TANGENTOPOLI 2.CORRIERE DELLA SERA.SARZANINI:AL PARRUCCHIERE DI ENRICO BONDI L'APPALTO DEGLI UFFIZI.

Roma 9 Maggio 2010 (Corsera.it)

Ladri peggiori dei socialisti.L'appalto per il restauro degli uffici è costato 29 milioni di euro è finito nelle mani del parrucchiere di Sandro Bondi,Riccardo Miccichè,36 anni,fratello del responsabile tecnico dell'impresa Giusylenia,che come scrivono i ROS è "inserita in un contesto criminale finalizzato alla gestione dei lavori pubblici." Lo stesso Miccichè Riccardo diventa anche rappresentante della struttura del G8 della Maddalena.La sera del 22 dicembre del 2009,l'uomo forte del Gabinetto del ministro Sandro Bondi,tal "Salvo Nastasi,comunica ad Angelo Balducci la distribuzione degli incarichi....

Mauro della Giovampaola,soggetto attuatore,Enrico Bentivoglio responsabile unico del procedimento,Riccardo Miccichè responsabile dei lavori.E' una buona squadra."

Ma nel marzo precedente,lo stesso Fabrizio Miccichè,viene individuato in una indagine dei ROS,in qualità di socio di un certo Antonio De Francisci.Questo personaggio è noto alle cronache perchè lo stesso Giovanni Brusca lo indica come nominativo che addirittura il capo di Cosa Nostra,Bernardo Provenzano,gli indica come "Lavoro De Francisci".Specifica Brusca:"Mi riferisco a quello che ha fatto gli appalti a Corleone,questo qui è uscito della tangente e io gliel'ho fatta avere a Bagarella."

Il quadro è allarmante e l'inchiesta sui Grandi Eventi sta facendo crollare anche il castello di carta del Governo,ormai ridotto ad una Repubblica di Salò.Si spengono gli incendi,si tiene lontana la bufera,ma i giorni sono scontati,le ramificazioni affaristico mafiose emergono giorno per giorno e rischiano di disintegrare l'immagine di ferro dello stesso Silvio Berlusconi.(Corsera.it)

Commenta questo articolo

Tutti i commenti