NEW YORK 28 MARZO 2020 CORSERA.IT BY ALAN PARKER corrispondente dai confini del mondo conosciuto

CorSera.it Copyright 2020 

Covid-19 Fuga da New York, nela Grande Mela c'è un morto ogni 17 minuti e la pandemia si propaga come un mantra infernale. La diffusione del Coronavirus è stata presa sottogamba del presidente americano Donald Trump, per la gioia delle case farmaceutiche , che nei prossimi 6/18 mesi ingrasseranno i loro bilanci. Nella megalapoli dei sogni e delle illusioni, vivono quasi 20 milioni di persone, molte delle quali potrebbero essere contagiate. Il rischio della diffusione incontrollata del coronavirus porterà ad ingrippare il cuore del sistema propulsivo americano, il centro vitale e finanziario del paese, costretto a piegarsi sulle ginocchia per mancanza di affari reali.Non può sopravvivere alcuna attività finanziaria se non esistono i sosttostanti, le attività reali. Lo scandalo dei subprime, della finanza virtuale, ha trovato linffa vitale mei milioni di contratti di mutuo stipulati ad ogni angolo del paese. Senza vacche non  si fanno miliardi.

dress up clothes

ROMA 28 MARZO 2020 CORSERA.IT by Dr.Matteo Corsini

CorSera.it Copyright 2020 all rights reserved 

(Articolo sposorizzato da corsinicase@gmail.com Corsini Real Estate per vendere o affittare il tuo immobile in Italia) 

Le dieci regole fondamentali per evitare il contagio da Covid-19. Quali sono i principali fattori di rischio da contagio quando si legge un giornale o una rivista, o quando ci si reca al supermcato o a fare la passeggiata con un cane?

Tutte le norme i regolamenti che i DPCM non hanno introdotto per inosservanza delle norme a presidio della salute pubblica. Gli errori del Governo del Premieri Giuseppe Conte del Ministro della Salute Speranza. leggerezza spadataggine incapacità negligenza? Scegliete voi , dopo aver letto il nostro articolo. Siamo lieti che la campagna giornalistica del CorSera.it, abbia dato una spinta fondamentale per rivalutare le "certezze dei  i virologi italiani e forse di tutto il mondo , al fine di riformulare le le loro indicazioni. Come infatti abbiamo dimostrato noi del Corsera.it , le dichiarazioni dei virologi e infettivologi si sono dimostrate molte volte imprecise, altre volte banali ( lavatevi le mani dopo aver letto un giornale la peggiore in assoluto la più mediocre di tutte leggete e capirete perche')  dettate dalla necessità della propaganda governativa.



Leggi la notizia

BERGAMO 26 MARZO 2020 CORSERA.IT in diretta dal fronte del contagio da Covid-19

CorSera.it in diretta da Brescia Intervista esclusiva a Rosa Magrini. 

La bassa padana è sotto pressione, il contagio continua a diffondersi e le persone muoiono. Come abbiamo ormai capito, il numero dei morti indicato dalla Protezione Civile è grossolanamente inferiore alla realtà. Brescia e sopratutto Bergamo sono città della morte, i giorni sono scanditi dal suono delle sirene delle ambulanze, e dai funerali. "Una città spettrale " mi racconta Rosa, un'amica residente a brescia. " Qui il tempo è scandito dai funerali, la gente ha paura , sta in casa con la febbre, negli ospedali ci si infetta."  La paura è anche questa. " Ho preso il covid-19 al supermercato, era l'unico posto dove andavo. Adesso rimango chiusa in casa. Ho la sensazione che il coronavirus si propaghi nell'aria." Probabilmente un giorno scopriremo, come sosteniamo noi del CorSera.it , che l'inversione termina fortissima, di questo inverno, ha favorito la propagazione del coronavirus, del micidiale Covid-19, tramite il droplet che per evaporazione galleggiava in prossimità della persona contagiata, dopo ogni respiro, ogni colpo di tosse. Evaporazione, vapore acqueo, inversione termica, il terribile biogas della bassa bresciana, le nutrie di Cremona che vivono anche nelle fogne e infettano qualsiasi cosa. Milano, la capitale finanziaria e industriale del paese, è circondata da questi miasmi, abbracciata e tenuta come in una capana di vetro dal tappo dell'inquinamento atsmoferico. Tutti elementi da cui si originano diverse patologie .L'aria è satura di microorganismi, batteri, che hanno forse irrobustito il Coronavirus cinese, rendendolo un micidiale Covid-19. Le città impestate andrebbero evacuate, i residenti potrebbero essere allocati nelle case vuote di proprietà. Questo consentirebbe di allegerire il peso verso i presidi sanitari, ormai al collasso, senza propagare l'infezione.Si potrebbe consentire ai fortunati proprietari della seconda casa o della terza casa di andarvi ad alloggiare , senza poter tornare nella città di origine, fine al termine degli effetti della pandemia. Da quanto emerge, dalle interviste, dai morti, è ormai chiaro che Brescia e Bergamo sono luoghi in cui il Covid-19 riesce a propagarsi scavalcando il cordone sanitario. " I militari non ci sono, spariti, le caserme in quarantena..." mi racconta ancora Rosa . " Quando sono venuti a prendere le bare con i camion, i primi due giorni , molti dei soldati non indossavano le mascherine..."

" Adesso ho paura, mi è tornata la febbre, tossisco..." continua a raccontarmi Rosa. " Ho paura di morire come tanti come me chiusi dentro casa come un carcere....vorrei tornare a Roma...ma lo impedirebbero ....potrei infettare tutti .... "

" E' stato inutile chiuderci in casa, se poi la gente si contagiava andando al supermercato con la vecchietta senza mascherina. L'ultima volta mi sono recata al supermercato con il mio cagnolino e una vecchietta senza mscherina mi seguiva, voelva accarezza il cane. Più mi spostavo più mi seguiva. Credo di essermi contagiata in quel momento..."

CorSera.it Copyright  2020 



Leggi la notizia

ROMA 27 MARZO 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini

Mario Draghi nelle sue mani il destino dell'Italia. Giuseppe Conte, torniamo a ripeterlo come Enrico Toti. Senza eurobond per questa emergenza, l'Europa non ha più senso di esistere. Medici cubani in prima linea nelle zone rosse italiane, mai visto un medico tedesco o francese o olandese, venire in soccorso del popolo italiano.

Emergenza Coronavirus. La crisi della pandemia da Covid-19, impone agli Stati europei, un programma a tappe forzate. Non c'è tempo per ragionare, proporre, programmare. Si deve agire e dare soldi a chi non arriverà alla fine del mese. Se c'e' un guerra, gli espedIenti per neutralizzare gli effetti nefasti,devono essere messi in campo subito. Il Premier Giuseppe Conte ha rimandato al mittente l'accordo al Consiglio europeo, sostenendo che se in 10 giorni non ci sarà una risposta coerente , " L'Italia farà da sola ..." Una frase che sintetizza la posizione dell'Italia , fatta propria Mario Draghi ,ex Governatore della Banca d' Italia, il cui intervento sul Financial Times non lascia esito a dubbi di alcun tipo " Fare tutto il debito necessario per evitare una crisi epocale..."

 Il Premier Giuseppe Conte, animato da coraggio garibaldino, prende al balzo la palla e scuote l'Europa, senza Eurobond ( strumenti innovativi ) l'Italia sarà costretta a riaprire le stamperie della banca d'Italia e riprendere a stampare moneta, dovesse costare l'inflazione al 30% , aggiungiamo noi. L'Europa, così come l'avevamo imaginata, non esiste più. Ormai il sistema economico è al collasso, gli enti europei presposti a tutela dei cittadini non hanno dato alcuna prova di voler esercitare questa fondamentale funzione.Certamente apprezziamo che la BCE sta aumentando l'acquisto dei titoli di Stato, ma sono palliativi che in questo momento non bastano.Gli italiani sono senza stipendio, la cosa è ben diversa che acquistare il nostro debito. Non esiste alcun debito in una societòà che non produce alcun reddito, ma soltanto il ritorno alla legge del taglione, in cui prevarranno gli interessi per bande. Se l'Europa non interviene, ci saranno preso i predoni per strada come in LIbia.La criminalità organizzata prenderà il sopravvento ancora una volta. L'illegalità tornerà a dominare nelle strade italiane.

 L'Italia deve andare per conto suo,e non c'e' più tempo. Il Premier Giuseppe Conte ha dato prova di poter esercitare il suo ruolo, adesso il Parlamento e il Senato devono convocare una riunione plenaria per conferire ampio mandato alla Banca d'italia al fine di  riprendere la sua missione, ovvero quella di tutelare il normale andamento della nostra economia, agendo conj gli strumenti tipici di una banca nazionale ovvero  riprendere a stampare la vecchia cara moneta, la Lira .

A questo punto, senza una chiara condivisione del debito da parte di tutti gli Stati membri dell'Unione europea, tanto vale, ci diaciamo, che sia  quel che sia.

Forse l'avventura europea doveva finire così, il popolo italiano è pronto ad affrontare la più grande svalutazione della sua moneta per i prossimi 18 mesi, ma almeno alla fine, torneremo ad essere il Bel Paese, a ritrovare i turisti americani gonfi di dollari che torneranno in Italia , non solo per fare turismo, ma per acquistare le case, le ville di Positano, rigenerare insomma la nostra economia, che con l'entrata dell'Euro , dopo pochi anni di gloria, di falsa esaltazione, ha cominiciato a soffrire , rendendo ognuno di noi più poveri e senza speraza. Allora, diciamo forza Conte e vai a Mario Draghi , presidente della nostra amatissima Banca d'Italia. Non c'e' altro da fare, non ci sono due settimane di tempo. Dobbiamo agire in fretta, chi non lo farà vedrà la gente in strada, sulle barricate, dare luogo ad una grande rivoluzione sociale e futurista nell'anno 2020.

 

CorSera.it Copyright  



Leggi la notizia

LONDON 27 MARZO 2020 CORSERA.IT BY DR.MATTEO CORSINI PRESIDENTE DI COBRA ENVIRONMENT LTD LONDON

COSA FARE PER REGGERE L'URTO DELLA CRISI ECONOMICA E FINANZIARIA ITALIANA.

Due giorni fa, Giuseppe Conte ha rispedito al mittente, la Commissione Europea, la prima bozza di conclusione del vertice, essendo costretto, per le ovvie necessità finanziarie del paese, a rilanciare sul piatto della trattativa. L'Italia, come la Spagna e la Francia , ha necessità degli Eurobond, la condivisione delle sue linee di debito, altrimenti sul mercato le aste dei titoli di Stato potrebbero andare deserte e dunque, diventare preda della speculazione finanziaria selvaggia. Quella in grado di incenerire la struttura finanziaria di uno Stato come quello italiano.Il premier Giuseppe Conte, ha concesso due settimane alla Commissione europea per riformulare un accordo o ha detto : "L'Italia farà da sola ". Senza Eurobond l'Italia dovrà fare da sola e per farlo attendiamo misure urgenti entro l'inizio della prossima settimana. Condono edilizio urgente premiale per il ripristino delle destinazionio d'uso, degli abusi edilizi, difformità di ogni altro genere. Gli immobili devono circolare, muoversi.  

Purtroppo, chi guida il Governo in questo momento, appaiono come dilettanti allo sbaraglio, burocrati, tecnocrati, incapaci di reagire prima e di trovare soluzioni oggi. Per salvare l'Italia , il Governo deve affiancarsi alla colonna portante del sistema economico, il mercato immobiliare, che adesso subirà un drammatico cambiamento della sua vocazione turistico ricettiva. Turisti non se ne vedranno per mesi, e sul mercato c'è da pensare come tornare a rendere produttive centinaia di migliaia di abitazioni ed uffici , trasformati nel corso degli ultimi anni, in alberghi, locande , B&B, pensioni, hotel, residence. Oggi sono immobili che non hanno futuro. Il turismo in Italia riprenderà tra uno e due anni. Non prima. Le proprietà immobiliari vanno riconvertite. Parliamo di migliaia di attività che si sono fermate tutte assieme, tutti hanno smesso di pagare i canoni di locazione e le rate dei leasing o dei mutui. Il motore economico del settore turistico ricettivo si è inchiodato. E' pertanto necessario un condono edilizio semplificato e premiale, per chiunque ristabilirà la pregerssa situazione urbanistica. La sola miccia per far ripartire il mercato non è altro che questa. Il condono consentirà di regolarizzare le discrasie urbanistiche, che si sono create , sia per l'attività abusiva, ma sopratutto per l'accavallarsi di normative edilizie, che si infrangono contro le regole tecniche di costruzione in aderenza alle normative sismiche. Nella città di Roma vi sono migliaia di appartamenti che non trovano una via di sbocco sul mercato e non possono farsi moneta nelle tasche dei proprietari. Il condono edilizio farebbe da detonatore per far ripartire il mercato immobiliare in Italia consentendo di riconvertire pensioni di lusso in civili abitazioni e implementare l'offerta di uffici. Il concetto è di snellire le normative, renderle meno rigide, salvaguardando il bene comune , il rigore tecnico costruttivo. Ma il resto, va abolito, le città devono rinascere secondo nuove concezioni, tenendo bene a mente la necessità di ristrutturare appartamenti che siano funzionali per una maggiore tutela della salute, difesa contro l'inquinamento, ambienti che in caso di necessità possano diventare sterili attivando la strumentazione necessaria. 

In linea con questo programma, che da solo potrebbe fruttare 10/15 miliardi allo Stato, con un giro di affari di almeno 200 miliardi, lo stesso valore delle proprietà immobiliari, riprenderebbe a salire, contribuendo a puntellare il sistema ecomico come un magma incadescente. Oggi il mercato immobiliare è molto depresso e vale meno della metà di 8 anni fa. I valori si sono ridotti del 50%. Condono e spinta inflazionistica, farebbero fare un balzo in avanti al settore, allenterebbero la tensione finanziaria dei NPL sul credito immobiliare. Stimiamo che tornerebbero sul mercato circa 50 miliardi di euro che oggi sono carta straccia, ingoiati in un sistema bancario, che tende a girare i crediti in default ad organizzazioni specializzate nella cartolarizzazioni. E' tutta fuffa. Dobbiamo far ripartire la speculazione edilizia, rimettere in moto migliaia di medie e micro imprese di operai, architettetti, speculatori immobiliari di ogni genere e sorta. Dobbiamo riportare le persone a credere e scommettere sul settore immobiliare, con l'intento di rinnovarlo, come ad esempio stanno realizzando Sicaf come la Greenstone . Se non faremo questo, un intero settore morirà affogato, come i pazienti inermi difronte allo strazio della infezione del Covid-19. 

 

CORSINI REAL ESTATE commerciale@corsinihouses.com 

CorSera.it Copyright



Leggi la notizia

MILANO 26 MARZO 2020 CORSERA.IT  Alan Parker dal nostro corrispondente dal fronte di guerra 

(Nella fotografia la figlia di una delle tante vittime abbandonate a se stesse dal nostro sistema sanitario. Località Bergamo.)

Bergamo e Brescia sono due città trasformatesi in lager dove si sta compiendo una strage di residenti. Evacuare con l'Esercito i residenti senza ulteriore indugio.

Mi scrive Rosa Magrini da Brescia, anche lei con Covid-19, la sua amica Valeria Circo di 41 anni, lavorava alla BNP PARIBAS, è morta. 

Scrive Rosa : " Mi dicono che non c'e' ossigeno nel senso che il virus "divora l'ossigeno" , per ogni paziente ce ne vuole tantissimo "

Un giorno scopriremo che questo coronavirus è un derivato di un'arma batteriologica, costruita in laboratorio, sfuggita agli accordi del (Protocol for the Prohibition of the Use in War of Asphyxiating, Poisonous or other Gasesand of Bacteriological Methods of Warfare o, più comunemente, Protocollo di Ginevra)ma adesso non c'è tempo per troppe congetture, ma se la situazione è quella di Bergamo e Brescia, si deve consentire ai residenti di abbanodnare le città il prima possibile scortati da soldati per raggiungere le secondo case o le terze possibilmente in riva al mare, dove l'azione dello iodio potrà lenire l'aggravarsi della patologia da Covid-19. Non c'e' più tempo che le autorità lo capiscano. Ieri sera nel corso di Piazza Pulita, Corrado Formigli, ha intervistato una ragazza che piangeva il padre morto attaccato dal Covid-19 senza che nessuno lo abbia assistito. L'ossigeno è arrivato quando era già morto. 

Lombardia emergenza Covid-19.La strage continua nelle città focolaio dell'infettate dal coronavirus. Il contagio non accenna a diminuire, in Lombardia si vive l'incubo delle stragi da armi chimiche della prima guerra mondiale. Un errore impedire ai residenti di Milano, Bergamo, Brescia, Piacenza, Crema , di raggiungere le secondo case. L'aria di Bergamo è avvelenata, il Covid-19 si trasmette per via aerobica, per evaporazione , la misura convenzionale della distanza di un solo metro tra le persone è l'altro errore della gestione della pandemia. La diffusione della pandemia nel centro sud Italia non è quasi avvenuta per via diretta, se non per tramissione dei pazienti che provenivano dal Nord. Il covid-19 non riesce a diffondersi se evapora nell'aria e si disperde. Milano ,Bergamo,Brescia,Piacenza , Cremona, sono città inquinate, avvelenate anche per effetto dell'inersione termica verificatesi quest'anno con il bel tempo. Il coronavirus si sta continuando a propagare, è necessario consentire ai residenti di queste città di andarsene contingentati per ordine alfabetico e obbligarli alla quarantena nelle loro seconde case. Le città più colpite devono svuotarsi appena possibile o sarà una strage. A Bergamo dalle testimonianza emerse, si è capito che la struttura sanitaria non è in grado di raggiungere i pazienti che muoiono per mancanza di ossigeno. Forse chi ha lasciato Milano ha sicuramente portato il coronavirus al sud, ma si è probabilmente salvato la pelle. Siamo difronte ad un olocausto, l'aria è irrespirabile, il contagio continua, che cosa aaspettano le autorità ad evacuare le città più infettatte?

 

CorSera.it Copyright 2020 



Leggi la notizia

ROMA 26 MARZO 2020 CORSERA.IT dr.Matteo Corsini 

Il presidente del Consiglio dei Ministri italiani sta parlando al Senato della Repubblica. Espone i provvedimenti che il Governo ha assunto nel corso della crisi scaturita dal propagarsi del Covid.19, una pandemia che ha colti tutti di sorpresa. Nessuno, si dice, anzio è il ritornello della propaganda politica,  conosceva il nemico,eppure le immagini che provenivano da Wuhan avevano fatto il giro del mondo ed erano eloquenti. Come mai in tutto il mondo si sia sottovalutata la portata del coronavirus è al momento un mistero, ma apapre evidente, come nel caso di Macron, che interessi poolitici ed economici hanno fatto la loro nel condizionare la scelta del Presidente americano Donald Trump, una cui crisi di rigetto del sistema economico finanziario potrebbe costituire l'inizio di un disastro politico senza precedenti. Donald Trump non ha alcuna intenzione di essere ricordato come colui che visse il naufragio del sistema americano, sopratutto perchè è stato proprio lui a disapplicare l'Obama Care,nessun altro.Il nostro Giuseppe Conte, da tutti criticato per le sue 16 apparizioni televisive con l'adagio del " Va bene essere allarmati , ma non fare allarmismo ", come tutti voi lettori sapete, noi del CorSera.it lo abbiamo al contrario indicato con unico eroe italiano in difesa dell'Italia in trincea del conflitto virologico che si propagava n el nostro paese. Talmente eroe, che abbiamo accostato Giuseppe Conte al leggendario Enrico Toti, il soldato italiano che senza una gamba tornò in trincea e quando i soldati italiani vennero sopraffatti, non esistò a gettare anche la sua gruccia contro il nemico. Anche noi abbiamo un eroe un premier,un foggiano malvestito ( come sostiene Vittorio Feltri)  e con lui i medici, gli infermieri, e le cassiere dei supermercati (anche quest'ultima è stata una nostra indicazione oggi ripresa da tutta l'Italia). Ma, c'è sempre un ma, l'azione di Governo, le lunghe e defaticanti stesure dei DPCM , confermano sotto ogni profilo giuridico che tutto è stato fatto, anche la costituzoine per la prima volta in Italia delle cosiddette RED ZONE , ma che la misura fondamentale, che si sarebbe dovuta adottare, come la integrale adozione delle mascherine, non è mai stata resa obbligatoria, eppure, è ormai chiaro e confermato da tutti i virologi italiani, che l'uso della mascherina chirurgica diminuisce le possibilità di contagio tra medico e paziente, dunque sarebbe stato così anche tra persona e persona, tra malato asintomatico e cittadino sano che ignaro si è continuato a recare al supermercato o al negozio di generi alimentari.



Leggi la notizia

MILANO 26 MARZO 2020 CORSERA.IT in diretta sul fronte della guerra al coronavirus ( redazione mobile 335291766 inviate vostre fotografie )

Aggiornamento in diretta 24 ore al giorno al servizio dei cittadini della Lombardia . Informazione gratuita e senza pubblicità.

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana lancia un appello drammatico alla sua popolazione : "I contagi stanno aumentando ancora, rimanete in casa o non usciremo da questa situazione". 

Regione Lombardia il contagio Covid-19 continua ad infiammarsi, anche oggi altri 2500 positivi . Così Attilio Fontana nel corso della conseueta conferenza stampa. Non migliore la situazione a Roma al Policlinico Gemelli sono arrivai a 400 ospedalizzati, sia per contagio da Covid-19 sia per polmonite gravi che devono essere monitorate. Al policlinico Gemelli arrivano il più alto numero dei casi della città di Roma, secondo un alto dirigente dell'Ospedale, i casi andrebbero ridistribuiti anche verso gli altri Ospedali come l'Umberto 1 ,questo per consentire la migliore gestione clinica dei pazienti.

CorSera.it copyright 



Leggi la notizia

MILANO 26 MARZO 2020 CORSERA.IT

by dr.Matteo Corsini Presidente Corsini Real Estate

Fondatore e direttore scientifico EUSG (Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche)

Lombardia Milano non si ferma il contagio del Covid-19, eppure gli agenti immobiliari continuano a lavorare tentando di effettuare sopralluoghi, dove il rischio del contagio sarebbe altissimo. L'immagine ci richiama ai film di James Bond, in cui il cattivo era sempre impersonificato nell'agente segreto dei paesi del blocco sovietico,con stretta nella mano la classica valigetta  24 ore di pelle nera,contenente le fialette per contaminazionie batteriologica o peggio ancora quella radioattiva. Alcuni celeberrimi omicidi nel recente passato, sono stati compiuti utilizzando il plutonio. Si mormora che sarebbe il tratto distintivo dei servizi segreti russi. Ai tempi nostri, gli agenti segreti di allora, potrebbero essere identificati con i più miti agenti immobiliari, ma  non meno pericolosi, nel caso in cui continuino ad operare nella commercializzazione delle case, dunque promuovendo sopralluoghi tra venditori e acquirenti a rischio contagio. All'epoca della quarantena italiane per il contenimento della diffusionie del Covid-19, senza disposizioni puntuali e un protocollo operativo, l'attività degli agenti immobiliari rischia di trasformarsi in un lavoro clandestino.

Intervistata dal Corsera.it, una delle principali agenti immobiliari di Milano, specializzata nella vendita di case di lusso, ci ha detto: " Andiamo avanti, non possiamo fermarci, la nostra è una categoria in crisi. Per muovermi mi sono fatta tutti i miei itinerari, dal supermercato alla farmacia, alle volte dico che vado a trovare mia madre, che è anziana e vive dall'altra parte della città".A questo punto della tragedia del Coronavirus, il settore immobiliare avrebbe necessità di un condono edilizio. Sopratutto nei centri storici delle città, le normative relative ai sistemi costruttivi in riferimento alle regolamentazioni antisismiche ( ad esempio la oPCM n. 3274/ 2003 oppure il d.M.14 gennaio 2008  ora -d.M. 17 gennaio 2018, oppure ai sensi del d.P.R. 380/2001 artt.65 e 93 secondo quanto dispone il NTC 2008 e il parere del 14 dicembre del 2010 del CLLPP), impediscono di fatto che il tessuto edilizio urbano venga rigenerato secondo parametri costruttivi seri e coerenti con il dettato normativo, mentre gli abusi edilizi, con particolare riferimento alle superfetazioni, non sono quasi mai oggetto di demolizione, malgrado continuino ad essere utilizzati per lucrare nel segmento del turistico ricettivo.



Leggi la notizia

Milano 26 marzo 2020 by CorSera.it 

Nel corso della peggiore giornata che l'Italia e l'Europa intera sta trascorrendo piegata dalla diffusione del contagio di Covid-19, si alza forte e autorevole la voce dell'ex Governatore della Banca d'Italia Mario Draghi , uno degli ultmi eroi del nostro tempo."Dobbiamo agire in fretta sul debito pubblico dei paesi europei, per contrastare una tragedia biblica...."



Leggi la notizia

ROMA 25 MARZO 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini 

CorSera.it Copyright Pianeta Terra, pandemia da Covid-19. I cinesi usciranno dalla qurantena imposta dallo Stato intorno all'8 di aprile, dopo circa tre mesi. Noi italiani, siamo il fronte avanzato in Europa, e ci siamo dentro da appena due settimane. Non possiamo tornare indietro, non possiamo forzare i vincoli benefici di questo accordo sociale.Ma oggi ci domandiamo, che cosa avrebbe potuto fare di più l'Italia per arginare la trasmissione del Coronavirus? La domanda che ci facciamo è lecita, perchè gli standard igienici sanitari italiani sono di gran lunga superiore a quelli cinesi. Per aggirare l'invisibile untore della malattia, ovvero il positivo asintomatico, dobbiamo prendere le distanze dagli altri consociati, anche dai famigliari che non vivono con noi. Questo è un bene, chiarissimo, intellegibile.



Leggi la notizia

ROMA 25 MARZO 2020 CORSERA.IT 

CORONAVIRUS EMERGENZA LA LOMBARDIA E' INQUINATA, IL CONTAGIO DA COVID-19 E' MOLTO PIU' ESTESO DI QUELLO CHE IMMAGINIAMO, ALMENO 600 MILA PERSONA POSITIVE IN ITALIA. LA STIMA E' DEL DR. BORRELLI CAPO DELLA PROTEZIONE CIVILE ITALIANA. INTANTO DALLA CITTA' DI BRESCIA ARRIVA LA DENUNCIA IN DIRETTA TV NEL CORSO DELLA TRASMISSIONE L'ARIA CHE TIRA DIRETTA DA MYRTA MERLINO, DEL SINDACO EMILIO DEL BONO : " SITUAZIONIE GRAVISSIMA, I MEDICI NEGLI OSPEDALI SONO SFINITI, MANCANO ANCORA LE MASCHERINE DA DISTRIBUIRE AGLI INFERMIERI E ALLE ORGANIZZAZIONI SOCIO SANITARIE LE RSA ..."

 



Leggi la notizia

MILANO 25 MARZO 2020 CORSERA.IT

Emergenza coronavirus, l'allarme non ha mai fine e sopratutto scovolge quando ad essere colpiti sono gli uomini in prima fila. Si teme per la sorte dell'ex capo della Protezione Civile, che oltre ad avere qualche linea di febbre, pare abbia accusato forti dolore al torace, tipico campanello di allarme dello sprigioniarsi dell'infezione da COVID-19. Se le sue condizioni peggioreranno, i medici saranno costretti ad intubarlo, per evitare che l'insufficienza respiratoria determini il collasso del sistema cardiocircolatorio. 

 



Leggi la notizia




ddddd