LAMPEDUSA TERREMOTO BUNGA BUNGA SILVIO BERLUSCONI IL MONDO MUORE DI INVIDIA.

Lampedusa 31 Marzo 2011 CORSERA.IT di Matteo Corsini

A Lampedusa è arrivato il terremoto,ma non quello giapponese,uno tutto italiano, Silvio Berlusconi in persona,che deve essersi divertito come un matto,mentre l'opposizione brulica odio e invidia.I volti tumefatti di Bersani,Veltroni,Rosy Bindi e il minus habens Franceschini.Silvio BERLUSCONI salva l'isola di Lampedusa dai migranti,ma non solo,la propone come Premio Nobel per la Pace,ma fa ancora di più,imprime una sferzata turistica all'isola,acquistando la Villa delle Due Palme,appartenuta ad un nobile siciliano,un Gattopardo dell'epoca.Silvio Berlusconi stravolge....

.... il corso del tempo e della storia,come un vulcano ,un fiume in piena,spazza via ogni dubbio sulla sua vitalità e il suo parossismo vincente.E' sceso dall'areo come un Re Mida,che qualsiasi cosa tocca,diventa oro,suggestiona e come dicono i vicini di casa del Premier,"emoziona". Un Nano(come lo chiama Beppe Grillo) di una statura altissima,sia politica che personale,capace di sorridere in pubblico ad ogni insulto e di reprimere l'odio con la disonvoltura del ragazzino che gioca a scacchi e vince sempre,sbalordisce il suo avversario,ma senza darsi delle arie.Silvio Berlusconi un diabolico ladro delle idee del mondo,le fa sue,gli appartengono,perchè come un condottiero vincente dell'antica Roma,egli sa vincere le battaglie senza muovere a guerra,ma semplicemente piazzando le pedine sul campo di battaglia.Silvio Berlusconi ha ridicolizzato Nicholas Sarkozy e la sua strategia guerresca,ha preso in giro barack Obama,spezzato come un cioccolatino Angela Merkel,ha respinto ogni tentazione di silurare la Libia,il suo popolo,e il suo amico Muammar Gheddafi.Ha saputo resistere a qualsiasi impulso colonialista,guerrafondaio,ha saputo dimostrare al mondo che i cittadini nordafricani sono accolti in Italia come persone,gli ha raccolti intorno a sè,gli ha chiamati fratelli,gli ha abbracciati e salutati.Loro lo hanno baciato,allisciato e accarezzato.Silvio Berlusconi ha risolto il problema dei migranti,facendosi capo delle decisioni che avrebbe dovuto prendere insieme l'Europa....proprio loro,i leaders europei tanto decantati,che si riuniscono insieme al socio e partner americano,escludendo l'Italia.Ma noi italiani non siamo fessi,Silvio Berlusconi ha preso in mano l'iniziativa e ha spiazzato il mondo intero,sopratutto spiazzato l'odio che cresce nell'animo delle persone,nei momenti di acrimonia e di guerra.

Insomma,ciò che fino a ieri sembrava una crisi irrisolvibile,Silvio Berlusconi è riuscita a trasformarla in una vittoria personale e in un successo mediatico,un megafono per la sua qualità di leader,per il suo urlo di vittoria.I Lampedusani lo hanno accolto come il Principe degli italiani,tributandogli il plauso e una sincera amicizia.

La sinistra,la macabra opposizione,continuava in quelle ore il suo balletto funereo,che gronda lacrime,per la pietà delle frasi,delle deduzioni e dell'odio che come ombretto colora le gote dei suoi rappresentanti,incapaci di trovare un'idea giusta,quel miracolo,forse di chiamarsi Silvio Berlusconi.

CORSERA.IT COPYRIGHT

Commenta questo articolo

Tutti i commenti