SAN VALENTINO.NICOLE MINETTI IL FAVOLOSO MONDO DI BERLUSCONI IMPERATORE DEL SESSO.

Roma 14 febbraio 2011 CORSERA.IT

Il Bunga Bunga e le adoratrici del Cazzo.Questo il contorno istituzionale privato e pubblico del Premier Silvio Berlusconi,un mix letale che oggi rischia di affondare il suo ultimo Governo.

Nicole Minetti l'amica di Ruby,anzi la Mamma della diabolica marocchina,amica del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.La donna che forse più di ogni altra,conosce i segreti del Premier,i suoi vizi privati,le manie e la frenesia di essere l'Imperatore del Sesso o del Cazzo.

Nicole Minetti il giorno di San Valentino apre una rubrica chiamata il Favoloso mondo di Nicole.La superbomba sexy amica intima del Presidente del Consiglio diventa cronista del suo mondo incantato,quello che vede al...

....centro l'imperatore italiano del sesso Silvio Berlusconi.La consigliera regionale che aveva apostrofato il Premier come uno dal culo flaccido,adesso riparte dalla difesa d'ufficio del grande Capo.Nicole Minetti lo chiama il "canto delle sirene",la finzione giornalistica della sua vita ufficiale,che cerca di smontare le terribili accuse della magistratura,che la vedono sul banco degli indagati per favoreggiamento della prostituzione minorile.

 

CORSERA.IT COPYRIGHT

 

 

MILANO - Si è aggiunta una voce nel coro di intellettuali, politiche, giornaliste, attrici, scienziate, artiste, religiose, persone comuni che in queste settimane ha alimentato il dibattito sulle donne e sulla grande manifestazione che oggi le porterà in piazza. È la voce del consigliere regionale del Pdl Nicole Minetti, la venticinquenne al centro del Ruby-gate accusata di favoreggiamento della prostituzione e della prostituzione minorile. Che debutta sulla Rete con l'ambizione di far sentire «il cosiddetto "canto segreto delle sirene"».

La Minetti torna in aula
La Minetti torna in aula   La Minetti torna in aula   La Minetti torna in aula   La Minetti torna in aula   La Minetti torna in aula   La Minetti torna in aula   La Minetti torna in aula

L'ex igienista dentale che ha derubricato il fondoschiena del premier in un deretano flaccido, ha mostrato indubbio coraggio esponendo il suo pensiero ai commenti dei lettori di Affaritaliani.it, il quotidiano online fondato e diretto da Angelo Maria Perrino, nella rubrica nuova di zecca «Il favoloso mondo di Nicole». Il primo intervento, ieri, riguarda appunto le donne. Con sillogismo perfetto la già valletta televisiva di «Colorado Café» parte da Cenerentola e dalla Bella addormentata, passa a Puffetta e Biancaneve e poi conclude: «Non ho ricordi di una principessa manifestante, e nemmeno di una fiaba che iniziasse con "C'era una volta in piazza..."». Perché a lei «urlare che "le donne sono diverse se abbiamo lottato per la parità dei sessi suona come un'incoerenza"».

La consigliera, descritta sul sito ufficiale come «un mix di sangue caliente della Romagna (terra natia) e di self control britannico (terra natia dei genitori)», chiude le sessantotto righe giornalistiche senza offrire certezze o verità assolute, ma con una esortazione. «Abbiamo una vita per fare bene, e la stessa vita per compiere errori, di calcolo o di consapevole imprudenza. Ma possiamo pur sempre cambiare. E il modo per farlo non sarà urlare tutte insieme uno slogan, ma forse, parlarci».

I commenti non si sono fatti attendere. I più sobri hanno chiesto alla signorina di dimettersi. Qualcuno l'ha incoraggiata: «Auguri di buon lavoro e cordiali saluti».

Elvira Serra

Commenta questo articolo

Tutti i commenti