la notizia
ETCHOROPO CALIFORNIA GOLFO PERICOLO TSUNAMI VIOLENTA SCOSSA DI TERREMOTO MAGNITUDO 6.8

ETCHOROPO CALIFORNIA GOLFO PERICOLO TSUNAMI VIOLENTA SCOSSA DI TERREMOTO MAGNITUDO 6.8

20 Ottobre 2013 Una scossa di magnitudo provvisoria 6,8 ha colpito le acque del golfo della California a 82 km a sud-ovest dalla cittadina messicana di Etchoropo. La scossa si e' verificata alle 10,54 locali (le 20,54 ora italiana). Ad una profondita' di soli 10 km. . Leggi la notizia
LETTERA SEGRETA COMMISSIONE UE MARIO DRAGHI BOND BANCHE SPAZZATURA COME MUTUI SUBPRIME

LETTERA SEGRETA COMMISSIONE UE MARIO DRAGHI BOND BANCHE SPAZZATURA COME MUTUI SUBPRIME

19 Ottobre 2013 Una lettera segreta scritta da Mario Draghi alla Commissione Ue. Lettera scritta, secondo Federico Fubini su Repubblica, circa un mese fa per dire no ad ogni giro di vite sui bond bancari e per dire che quanto chiede la Bundesbank, ovvero di mettere a punto nuove regole sui bilanci è pericoloso. Draghi, racconta Repubblica, voleva che la lettera restasse segreta: Solo pochissimi dovevano saperlo, perché l’iniziativa del presidente della Banca centrale europea tocca il tema oggi più sensibile per l’area euro: come far fronte alle esigenze di capitale delle banche, che potrebbero rivelarsi molto forti, quando l’esame della nascente vigilanza europea le avrà messe a nudo. L’argomento della lettera è solo apparentemente tecnico. In realtà si tratta di tema chiave soprattutto per l’Italia. Non così chiave come nel 2011, quando Leggi la notizia
LOS ROQUES TRAGEDIA MISSONI MORTE ATROCE RESTI UMANI NELLA CARCASSA DELL'ISLANDER

LOS ROQUES TRAGEDIA MISSONI MORTE ATROCE RESTI UMANI NELLA CARCASSA DELL'ISLANDER

18 Ottobre 2013 A Los Roques sono stati estratti i resti dei passeggeri trovati sul velivolo Islander yv2615u, l’aereo scomparso con a bordo Vittorio Missoni, Maurizia Castiglioni, Guido Foresti, Elda Scalvenzi e il copilota. Fonti locali, e il sito venezuelano «El Universal», riferiscono alle agenzie di stampa la notizia che i resti apparterrebbero a cinque persone. Ma, nel tardo di pomeriggio di giovedì, altre fonti locali riferiscono che i pochi resti trovati dai sommozzatori venezuelani, nell’aereo inabissatosi lo scorso 4 gennaio, possono essere ricondotti apparentemente solo a tre persone. Una incertezza acuita dalle difficili operazioni di recupero e dallo stato dell'aereo, rimasto sott'acqua per quasi un anno. Le famiglie Missoni, Castiglioni, Foresti e Scalvenzi «informano di non aver ricevuto alcuna comunicazione dettagliata e ufficiale in merito». Mentre l’ambasciata italiana a Caracas «sta verificando la notizia» e «non ci sono conferme ufficiali». Morte atroce per Vittorio Missoni e la compagna Maurizia Castiglione.Uniti dal destino,quasi una beffa per una vacanza di piacere.L'Islander si e' inabissato nell'oceano e i corpi sono forse stati divorati dagli squali.Nello'abitacolo sono stati rinvenuti resti umani che forse appartengono soltanto a tre delle sei persone che si trovavano nell'aereo.Una fine orribile se cosi' sara' confermata. Leggi la notizia
CASA BIANCA INCONTRO ENRICO LETTA BARACK OBAMA ITALIA NELLA GIUSTA DIREZIONE

CASA BIANCA INCONTRO ENRICO LETTA BARACK OBAMA ITALIA NELLA GIUSTA DIREZIONE

17 Ottobre 2013 L’Italia sta andando nella giusta direzione con le riforme». Lo ha detto il presidente Barack Obama nel suo incontro a Washington con il premier Enrico Letta. Che, a sua volta si complimenta, con il numero uno alla Casa Bianca .«L’accordo raggiunto negli Stati Uniti - dice il nostro presidente del Consiglio - sul tetto del debito stabilizza i tassi di interesse ad un livello basso e questo è positivo per l’Italia. E noi abbiamo bisogno di stabilità». Poi il premier si sofferma sui futuri impegni dell'Ue: «La prossima legislatura europea deve essere basata sulla crescita e noi italiani lavoreremo sodo perché la crescita è la mia priorità». E aggiunge: «É importante per l'Ue la leadership di Obama» Leggi la notizia
WALL STREET RISCHIO DEFAULT USA VOLANO RENDIMENTI TBOND DI STATO

WALL STREET RISCHIO DEFAULT USA VOLANO RENDIMENTI TBOND DI STATO

16 Ottobre 2013 New York, 16 ott - All'inizio della seduta, e' visibile la tensione del mercato obbligazionario con i trader focalizzati sulle scadenze a breve termine dei titoli di stato americani, i piu' vulnerabile a un possibile default degli Stati Uniti. Mentre continuano i negoziati in extremis al Senato per porre fine allo shutdown federale e alzare il tetto al debito, che verra' raggiunto domani, i rendimenti sui Treasury a un mese in scadenza il 24 e il 31 ottobre prossimi sono balzati al rialzo: nel primo caso, hanno raggiunto quota 0,679% (+17 punti pase), nel secondo sono a quota 0,662% (+9,5 punti base). Se un accordo al Congresso verra' trovato, e' probabile che i rendimenti tornino a sgonfiarsi. Intanto il decennale vede prezzi in salita e rendimenti in calo al 2,733%. Il titolo a tre mesi scende invece con rendimenti in aumento dello 0,145%. Questo l'andamento delle altre scadenze: titoli a 2 anni, rendimento in salita allo 0,363% titoli a 5 anni, rendimento in aumento all'1,446% titoli a 30 anni, rendimento in crescita al 3,79% A24-Spa 16-10-13 15:06:29 (0350)NEWS Leggi la notizia
GIAPPONE TIFONE WIPHA FLAGELLATA IZU OSHIMA ISOLA DEL VULCANO 25 MORTI

GIAPPONE TIFONE WIPHA FLAGELLATA IZU OSHIMA ISOLA DEL VULCANO 25 MORTI

16 Ottobre 2013 Tokyo, 16 ott. - Wipha, il piu' potente tifone che si sia abbattuto sul Giappone nell'ultimo decennio, ha causato almeno 17 morti e 45 dispersi nel suo devastante passaggio sul Sol Levante. Con venti fino a 160 chilometri orari e piogge torrenziali di 12 centimetri l'ora, il tifone ha flagellato soprattutto Izu Oshima, una piccola isola vulcanica situata un centinaio di chilometri a sud di Tokyo, dove sono stati recuperati 16 cadaveri. . Leggi la notizia
USA DEBITO RISCHIO DEFAULT SENATO STOP SHUTDOWN ACCORDO RAGGIUNTO

USA DEBITO RISCHIO DEFAULT SENATO STOP SHUTDOWN ACCORDO RAGGIUNTO

16 Ottobre 2013 Washington, 16 ago. - L'America non fallira' ed il governo riaprira'. Lo ha annunciato il capogruppo democratico al Senato Harry Reid fromalizzando l'intesa raggiunta con l'omologo repubblicano Mitch McConnel per scongiurare il default degli Stati Uniti e per riapire le attivita' federali non essenziali, ponendo fine allo 'shutdown', giunto al sedicesimo giorno. L'accordo, giunto a poco meno di 36 ore dal default degli Stati Uniti, prevede l'autorizzazione al governo a sforare fino al 7 febbraio 2014 il tetto del debito Usa di 16.700 miliardi di dollari, che sarebbe stato raggiunto domani a mezzanotte (le sei del mattino in Italia) e a porre fine allo 'shutdwon' prolungando il bilancio federale (scaduto il 30 settembre scorso) fino al 15 gennaio. . Leggi la notizia
USA DEBITO PUBBLICO DEFAULT CORSA CONTRO IL TEMPO SENATO ACCORDO VICINO

USA DEBITO PUBBLICO DEFAULT CORSA CONTRO IL TEMPO SENATO ACCORDO VICINO

15 Ottobre 2013 Milano, 15 ott - Il Senato Usa e' vicino ad un accordo sul debito. In mattinata si incontreranno i rappresentanti dei democratici e dei repubblicani per mettere nero su bianco l'accordo, che tra i punti nodali vedrebbe lo possibilita' per il Tesoro Usa di superare l'attuale tetto del debito fino al 7 febbraio e fisserebbe la riapertura dei uffici federali il 15 gennaio. In cambio i democratici sarebbero disposti a fare delle concessioni su alcuni aspetti della riforma sanitaria di Obama. Secondo il Nyt, tuttavia, l'ala oltranzista del partito repubblicano, presente in forza alla Camera, avrebbe seri dubbi sull'accordo e quindi non e' scontato che il compromesso possa passare cosi' come al Senato. red- 15-10-13 08:22:45 (0073)NEWS 5 Leggi la notizia
USA CRISI SHUTDOWN BARACK OBAMA DEBITO PUBBLICO PER EVITARE CATASTROFE FINANZIARIA

USA CRISI SHUTDOWN BARACK OBAMA DEBITO PUBBLICO PER EVITARE CATASTROFE FINANZIARIA

08 Ottobre 2013 New York 9 Ottobre 2013 Corsera.it in diretta con Matteo Corsini sulla crisi dello shutdown americano. Barack Obama e' stato lapidario:"Aumentare il debito pubblico per evitare catastrofe finanziaria."Gli Usa intendono combattere la crisi economica con un colpo di bacchetta monetaria,perche' la macchina dello Stato ha la principale funzione di far girare l'economia.Lo sanno tutti.Noi in Europa facciamo il contrario,ci costipiamo tutti dentro quella centrifuga del rigore fiscale,dei parametri del deficit pubblico.Ma L'Italia evapora giorno per giorno,la recessione economica convulsa sta distruggendo le imprese,le societa' edilizie,sommergendo tutto di melma,un odore pestilenziale esce dagli scantinati della nostra economia.Mi domando come mai dobbiamo continuare a soffrire cosi'? Come mai nessuno alza gli scudi obbedienti alla Germania della culona Angela Merkel.ma stiamo scherzando? Negli ultimi 19 mesi il potere di acquisto di noi italiani e' evaporato,la crisi immobiliare morde l'economia,strali di imprese falliscono.Il sistema bancario e' in cortocircuito,la finanza langue.Insomma tutto il contrario degli USA,tutto il contrario di quanto giustamente sostiene l'amico Barack Obama.Lo shutdown rischia di distruggere la brillante economia americana,cosi' come i vincoli di bilancio stanno distruggendo i nostri comuni,le regioni,l'intero paese.Dobbiamo uscirne prima che sia troppo tardi e forse nuove elezioni politiche farebbero bene al paese.Dobbiamo rimetterci in pista e se continuiamo a stare dietro l'ombra del carro merci tedesco,moriremo tutti senza rendercene conto.Si parla di default tecnico della storia USA,il primo,che falcerebbe alle ginocchia imprese e banche.L'Italia dice basta e' esausta,senza risorse.Dobbiamo correre ad attingere finanza nuova linfa per il nostro apparato pubblico,per le grandi opere per dare il lavoro ai giovani. Leggi la notizia
GERMANIA ELEZIONI EXIT POLL TRIONFA ANGELA MERKEL CAZZI AMARI PER L'ITALIA

