Perugia, 15 ott. - Una ragazza di 26 anni e' stata trovata morta e, accanto a lei, l'ex fidanzato di 28 anni era in fin di vita. E' morto poco dopo in ospedale. E' avvenuto nelle prime ore della notte a San Giustino Umbro, in provincia di Perugia. L'ipotesi dei carabinieri e' che si sia trattato di un omicidio-suicidio. .

Leggi la notizia

Corsera 10 Giugno 2011. Abbiamo incontrato il sostituto procuratore Paolo Ferraro, della Procura della Repubblica di Roma. Lo stesso era in compagnia del criminologo Francesco Bruno questo pomeriggio, deve difendersi davanti al CSM, vogliono cacciarlo dalla magistatura. Partono da lontano le indagini sulla sacerdotesse del sesso negli ambienti militari. Ne faceva denuncia, nel lontano 2008, un magistrato,un sostituto procuratore della Repubblica di Roma Paolo Ferraro. Il magistrato ha registrato una serie di appuntamenti tra una donna e alcuni militari. Si parla di ipnosi, alterazione della psiche,comandi esoterici che renderebbero le reclute vere proprie schiave del sesso, sacerdotesse delle iniziazioni. Follia? fantasia? estasi? Il magistrato possiede i file audio, sconcertanti, tenebrosi, che fotografano momenti sconcertanti di una relazione sessuale, dettagli che a suo dire sono la testimonianza dello sdoppiamento della personalità dei suoi partecipanti, un festino alterato dall’assunzione di ketamina un potente anestetico dissociativo, che procurano fenomeni cosiddetti near-death experiences.

Leggi la notizia

Roma 13 Ottobre 2013 Corsera.it L'omicidio di Carmela Melania Rea continua a tenere banco su internet.mai inchiesta del Corsera ha mai avuto tanto seguito in Italia,fino a scaturire querele da parte di generali e colonnelli.Perche' quell di Carmela Melania Rea e' un omicidio a luci rosse,servito su un piatto d'argento dagli inquirenti che hanno visualizzato al pubblico,l'immagine di una Carmela Melania Rea,che forse faceva la pipi' all'aperto,prima di avere un rapporto sessuale con il marito e poi l'omicidio.Carmela Melania Rea dal volto superbo,il fisico straordinario,ha colpito la fantasia erotica degli italiani,e pur da morta,rimane vivida nella sua ultimo giorno da lady Chatterley,il sesso tra i boschi,all'aria aperta,inseguita dal suo assassino,che l'ha stuprata,l'ha fatta arrendere alla sua volonta,strappandole gli ultimi respiri di vita.E' lei Carmela Melania Rea accovacciata che fa pipi' prima del sesso.Poi la morte,la sua vita di spegne.Chi era l'amante di Carmela Melania Rea? Qualcuno conosceva i sui segreti? Carmela Melania Rea aveva il suo amante tra i boschi che l'ha amata e poi uccisa.

Leggi la notizia

Roma 25 Settembre 2013 Corsera.it Palazzo Grazioli un labirinto d'oro,una fortezza predisposta per fuggire. Silvio Berlusconi il leone ferito non si da per vinto e sposta la sua residenza a Palazzo Grazioli.Dal 15 Ottobre potrebbe trascorrere il periodo degli arresti domiciliari proprio nella sua fortezza incantata.Il palazzo e' quasi tutto suo,gli appartamenti sono collegati tra di loro,sia per ragioni di sicurezza,ma sopratutto per far entrare ed uscire persone che si vogliono celare alla vista dei curiosi.Palazzo Grazioli ha inoltre diverse uscite che conducono per la strada,quattro lati liberi,attraverso i quali Silvio Berlusconi potrebbe sgaiattoalare fuori notte tempo,anche per fare una passeggiata inosservato dai piu'.Difficile controllare l'ex premier,a notte fonda,dopo il rituale controllo dei suoi piantoni.Molti degli appartamenti conducono nelle cantine e da queste a vie di fuga insospettabile.Palazzo Grazioli assomiglia alla residenza di James Bond e le fughe del cavaliere saranno spettacolari.Prepariamoci al teatrino della fuga di mezzanotte.

Leggi la notizia

ROMA 1 LUGLIO 2013 CORSERA.IT

MATTEO CORSINI ROMA RISORGE CANDIDATO SINDACO.IGNAZIO MARINO DAJE A DI CAZZATE! TUTTE LE PAROLE,GLI IMPEGNI DISATTESI,ROMA AL CENTRO STORICO UNA CASBAH NORDAFRICANA.CITTADINI ROMANI INDIGNATI DA TANTO PERMISSIVISMO.IGNAZIO MARINO DEVE DIMETTERSI DA SINDACO DI ROMA.BASTEREBBE UN ORDINE CONCRETO ALLE FORZE DELLA POLIZIA MUNICIPALE PER DEBELLARE IL COMMERCIO ILLEGALE,ALMENO AL CENTRO DI ROMA.

MA LA FINE DI IGNAZIO MARINO SARA' FORSE QUELLA DI COMINCIARE AD ESSERE APOSTROFATO  NEI RIONI DI ROMA CON UN SONORO: A CAZZARO!!!!

Ignazio Marino sindaco di Roma Giunta al via,eppure nella centralissima Via dei Condotti nelal giornata di domenica,la principale strada commerciale era invasa dai vu cumpra' pakistani,decine di venditori che lanciano palle colorate in terra,seguite da fischi scimmieschi,come stare allo zoo.

Ignavio Marino ha dunque dato impeto allo slogan che lo ha reso celebre:Daje a di' cazzate,aggiungiamo noi.

Inutile dire che Roma continua ad essere una bolgia nelle mani dei venditori ambulanti,mentre gli agenti di polizia municipale,si rilassano all'interno delle automobili con aria condizionata giocando con gli I-phone.

se vuoi debellare il commercio illegale a Roma iscriviti a Roma Risorge il movimento politico dei cittadini romani 068086058



Leggi la notizia

11:44 - Tre escursionisti, due di Parma e uno di Novara, hanno perso la vita sul Gran Zebrù (3.859 m), nel gruppo dell'Ortles. I tre, di 45, 55 e 22 anni, sono precipitati a quota 3.500 metri, in Alto Adige. Erano partiti alle 4 del mattino dal rifugio Pizzinini per raggiungere la vetta e procedevano in cordata, come raccontano i carabinieri. I loro corpi sono stati recuperati dagli uomini del Soccorso alpino di Solda, arrivati in elicottero.
Molto probabilmente gli alpinisti sono stati traditi dal ghiaccio, che ha ceduto all'improvviso. L'incidente si è verificato alle 8.30, a 350 metri dalla vetta. Sono precipitati insieme per 500 metri. 

Le loro salme sono state quindi trasportate nella camera mortuario a Solda, dove sono attesi i parenti. I carabinieri stanno indagando per stabilire l'esatta dinamica di una delle peggiore tragedie di quest'estate in Alto Adige.


Leggi la notizia

La Protezione civile segnala crolli in Lungiana, a Fivizzano - dove una frana ha isolato l'abitato di Equi Terme - e Casola. Sarebbero rimaste danneggiate alcune abitazioni con la caduta di tetti. Tre persone si sono presentate al pronto soccorso dell'ospedale di Massa per contusioni riportate durante la fuga dalle loro abitazioni subito dopo la scossa sismica. Non risultano, al momento, feriti causati dai crolli, mentre una persona, residente a Giuncano di Fosdinovo, è stata colta da infarto e trasferita all'ospedale in elicottero. Altre abitazioni risultano lesionate a Minucciano, un altro piccolo centro dell'Alta Garfagnana. Lo riferisce il presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli. Nella frazione di Regnano si è verificato il parziale crollo del campanile della chiesa.

Leggi la notizia

IL TRIBUNALE del Riesame ha accolto il ricorso della Procura e disposto la custodia cautelare in carcere per Marco Squatriti, ex marito di Afef Jnifen, accusato dal procuratore aggiunto Nello Rossi e dal pm Stefano Fava di bancarotta. L' imprenditore è latitante da settembre: proprio su questo elemento si è basato l' appello degli inquirenti contro i domiciliari previsti del gip. Per i pm, oltrea un evidente pericolo di fuga, pesa anche "l' inaffidabilità" dell' indagato. Tesi accolta dai giudici: Squatriti deve andare in carcere. 

Leggi la notizia

Roma Domenica 19 Maggio 2013 Corsera.it

Elezioni comunali Matteo Corsini candidato Sindaco Roma Risorge.Lo stadio olimpico le nostre grandi battaglie contro lo sperpero del denaro pubblico e le barbarie architettoniche della citta'.Tutto quello che non vogliono farvi conoscere.

Roma, 12 ott. (Adnkronos) - Non e' escluso che il Coni decida di prendere opportune iniziative giudiziarie ''a tutela della propria immagine nei confronti di chi l'aveva tirato in ballo portandolo in tribunale per la vicenda dello stadio Olimpico di Roma ristrutturato in vista dei Mondiali di calcio del '90. E' stata resa nota oggi la sentenza di assoluzione della vicenda Olimpico; vicenda 'penosa' che con questo procedimento ha portato dei gravi danni all'immagine dello sport italiano''. Lo ha detto il presidente del Coni Mario Pescante nell'annunciare appunto la sentenza di assoluzione del processo dello stadio capitolino.

La sentenza parla di assoluzione per tutti gli imputati con la formula perche' il fatto non sussiste. In questo caso gli imputati erano l'ex presidente del Coni Arrigo Gattai, il segretario generale Mario Pescante e i presidenti Zerbi, Mondelli, Grandi, Nebiolo, Omini, Tuccimei e Vinci.

La denuncia era partita da un esposto denuncia presentato dal giornalista Renato Corsini. La procura della Repubblica presso il tribunale di Roma aveva promosso indagini volte ad accertare la sussistenza di eventuali reati nella esecuzione dei lavori di ristrutturazione e ampliamento dello stadio Olimpico di Roma. Dall'esito delle indagini il pm chiedeva che si disponesse ''il rinvio a giudizio dei componenti della giunta esecutiva. Ora tutti assolti, la sentenza e' stata depositata il 6 ottobre scorso e pubblicamente resa nota dalla giunta esecutiva del Coni nella riunione di oggi



Leggi la notizia

Roma 21 Aprile 2013 Corsera.it

Cronaca di una giornata elettorale.

 

Corsera Elezioni amministrative Roma,quella voglia di terrorismo della gente comune. Il popolo invoca il terrorismo per fare piazza pulita.Se qualcuno come me,scendesse nelle borgate romane,frequentasse i luoghi della vita comune,quella che una volta si intendeva normale,capirebbe che il malumore della gente tracima verso il rigurgito della rabbia sociale,quella che a denti stretti invoca le bombe,il terrorismo per disfarsi della classe politica.”Ci vorrebbero le bombe per fargli capire qualcosa” Si riparla di terrorismo e Brigate Rosse nelle borgate romane,si invoca la giustizia armata per difendere se stessi dall’aggressione della politica. E non c’e’ bisogno di andare troppo in profondita’ nelle borgate,ma basta rimanere in superficie,al Tufello,storico quartiere romano,per sentire la rabbia della gente che stanzia all’entrata del mercato.”Le bombe ci vogliono le bombe.” E’ la fredda cronaca del sentimento della gente comune,quella abituata a lavorare e affrontare le giornate una dopo l’altra,ma l’esasperazione e’ andata oltre,nessuna ....



Leggi la notizia

Roma 13 Febbraio 2013 Corsera.it di Renato Corsini

Benedetto XVI si è dimesso. Il Festival di San Remo. Due avvenimenti. Uno annunciato l’altro imprevedibile. Oscurano la campagna mediatica dell’innominato di Arcore. Minaccia la RAI  e invita gli italiani a non pagare il canone TV , teme Crozza e la Littizzetto. Spudoratezza senza limiti. Le annunciate dimissioni del Papa in lingua latina, prerogativa dei Vescovi di Roma, hanno un risvolto positivo per la campagna elettorale in corso. La Curia, i Vescovi, presi dalla organizzazione del Conclave , dalla preoccupazione per il gregge turbato da un evento traumatico, tralasceranno di occuparsi dello Stato italiano laico e ne trarrà gran vantaggio libero dalle interferenze dello Stato pontificio.



Leggi la notizia

LOS ROQUES 8 GENNAIO 2013 CORSERA.IT

Venezuela tragedia famiglia Missoni.Un lampo accecante poi l'aereo il Britten Norman  e' caduto in mare.Forse un lampo la causa della tragedia che ha fatto sparire nel nulla il bimotore su cui viaggiavano Vittorio Missoni,la compagna Maurizia Castiglioni,gli amici Elda Scalvenzi e Guido Foresti e i due piloti.Sull'areo dovevano viaggiare anche altri due amici Rosa e Beppe Scalvenzi che il destino ha preservato da una sorte crudele.La testimonianza di Beppe Scalvenzi e' molto chiara,il bimotore si e' infilato dentro un temporale,una palla di fulmini e pioggia.Poi non ne e' piu' uscito.



Leggi la notizia

MILANO 5 GENNAIO 2013 CORSERA.IT

VITTORIO MISSONI SCOMPARE IN MARE INSIEME ALLA FAMIGLIA LA MOGLIE MAURIZIA CASTIGLIONI L'IMPRENDITORE GIORGIO FORESTI,ELDA SCALVENZI.VITTORIO MISSONI E' IL FIGLIO DI OTTAVIO LO STILISTA DI 92 ANNI CONOSCIUTO IN TUTTO IL MONDO.CON LORO IL PILOTA GERMAN MERCHAN DI 72 ANNI,IL COPILOTA JUAN FERNANDEZ.L'AREO UN BIMOTORE BRITTEN NORMAN BN2 ISLANDER DEL 1968 ERA SULLA ROTTA DELLA MORTE DI LOS ROQUES ALL'AEREOPORTO DI MAIQUEITA A CIRCA 20 CHILOMETRI DA CARACAS



Leggi la notizia

BERGAMO 4 GENNAIO 2013 CORSERA.IT

VAL SERIANA GOMMONE SULLA NEVE,MUORE QUINDICENNE DI CINISELLO BALSAMO,CHIARA PAPPALARDO FINITA IN UN BURRONE CON UN SALVAGENTE UTILIZZATO PER SCIVOLARE SULLA NEVE.UNA TRAGEDIA IMMENSA,NELLO STESSO PUNTO IN CUI ALCUNI ANNI ORSONO MORIRONO FLAVIO RODIGARI E LORENZO ALBRICCI.L'AMICA DI CHIARA PAPPALARDO SI E' INVECE SALVATA FORTUITAMENTE,LA RETE DI RECINZIONE SFONDATA DALLA FOLLE CORSA DEL GOMMONE,L'HA TRATTENUTA PER UN PELO,RSPARMIANDOLE LA VITA.



Leggi la notizia

<< - Pagina 4 di 68    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 ] - >>