Lunedi' 28 Novembre 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
CORSERA GRAN BRETAGNA ATTENTATO READING LUPO SOLITARIO 3 MORTI E DUE FERITI. SI VALUTA PISTA TERRORISTICA

CORSERA GRAN BRETAGNA ATTENTATO READING LUPO SOLITARIO 3 MORTI E DUE FERITI. SI VALUTA PISTA TERRORISTICA

20 Giugno 2020

Diverse persone sono state accoltellate nella città inglese di Reading, nel parco cittadino di Forbury Gardens. Tre degli accoltellati sono morti, e altri due versano in gravi condizioni. Le aggressioni sono avvenute dove in precedenza si era svolta una manifestazione di Black Lives Matter, ma la polizia tratta il caso come un attacco terroristico, forse per mano di un lupo solitario.

Leggi la notizia
CORSERA COREA DEL NORD, ESERCITO DI PYONGYANG IN AREE SMILITARIZZATE

CORSERA COREA DEL NORD, ESERCITO DI PYONGYANG IN AREE SMILITARIZZATE

17 Giugno 2020

PECHINO, 18 GIU - La Corea del Nord ha comunicato il riposizionamento delle sue truppe in due aree smilitarizzate a dispetto degli accordi firmati nel 2018 con Seul e la volontà di ripristinare i posti di guardia rimossi congiuntamente lungo la linea di confine terrestre (Dmz) e di riprendere tutti i tipi di manovre militari anche vicino al 38/o parallelo.
    In appena 24 ore i faticosi punti di distensione maturati nei vertici tra il leader Kim Jong-un e il presidente Moon Jae-in, partiti dalla spinta delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang, si sono dissolti. In più, all'indomani della demolizione dell' Ufficio di collegamento intercoreano nel distretto industriale congiunto di Kaesong, luogo di contatto di Pyongyang con Seul e il resto del mondo, il network statale Kctv ha mostrato le immagini dell'esplosione e dei danni all'edificio costato a Seul oltre 8 milioni di dollari in termini di ristrutturazione. In un dispaccio, la Kcna ha invece dato ancora conto di Kim Yo-jong, la sorella del leader Kim Jong-un, potente figura della nomenclatura del Nord dopo il supremo comandante: ha respinto l'offerta di Seul di mandare al Nord inviati speciali dopo la distruzione del simbolo della cooperazione bilaterale e ha criticato la proposta del presidente Moon sul dialogo. 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS LATEST NEWS GRAN BRETAGNA PANDEMIA MORTALITA' DIMINUITA

CORSERA CORONAVIRUS LATEST NEWS GRAN BRETAGNA PANDEMIA MORTALITA' DIMINUITA

16 Giugno 2020

Resta ai minimi assoluti l’incremento giornaliero del morti da coronavirus nel Regno Unito censito oggi in totale a 38 dopo i 36 di ieri: il bilancio di gran lunga meno grave dall’inizio della pandemia, sebbene favorito dalla tradizionale raccolta differita di parte dei dati riferiti al weekend nel Paese.

Secondo le cifre del dicastero della Sanità, rese note nella conferenza stampa di giornata a Downing Street dal ministro degli Esteri, Dominic Raab, la somma di decessi certificati con il tampone ha raggiunto ora quota 41.736, mentre i contagiati complessivi (con quasi 7 milioni di test eseguiti) sfiorano i 300.000, ma con un aumento nelle 24 ore ridotto a circa 1000 casi diagnosticati e con poco più di 400 nuovi ricoveri in ospedali, in costante calo.

Leggi la notizia
CORSERA LE BUFALE DI NICOLAS MADURO FINANZIAMENTO SEGRETO AL MOVIMENTO CINQUE STELLE

CORSERA LE BUFALE DI NICOLAS MADURO FINANZIAMENTO SEGRETO AL MOVIMENTO CINQUE STELLE

15 Giugno 2020

Bologna 15 giugno 2020 CorSera.it

Le bufale del web corrono veloci anche dalla televisione spagnola ABC. 

(Ansa) Nicolás Maduro avrebbe finanziato nel 2010 il Movimento Cinquestelle: lo afferma il quotidiano spagnolo Abc citando un documento classificato dell'intelligence venezuelana, di cui pubblica una foto.
 Secondo il giornale, l'attuale presidente del Venezuela, allora ministro degli Esteri di Chavez, avrebbe spedito una valigetta con 3,5 milioni di euro al consolato venezuelano a Milano indirizzati a Gianroberto Casaleggio per finanziare segretamente il movimento fondato nel 2009 da Beppe Grillo.
   

Leggi la notizia
CORSERA SUICIDA SARAH HEGAZY ATTIVISTA LGBT DOPO CARCERE EGIZIANO. #RAISETHEFLAGFORSARAH

CORSERA SUICIDA SARAH HEGAZY ATTIVISTA LGBT DOPO CARCERE EGIZIANO. #RAISETHEFLAGFORSARAH

15 Giugno 2020

Montreal 15 giugno 2020 CorSera.it

La sfida per la vita, per l'uguaglianza, la sfida dell'arcobaleno bandiera della LGBT, ha spinto Sarah Hegazy al suicidio. Tre mesi di carcere in Egitto, seviziata per farle rinnegare se stessa. Dopo Giulio Regeni, un'altra vittima della macchina governativa egiziana. Siamo ai confini del mondo conosciuto, della legalità, dove il progresso alle volte soccombe rispetto alla crudeltà culturali,ad oggi anacronistiche.Scenari indecifrabili per il vivere comune, per la civiltà occidentale, scorie e retaggi di un mondo che non esiste più. Grazie Sara della tua forza ed energia. Queste battaglie rendono la vita meno ferma e più viva. #RaiseTheFlagforSarah

 

Leggi la notizia