GERMANIA ELEZIONI EXIT POLL TRIONFA ANGELA MERKEL CAZZI AMARI PER L'ITALIA

22 Settembre 2013 Roma 22 Settembre 2013 Corsera.it Elezioni in Germania trionfa il CDU di Angela Merkel e adesso sono cazzi amari per l'Italia.Il cancelliere tedesco ha infatti vinto le elezioni sulla scorta delle sue dichiarazioni sul debito dei paesi europei:"La Germania non paghera' il debito di nessun paese".La svolta socialista in Germania non ha avuto alcun seguito,l'aria per l'Europa rimane dunque pesante,anzi si adombra di fumo nero,perche' il rigore merkeliano,sfocera' ancora piu' minaccioso per il nostro paese,che si attarda nelle riforme,ha sforato il deficit di bilancio,insomma naviga in bruttissime acque con l'economia in affanno. Angela Merkel chiedera' la testa dell'Italia su un piatto d'argento,costringera' i nostri governanti ad una sfida senza alternative,quello che attende l'Italia sono mesi durissimi,tutti in salita.Difficile predire il futuro del nostro paese,che pare non essere in grado di reagire.la vera economia ormai si traduce riconvertendo l'euro in lire e il sommerso esplode.L'economia italiana si aggrappa all'evasione fiscale,riprende lo scambio con ingenti quantita' di nero.L'Italia e' al bivio,o rompe il cordone ombelicale con l'Europa o richia di schiantarsi. Leggi la notizia
CORSERA DOMENICO QUIRICO FUGA DI MEZZANOTTE E' LIBERO IL GIORNALISTA ITALIANO

CORSERA DOMENICO QUIRICO FUGA DI MEZZANOTTE E' LIBERO IL GIORNALISTA ITALIANO

08 Settembre 2013 Roma 8 settembre 2013 Corsera.it Domenico Quirico e' libero torna in Italia a mezzanotte.L'incubo per il giornalista italiano e' finito,rapito alcuni mesi orsono in Siria,al centro del conflitto che divampa nel paese.Domenico Quirico era scomparso in Siria,dissoltosi nell'aria,sparito.Cominciava l'incubo infernale per la sua famiglia,l'atroce paura di un delitto di sangue avvolgeva il giornalismo italiano.Incubo per la fuga di mezzanotte,come un sogno coltivato al buio di una cella,dove Domenico Quirico ha trascorso i suoi ultimi mesi.Buio,freddo,palpitazioni,gli occhi spalancati nel tentativo di capire come fuggire,come andarsene dai suoi carcerieri.Domenico Quirico al centro di un affaire internazionale,una delle tante rappresagli al mondo occidentale per evitare che le forze della coalizione intervengano militarmente nel paese.Il dramma di un uomo nel dramma della guerra,la solitudine del giornalista al centro di uno scambio di ricatti,di indicibili prove di odio.ha vissuto tutto questo Domenico Quirico,ha patito le pene dell'inferno,ha sentito il suo cuore battere in fondo alla gola,sperando di rivedere i suoi cari le figlie nuovamente il suo mondo di sempre.Un'esperienza atroce,alle volte disumana,indecifrabile per la sua crudelta',senza fine,un lungo tunnel buio dove l'uomo rimane sepolto con se stresso e la paura che Leggi la notizia
CORSERA ESTERI ENRICO LETTA UE 1.5 MILIARDI DI EURO PER L'OCCUPAZIONE GIOVANILE

CORSERA ESTERI ENRICO LETTA UE 1.5 MILIARDI DI EURO PER L'OCCUPAZIONE GIOVANILE

28 Giugno 2013 «Adesso le imprese non hanno alibi, possono assumere giovani» con una forte defiscalizzazione, «ovviamente a tempo indeterminato». L'avvertimento arriva dal premier Enrico Letta al vertice di Bruxelle. Sul lavoro, ha sottolineato, «bisogna rifuggire da aspettative eccessive». 

Giovani. Parlando di «risultato importante per l'Italia e per l'Unione europea», Letta ha ribadito che «abbiamo vinto sull'occupazione giovanile e pareggiato sulla banca europea degli investimenti». «Il tema della disoccupazione giovanile è stato il principale impegno nazionale» di questo Governo, ha aggiunto. «Abbiamo quasi triplicato i soldi che spetteranno all'Italia nel complesso» dall'Ue. Si tratta di quasi un miliardo e mezzo di euro su una quota «complessiva di 6 più 3 miliardi» delle risorse europee in favore dell'occupazione giovanile. Per l'Italia le risorse sono «all'incirca 1 miliardo nel primo Leggi la notizia
CORSERA MICHAEL JACKSON IL RE DEL POP UCCISO DALLE DROGHE DA COMA INDOTTO

CORSERA MICHAEL JACKSON IL RE DEL POP UCCISO DALLE DROGHE DA COMA INDOTTO

21 Giugno 2013 Se il 25 giugno del 2009 non fosse morto per un'overdose di anestetico, il Propofol, Michael Jackson se ne sarebbe andato comunque, di lì a poco. Per mancanza di (vero) sonno. E' quanto sostiene Charles Czeisler, perito medico al processo che la madre Katherine (e i figli) del re del pop, hanno intentato al promoter, AEG, di quelli che sarebbero dovuti essere gli ultimi concerti di Jacko.

 

RECORD - Ebbene, Michael, prima di quella fatidica notte, non avrebbe dormito (per davvero) per ben sessanta giorni: un record per un essere umano, secondo Czeisler. Ovvero non avrebbe mai raggiunto la cosiddetta «fase Rem». Che non è solo quella in cui notoriamente si sogna, ma anche quella in cui si rigenerano le cellule e l'organismo in generale.

«COMA INDOTTO» - Jacko, per combattere l'insonnia che lo tormentava da anni, avrebbe invece conseguito una sorta di coma indotto, proprio grazie a quel Propofol che poi gli sarebbe stato fatale. Cioé avrebbe avuto la sensazione artificiale dei benefici del sonno, senza aver mai dormito veramente. O, in altre parole, ha spiegato Czeisler :«E' come se il cantante avesse ingerito dei trucioli di legno invece che del cibo. Lo stomaco si riempie e uno non sente la fame, ma le calorie sono zero e non si assimila nessun principio nutritivo».

ACCANIMENTO TERAPEUTICO - E, secondo l'accusa del processo, sarebbe stato proprio l'AEG a spingere presso il famigerato dottor Murray (colui che è stato accusato di omicidio involontario per la morte della popstar) perché Jacko potesse dormire prima della serie, anch'essa record, di concerti che Michael avrebbe dovuto tenere a Londra nel luglio del 2009. Un accanimento terapeutico che ha probabilmente contribuito a ucciderlo.

Leggi la notizia
EUROPA MALTEMPO PIOGGIA ASSASSINA ESONDA DANUBIO SUDTIROLO VIDEO I VULCANI DI LAVA BIANCA

EUROPA MALTEMPO PIOGGIA ASSASSINA ESONDA DANUBIO SUDTIROLO VIDEO I VULCANI DI LAVA BIANCA

02 Giugno 2013

GERMANIA - Allarme a sud, a Passau e Rosenheim per le esondazioni di Danubio e Inn. Le autorità di Passau hanno chiesto l'intervento dell'esercito per alzare barricate sugli argini alla confluenza di Danubio, Inn e Ilz: l'acqua è già arrivata sopra il livello raggiunto nell'alluvione del 2002. Negli scorsi giorni a causa delle alluvioni in Germania e Svizzera quattro persone sono morte o sono state dichiarate disperse. La cancelliera Merkel ha promesso aiuti e militari per le aree colpite. I problemi in Germania non solo solo a sud, ma anche a est, nella città di Chemnitz. Chiusi al traffico fluviale anche i fiumi Reno, Meno e Neckar.

AUSTRIA - Alluvioni e frane anche in Austria che hanno costretto all'evacuazione di centinaia di persone. Si registrano già un morto (a St.Johann, presso Salisburgo) e due dispersi.

ITALIA - Dopo una domenica di tregua, anche la prima settimana di giugno sarà all'insegna del maltempo nel Nord e al Centro ma le piogge al nord saranno in agguato tutto il mese, mentre al sud scoppierà l'estate. Peggioramento già domenica sera sulle regioni centrali e parte dell'Emilia Romagna con temporali sui rilievi. Al nord, fino a giovedì temporali pomeridiani sulle Alpi anche con grandine. Per l'arrivo di temperature quasi estive bisognerà attendere il fine settimana dell'8-9 giugno. Ma per gran parte di giugno ci saranno al nord temporali, anche se con temperature sui 28 gradi; caldo e siccità al centro-sud, con punte su Puglia, Calabria e Sicilia di 30-35 gradi.

Leggi la notizia