Corsera Milan Yonghong Li l'uomo d'affari fallito prima del tempo trascinerÓ i diavoli rossoneri all'Inferno

Il Cda del Milan del 13 marzo ha deliberato un nuovo aumento di capitale da 37,44 milioni di euro che servirà al club di via Aldo Rossi per la stagione 2017-2018. Come è successo anche le altre volte, Yonghong Li non dovrà versare questa cifra in un’unica soluzione, ma in più tranche e la prima da 10 milioni dovrà essere versata entro oggi.

CI PENSA MR.LI - A riferirlo è l’edizione odierna del Corriere della Sera, che spiega però che, a termine di legge, “il diritto di opzione dell’azionista di maggioranza per la sottoscrizione delle azioni Milan può essere esercitato entro 15 giorni, pertanto sino al 4 aprile”. Il resto dei soldi dovrà invece essere versato entro il 30 giugno. Il fondo americano Elliott ha dato già da qualche giorno la sua disponibilità a prestare altri 35 milioni di euro, ma da quello che filtra sarà anche questa volta la Rossoneri Sport di Mr.Li a versare questi primi dieci milioni di euro.

DUE SCENARI - Nonostante le difficoltà e qualche piccolo ritardo, il proprietario e presidente milanista ha sempre rispettato i suoi impegni e ha pagato tutto quello che c’era da pagare. Yonghong Li non ha nessuna intenzione di mollare: se dovesse riuscire a garantire questi altri dieci milioni, il numero uno di via Aldo Rossi resterebbe infatti al suo posto e il tema centrale tornerebbe ad essere il rifinanziamento del debito con Elliott. Se così non fosse, allora  aumenterebbero le possibilità che il fondo possa prendersi il club. Insomma, la telenovela sulle vicende societarie del Milan si arricchisce ogni giorno di nuove puntate e i prossimi giorni potrebbero essere decisivi per il futuro del club rossonero.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti