RENATO SORU TORNA IN TISCALI PER L' ULTIMO NAUFRAGIO.SI SPERA NELLA GRAZIA DI SILVIO BERLUSCONI.

Cagliari 20.3.2009(Corsera.it) di Matteo Corsini.

Dopo il naufragio elettorale in Sardegna per le ultime elezioni regionali,Renato Soru patron e fondatore di Tiscali torna sulla plancia di comando per tentare in extremis il salvataggio dell’internet provider sardo che qualche anno fa arrivò a capitalizzare anche più del colosso automobilistico italiano FIAT. Il gruppo Tiscali dopo essere miseramente crollato in borsa e aver consumato come l’ossigeno di una scatola chiusa la sua capitalizzazione,ha recentemente deciso di congelare il pagamento degli interessi sui finanziamenti concessi dai principali istituti di credito  San Paolo Imi e Jp Morgan ,l’azienda insomma continua a bruciare cassa e se le scadenze dei debiti non saranno rinegoziate la società dovrebbe portare i libri in tribunale per iniziare le procedure concorsuali.

 Tiscali è ormai una barca che sbanda ad ogni soffio di mare ,immersa dalle onde che le sbattono contro,vicina agli scogli della sua amata isola che ne ha visto nascere le gesta avventurose nel mondo di internet. La sua salvezza era legata alla trattativa della cessione del ramo inglese ,che vedeva schierato dall’altra parte del tavolo uno squalo del calibro di Rupert Murdoch,che oggi più che fare soldi , ha interesse a vedere morire i suoi avversari. Cinismo e potere, e se poi aggiungiamo che il magnate australiano è entrato in Italia anche grazie al viatico  di Silvio Berlusconi ,ci accorgiamo subito che la formidabile frase del Premier durante la campagna elettorale “ Renato Soru è un fallito “ non è stata gettata lì per caso ma profuma di qualcosa di più.

Tiscali affonda miseramente e insieme a lei trascina negli abissi anche il quotidiano dei DS  l’Unità che ormai vive in acque agitate a causa della penuria dei denari dell’editore Renato Soru.

Il cagliaritano enfant prodige della terra sarda ,sconta dunque la sua pena infernale e decide eroicamente di tornare sulla plancia di comando del suo vascello investito dalle acque in burrasca,ma sfortunatamente per lui c’è un solo uomo che oggi potrebbe disporre del destino dell’azienda sarda e questo signore si chiama Silvio Berlusconi,forse la sola persona al mondo che potrebbe indurre Rupert Murdoch a compiere un gesto di magnaminità  acquistando il ramo inglese di Tiscali,contribuendo a salvare l’azienda dai suoi dolori,salvando i derelitti dipendenti del sogno sardo finito nelle macerie della tristezza personale di Renato Soru,la sua sconfitta politica,interiore,che come descrive abilmente Berlusconi è frutto di un carattere torvo e accidioso.

Compirà il gesto Silvio Berlusconi?

Noi crediamo di sì,il Premier ama la Sardegna e salverà il culo ai dipendenti di Tiscali,scolpendo un’altra vittoria nel suo cinturone di pelle nera,e forse per sempre non sentiremo più parlare di Renato Soru .

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti