The Longines Spring Classic of Flanders, which the Swiss replica watches brand is partnering and timekeeping, started 30 April in Lummen. During this four-day competition, Longines supported two major shows: The team Italy won the first replica watches, which is the first leg of the Furusiyya FEI Nations Cup Jumping Western European League 2015.

Secondo gli exit poll delle elezioni amministrative in Francia con il 38% Nicolas Sarkozy fa il suo grande ritorno con l'Ump, alleato con il centro Udi. Tiene il Partito socialista al governo (28,5%), ma non c'è il ciclone Marine Le Pen, che puntava a portare il suo Front National al primo posto in Francia, ma si ferma intorno al 24,5%. "Stasera l'estrema destra non è il primo partito in Francia", ha detto il primo ministro, Manuel Valls.

 

"Stasera, i partiti della Repubblica hanno tenuto", ha aggiunto, sottolineando di essersi "impegnato personalmente per questo risultato". 

Tutti gli exit poll confermano la vittoria del centrodestra - Tutti i primi exit poll delle amministrative in Francia confermano la vittoria dell'Ump di Nicolas Sarkozy. Il Front National ottiene fra il 23 e il 26% secondo gli istituti di sondaggio, il Ps e i suoi alleati attorno al 27%.

Sarkozy: "L'alternanza si è ormai messa in moto" - Il grande vincitore del primo turno delle amministrative, Nicolas Sarkozy, presidente dell'Ump ha annunciato che al ballottaggio di domenica prossima "non ci sarà alcun accordo locale con il Front National". Visibilmente soddisfatto, Sarkozy ha confermato di puntare alle presidenziali 2017, sottolineando che "l'alternanza si è ormai messa in moto, nulla la fermerà". 

Fn: "Siamo soddisfatti, è risultato storico" - "Siamo soddisfatti, realizziamo un risultato assolutamente storico per il Front National": lo ha detto il numero due del partito di estrema destra, Florian Philippot, intervenendo al tg delle 20 di France 2. Davanti alle primissime stime che piazzano il partito anti-euro al secondo o al terzo posto, mentre invece voleva imporsi come primo partito di Francia, "La nostra formazione è in testa perché gli altri sono aggregati".

Le Pen: "Per Fn un exploit, ci radichiamo per sempre" - "Il voto massiccio per il Front National, che si radica elezione dopo elezione, mostra che i francesi vogliono ritrovare la libertà": lo ha detto Marine Le Pen commentando i risultati nel suo quartier generale di Nanterre, alle porte di Parigi.

Elezioni anche in Andalusia, exit poll: in testa il Psoe - Le elezioni in Andalusia, comunità autonoma del sud della Spagna, hanno segnato la vittoria del Psoe, che avrebbe ottenuto fra i 41 e i 44 seggi, secondo l' exit poll della tv andalusa Canal Sur. Al secondo posto, il PP, con 32-35 seggi, seguito dal partito degli "indignados" Podemos, che al suo esordio si attesta come terza forza politica, con 19-22 seggi.

Acea, il cda nomina Irace amministratore delegato: nuovi vertici al completo

ACEA ROMA AMMINISTRAZIONE UN COLABRODO.5 GIORNI PER LA RIATTIVAZIONE DI UNA UTENZA ELETTRICA I TECNICI ACEA ALLA PARTITA DI RUGBY ITALIA GALLES.LA GRANDE DORMITA GENERALE.L'UTENZA 373733636 SITA IN ROMA PARIOLI E' SENZA LUCE DA 5 GIORNI.DA QUANDO SI E' INSEDIATO IL NUOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL'ACEA ENERGIA LA SOCIETA' COMUNALE E' DIVENTATA UN COLABRODO ALTISSIMO L'ASSENTEISMO TRA I TECNICI INCARICATI DELLE RIATTIVAZIONI TUTTI AL MARE O IN MONTAGNA NESSUNO SA DOVE SONO ANDATI A FINIRE.

Prende quindi forma completa il nuovo cda dell'azienda capitolina. A occupare il posto di Giancarlo Cremonesi, Catia Tomasetti, avvocato con esperienza nel settore idrico seguita da Alberto Irace, amministratore delegato dell'azienda toscana Publiacqua per il posto di ad. Nominate anche Paola Profeta, docente presso la facoltà di Scienza delle finanze all'università Bocconi ed Elisabetta Maggini. Oltre ai quattro nomi proposti dal Campidoglio, che erano state oggetto di disappunto da parte della maggioranza, ci sono i tre avanzati dai soci privati della multiutility capitolina, Caltagirone e Suez: Francesco Caltagirone per il primo, Giovanni Giani e Diane D'Arras per il secondo.


 
Potrebbe interessarti:http://www.romatoday.it/politica/acea-nomina-cda-amministratore-delegato-alberto-irace-presidente-catia-tomasetti.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809


Leggi la notizia

Italia il mercato immobiliare torna a volare.Matteo Corsini presidente di Global capital un fondo da 100 milioni per investimenti immobiliari. Il genio del mercato immobliare italiano artefice di scalate mirabolanti ad importanti portafogli immobiliari e' di nuovo sulle scena nazionale con un fondo di investimento da 100 milioni di euro. "Abbiamo passato un inverno freddo ma il gelo fortifica le piante piu' dure " " Il mercato e' talmente sceso che ci attendiamo nei prossimi mesi un rimbalzo di oltre il 40% " "Alcuni anni orsono nel 1999 anticipammo la salita del mercato con la vendita di Botteghe Oscure un frazionamento di 22 unita' immobliari che diede il via al rimbalzo del mercato.Oggi siamo come 15 anni addietro pronti al rally di primavera."

 



Leggi la notizia

REAL ESTATE EFFETTO MARIO DRAGHI.L'atteso intervento della BCE, il bazooka del QE, ha messo le ali al mercato immobiliare italiano dopo due lunghi anni di vera apatia."Finalmnete il mercato torna a volare Mario Draghi ha messo le ali al mercato immobiliare italiano " a sostenerlo Matteo Corsini presidente di alcuni dei gruppi immobiliari piu' prestigiosi della Capitale." Non c'e' dubbio che la combinazione vincente per il real estate italiano e' stato l'inizio del QE della BCE insieme all'apprezzamento del dollaro e del franco svizzero sull'euro che sta spingendo moltissimi investitori a riprendere la via del mattone abbandonata per anni a causa del crollo dei prezzie  l'altissima tassazione, elementi questi che hanno fatto deragliare per mesi il settore." Adesso dunque la ripresa sembra piu' vicina ? " Negli ultimi tre mesi stiamo assistendo ad un capovolgimento di fronte chi era incerto sul da farsi adesso decide anche in pochi giorni perche' l'aspetto fondamentale e' agganciarsi al treno della ripresa del mercato immobiliare.Nei mesi di incertezza gli investitori sceglievano con oculatezza il mattone giusto adesso e' importante investire perche' le aspettative sono enormi e indisutibili.La BCE dovra' far riemergere ipaesi europei dalla deflazione e soltanto conl'inflazione attesa al 2% nei prossimi dieci anni il settore recuperera' almeno il 20/25% del suo valore attuale." "Il primo mercato che ha ripreso e' sicuramente il centro storico con vendite ormai quotidiane.Non ultimo per noi l'acquisto delle dimore di charme al centro di Roma tra cui la casa di Brigitte Bardot a Via del Babuino un attico e superattico stupendo con vista sul Pincio.Un gioiello che oggi e' sul mercato con un prezzo a base d'asta di euro 1.250.000."

 

Corsini real estate invia al tua proposta a direzione.rm@corsinihouses.com oppure chiama 0680691720



Leggi la notizia

Real estate Roma colpo di mercato di Matteo Corsini immobiliarista romano fondatore della piu' grande casa d'aste per immobili di prestigio Corsini real estate."E' una casa strepitosa da sogno su tre livelli attico e superattico da fantascienza terrazze spettacolari panoramiche su tutta Roma.Per noi un vero gioiello con una scala del 700 che sale per tre piani fino allo studiolo dell'ultimo piano con terrazza dove Gustave Flaubert amava scrivere nei suoi viaggi a Roma insieme alla madre.Ingresso con scala del 700 un gande salone con accesso diretto su una splendida terrazza pergolato di uva sultanina una prima suite padronale con bagno ua cucina aperta abitabile una seconda camera con bagno e guardaroba al piano superiore un'altra suite con bagno antico salendo ancora si arriva nello studio spettacolare con vista a 360° su Roma e una Terrazza di circa 40 mq con vista panoramica verso il Quirinale Trinita' dei Monti l'altare della patria.Sono queste case opere d'arte gioielli  diamanti blu .Oggi in vendita con procedura competitiva asta internazionale dedicata alla clientela internazionale che va ghiotta di queste case che godono della vista di Roma .Chiunque vorrebbe avere una terrazza sul mondo ma mai nessuna e' una terrazza bella come quelle che ci sono a Roma." "Dunque partiamo con un'asta internazionale straordinaria per un gioiello dal sapore leggendario".

Se vuoi contattare Corsini real estate per le tue case invia una mail a direzione.rm@corsinihouses.com acquistiamo direttamente o vendiamo alla piu' prestigiosa clientela internaziale che esista.



Leggi la notizia

(AGI) - Dubai, 21 feb. - E' stato spento in meno di tre ore l'incendio scoppiato in uno dei piu' famosi grattacieli di Dubai che ha portato all'evacuazione di migliaia di persone.
  Non ci sono state vittime. I vigili del fuoco sono riusciti a domare le fiamme sprigionatesi alle due di notte al 51mo piano del Torch, la torcia, che non i suoi 361 metri e' fra le torri residenziali piu' alte al mondo.
  Il rogo nel grattacielo di Dubai Marina, negli Emirati Arabi, ha raggiunto il 70mo piano (su 79), alimentato dal forte vento. All'inizio il suono della sirena dell'allarme anti-incendio sarebbe stato sottovalutato perche' nei giorni scorsi c'erano stati diversi falsi allarmi. Sono stati gli abitanti dei palazzi vicini a segnalare il fumo che fuoriusciva. Le fiamme hanno mandato in frantumi centinaia di vetri, provocando una pioggia di detriti dai piani piu' alti.
  La zona e' stata completamente isolata e sul posto sono intervenuti una decina di mezzi dei pompieri.

Leggi la notizia

Roma 21 Febbraio 2015 .La guerriglia di Piazza di Spagna raccontata da Matteo Corsini candidato sindaco di Roma.

La guerriglia di Piazza di Spagna tra la tifoseria del Feyenoord e i reparti della celere ha un eroe nazionale un agente dei reparti della celere ferito alal gamba dal lancio di una bomba carta.Corsera.it pubblica le fotografie esclusive.Ci domandiamo come mai sia stato concesso ai tifosi urbiachi di accedere alla Piazza di Spagna di rompere le bottiglie lanciandole sul selciato di devastare una delle piazze piu' belle del mondo.Gli atti di vandalismo dovevano e potevano essere evitati non c'e' alcun dubbio su questo.Il principale responsabile e' il sindaco di Roma Ignazio Marino che oggi piange sullo sfregio della  Barcaccia ma come tutti noi sappiamo e' un sindaco incapace di cui presto la citta' di Roma dovra' liberarsi.Ma non solo lo sbaglio e' probabilmente anche della prefettura nonche' dell'impressionante schieramento dei reparti della celere che hanno chiuso la tifoseria del Feynoord in una sorta di cul de sac ad altissimo potenziale espolosivo.Ho parlato personalmente con alcuni leader della tifoseria del Feynoord che si sono avvicinati al reparto B ologna della celere schierato alla fine di Via dei Condotti.Nessuno dei celerini conosceva l'inglese,non c'erano negoziatori ,insomma nessuno che potesse spiegare ai tifosi che sarebbe stato possibile defluire della Piazza senza essere caricati dai reparti della celere.Alcuni di questi tifosi volevano sfilare verso lo stadio e conoscendo un po' di inglese mi sono reso negoziatore tra i tifosi e il capo del reparto che aveva ampiamente assicurato ai tifosi che era possibile defluire verso lo stadio da Via del Babuino.In realta' anche Via del Babuino era chiusa da altri reparti della celere,poiche' il piano della prefettura era quello di far evacuare la tifoseria da salita di San Sebastianello.Come sono andate le cose le abbiamo visti tutti:la partenza con sirene spiegate di uno dei blindati della celere della polizia ha dato il via alla carica dei reparti dei Carabinieri schierati sulla piazza.Il furgone blindato della celere della polizia ha come dato il segnale per dar il via agli scontri.I reparti della celere hanno caricato la tifoseria spingendola nel budello di san Sebastianello trasformatosi per qualche decina di minuti nel passo delle Termopili.Alcuni dei piu' facinorosi tifosi del Feynoord hanno cercato di opporsi alle cariche e sono stati colpiti con forza dalle squadre della celere.Uno scontro che si poteva evitare un inutile bagno di sangue.I tiffosi i vandali del Feynoord avevano devastato la piazza lanciato bottiglie sul selciato sporcato come tanti maiali il selciato romano,ma non vi erano stati episodi di violenza tali da giustificare una carica della celere in pieno centro con il rischio di far esplodere la piazza.Comunque siano andate le cose tra i reparti della celere ci sono stati molti eroi che hanno pagato personalmente il loro impegno a tutela della citta' di Roma e di tutti i cittadini.A loro va il nostro incondizionato ringraziamento ma come detto gli scontri si dovevano e potevano evitare per il bene della collettivita'.Soltanto un Sindaco incapace soltanto la mancanza di negoziatori qualificati ha creato le condizioni per arrivare allo scontro .Di questo agente ferito non conosco il nome ma ringrazio personalmente a nome di tutta la citta' di Roma.Ricordo di averlo sentito urlare portarsi le mani alla testa trascinarsi in terra aiutato dai compagni della celere.Ricordo le sue parole "non mi arrendo voglio continuare".  Un eroe sconosciuto per noi romani ma esiste la sua foto, noi la pubblichiamo, lo ringraziamo pubblicamente insieme a tutti gli agenti che hanno difeso la citta' di Roma dalle belve del Feyenoord.



Leggi la notizia

La Barcaccia ferita le fotografie esclusive del Corsera.Danni permanenti alla fontana di Piazza di Spagna che forse potevano essere evitati soltanto se i reparti della celere si fossero schierati intorno alla stessa lasciando che la tifoseria defluisse verso lo stadio.Chiusi ai quattro angoli i tifosi del Feyenoord che si erano impossessati della piazza devastandola con lanci di bottiglie sul selciato non hanno avuto altra scelta che lo scontro con i reparti della celere.Mentre la celere avanzava alcuni dei piu' facinorosi hooligans si sono frapposti tra i reparti e la tifoseria sbraitando e alzando le braccia.Uno tra tutti uno scimmionie col cranio rasato di una certa eta' in mezzo alla piazza tra i lanci delle bottiglie e i lacrimogeni della celere sfidava a mani nude centinaia di carabnieri in tenuta antisommossa.Una belva del Feyenoord un irriducibile uno che ha cercato lo scontro da solo contro tutti.A Rotterdam adesso sara' un eroe nazionale.Per fermarlo ci sono voluti quatrto cinque agenti.Chi aveva il compito di controllare la tifoseria ? Chi aveva il compito di difendere la Barcaccia?

Leggi la notizia

Non sappiamo chia sia era nua belva del Feyenoord un uomo sui cinquanta anni il naso schiacciato da pugile che da solo in mezzo alla piazza di Spagna ha sfidato mani nude i reparti dei carabinieri in tenuta antisommossa.Un uomo solo inferocito urbiaco pronto al massacro che si frapponeva tra la tifoseria del Feyenoord e i reparti della celere.Una belva un maiale forse uno squilibrato,senza dubbio un criminale che forse oggi insieme ai suoi amici e' un eroe della tifoseria olandese.Le fotografie esclusive.

Leggi la notizia

Roma scontri tra tifoseria olandese del Feyenoord e i repaprti della celere.Quella che vediamo e' l'entrata di Via San Sebastianello trasformatasi nel passo delle Termopili.La fotografia e' scattata mentre esplode la bomba carta lanciata dalla tifoseria contro il reparto della celere Bologna.Come si puo' notare l'entrata della salita e' diventata una sorta di strozzatura dove si sono assembrati i tifosi olandesi.I reparti della celere hanno spinto la tifoseria verso la strozzatura per riuscire a respingerla.Lo scontro e' stato violentissimo alcuni tifosi del Feyenoord sono stati colpiti duramente sulla testa e trascinati via ammanettati sdraiati sull'asfalto resi inermi dall'azione delle forze dell'ordine.I tafferugli sono proseguiti in salita quando e' esplosa la potentissima bomba carta tra i reparti della celere.Alcuni agenti sono stati feriti alle braccia e alle gambe.

Leggi la notizia

Roma scontri a Piazza di Spagna tra i reparti della celere e i tifosi olandesi del Feyenoord.Quanto i reparti della celere arrivano da V ia dei Condotti la fontana della Barcaccia era gia' stata sfregiata.Gli agenti premevano da Piazza Mignanelli e altri reparti erano schierati lungo le scalinate.La fotosequenza mostra chiaramente che mentre i primi agenti della celere avanzano verso la tifoseria,i gruppuscoli radunatisi intorno alle palme di Piazza di Spagna cominciano a lanciare bottiglie di birra contro la celere.Alcuni di loro hanno gettato dei fumogeni rossi.Sta per esplodere la guerriglia nel pieno centro della citta' nel cuore pulsante delle vie dello shopping.Scontri come in Vietnam la Piazza trasformata in una discarica .Il Sindco Ignazio Marino dormiva il Questore arriva tardi,mi domando dove stava la polizia municipale? Nel mio programma di Sindaco avevo immaginato dei reparti della polizia municipale in tenuta antiguerriglia.Dove sono? 

Leggi la notizia

Non c'e' dubbio che i tifosi del Feyenoord beceri e urbiachi avevano preso a sassate la fontana della Barcaccia lancito bottiglie di birra sujl selciato imbrattato sporcato sfregiato la piazza simbolo della citta'.Ma e' anche vero che qualcuno ha lasciato che arrivassero sulla Piazza gia' ubriachi carichi di buste piene di birra.Non c'e' altresi' dubbio che i tifosi non stavano compiendo atti di violenza tali da giustificare una carica dei reparti della speciale.Al contrario alcuni di loro erano venuti a chiedere se avessero potuto defluire verso lo stadio.La situazione seppur grave non aveva dato seguito a violenze di alcun tipo,se purtroppo facciamo eccezione per la fontana,colpita da una bottiglia lanciata con un calcio.I tifosi bevevano cantavano ma erano fermi quasi immobili sfidavano con il canto le urla le forze dell'ordine schierate per contenere eventuali comportamenti violenti.Non c'era di piu',si doveva newgoziare il deflusso dei tifosi con tranquillita' garantendo alla popolazione la tregua dagli scontri .Ma cosi' non e' stato il piano della questura era spingerli verso San Sebaqstianello per farli defluire verso V illa Borghese impedendo loro di arrivare a Piazza del Popolo via Babuino.

Leggi la notizia