The Longines Spring Classic of Flanders, which the Tag Heuer replica brand is partnering and timekeeping, started 30 April in Lummen. During this four-day competition, Longines supported two major shows: The team Italy won the first replica watches, which is the first leg of the Furusiyya FEI Nations Cup Jumping Western European League 2015.

La Gran Bretagna è fuori dall’Ue. «See Ue later» (ci vediamo più tardi): titola ironicamente, con un gioco di parole, tra «you» e «Ue» il tabloid britannico «Sun». Il referendum sulla Brexit segna uno spartiacque netto nel rapporto fra la Gran Bretagna e il Vecchio Continente, lasciando un segno indelebile sul futuro dell'Unione europea: a spoglio concluso, al termine di una notte drammatica, il «Leave» è al 51,9% , con un vantaggio consistente di oltre un milione di voti, che sancisce il divorzio fra Londra e Bruxelles.

Roma mercato immobiliare.Micidiale roulette russa con Giampaolo Angelucci,recapitata un'offerta record da 40 milioni dell'immobiliarista romano Matteo Corsini,questa volta in cordata con partner russi.Obiettivo un intero stabile d'epoca nella centralissima Via Veneto.Il mercato pare dunque risalire nei suoi valori e il ballo del mattone riprende a ritmo di valzer nei salotti della finanza romana.Il circuito riprende vitalita' tra comitati d'affari, banche, studi legali, grandi investitori esteri.

Nel mirino del gruppo italo russo pare sia finito anche il Grand hotel nella centralissima via Veneto : un'offerta record da oltre 100 milioni di euro.

L'immobiliarista romano, erede della famiglia dei costruttori romani fratelli Gra,autore del mirabolante acquisto del portafoglio UNIPOL e la vendita di Botteghe Oscure,non ha dubbi il mercato sta risalendo.Nel carnet dell'imprenditore romano si sommano decine di affari mirabolanti come l'ex sede di Italia 90 ,centri commerciali COOP,grandi centri direzionali stabili ad uso ufficio.

info corsinicase@gmail.com 



Leggi la notizia

In tutte le principali città si va al ballottaggio. Il dato, anticipato dagli exit poll diffusi dalle reti tv, ha trovato conferma nelle proiezioni sui dati reali. A Roma, come da previsioni, si piazza davanti a tutti la candidata del M5S Virginia Raggi, che ottiene un risultato anche superiore alle aspettative e che tra due settimane affronterà al ballottaggio chi tra il pd Roberto Giachetti e la l’esponente di FdI-Lega Giorgia Meloni sarà alla fine riuscito a prevalere: il verdetto è sul filo di lana, con un testa a testa che si fa sempre più serrato con il procedere dello spoglio (gli exit poll davano invece nettamente avanti Giachetti). Milano è testa a testa tra il candidato del centrosinistra, Beppe Sala, e quello del centrodestra, Stefano Parisi. Non riescono a passare al primo turno i sindaci uscenti Piero Fassino a Torinoe Luigi De Magistris a Napoli: se la dovranno vedere al ballottaggio rispettivamente con la candidata del M5S Chiara Appendino e con il portacolori del centrodestra Gianni Lettieri.Clamorosa l’esclusione dal ballottaggio nel capoluogo campano della candidata renziana Valeria Valente. Anche a Bologna sarà necessario il ballottaggio: il sindaco uscente del Pd, Virginio Merola, stando alle proiezioni si ferma al 43% e se la dovrà vedere in seconda battuta con chi avrà la meglio tra Lucia Bergonzoni della Lega, al 20%, e Bugani del M5S al 19,2%.

Leggi la notizia

Elezioni comunali exi poll trombato Alfio Marchini che si era alleato con Silvio Berlusconi il vecchio trombone.In testa nella capitale Veronica Raggi seducente avvocato della Roma bene e gia' assistente dell'avvocato Cesare Previti.A Torino vince Piero Fassino a Napoli in testa il solito De Magistris .

Leggi la notizia

Roma comunali exit poll nella Capitale si afferma Virginia Raggi seducente avvocato ex studio Cesare Previti.Nei sondaggi e' Virginia Raggi, una tra le politiche piu' erotiche d'Italia,charme e seduzione, come conquistare il potere in Italia.Non c'e' dubbio ha vinto lei sul balbuziente Alfio Marchini e l'insipido Giachetti del PD.

Leggi la notizia

di Matteo Corsini.

Elezioni comunali.Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha messo in gioco tutto se stesso per vincere la battaglia del referendum costituzionale,l'assopigliatutto calato sulle elezioni comunali in Italia.Malgrado lo scetticismo le molte critiche che il suo gesto ha suscitato negli avversari politici,pochi hanno capito che i quesiti introdotti con il referendum faranno tabula rasa nel magma incandescente della politica.Matteo Renzi ha diviso in due gli schieramenti politici,da una parte quelli favorevoli ad un cambiamento radicale nella gestione della pubblica amministrazione, dall'altra tutti coloro che inzuppando le mani nella marmellata della cosa pubblica, non hanno alcuna intenzione di apportare alcun cambiamento.Matteo Renzi ha mosso a scacco matto sulla politica italiana,in maniera sorprendente e forse per taluni contraddittoria,perche' astutamente il presidnete del Consiglio non ha mostrato di dare grande peso politico alle elezioni comunali.La forza del suo gesto e' infatti nella imparzialita' soggettiva di Matteo Renzi,perche' la riforma istituzionale non riguarda una sola parte politica ma bensi' il futuro amministrativo dell'Italia.Il referendum diventa dunque la forza centrifuga del Preisdente del Consiglio e le onde che si propagano avranno un effetto benefico su tutti i candidati sindaco del PD.Non c'e' dubbio che la riforma costituzionale ha il pregio di voler abbattere finalmente i costi della politica ridurre la distanza tra cittadini e privilegiati,dunque lo spirito referendario si salda alle aspirazioni del popolo italiano a cui ormai e' invisa la classe politica parassitaria che vive di privilegi lautamente remunerati.

Matteo Renzi muove dunque a scacco matto anche sulle elezioni comunali,mentre i leaders politici continuano a logorarsi nello schiamazzo delle polemiche,il presidente del Consiglio si solleva dalla mischia, diventa garante degli stessi cittadini, al di fuori degli interessi della partitocrazia.Un vero leader appassionato dell'Italia e del futuro degli italiani.Vincera' la sfida elettorale a mani basse per lui sara' en plein e io credo al primo turno.

 



Leggi la notizia

Elezioni comunali Roma.Il balbuziente Alfio Marchini ha trovato sulla sua strada di leader atteso, quel vecchio trombone di Silvio Berlusconi capo popolo in disuso, ex Re del Bunga Bunga,abbandonato all'effluvio dei ricordi, piu' che nella realta' della societa' italiana.Non c'e' dubbio che Silvio Berlusconi appare ormai come un vecchio trombone sfiatato, il viso impregnato da unguenti gelatinosi che modellano la maschera facciale come fosse di gomma, un fumetto da horror hollywoodiano.L'icona del condottiero del popolo di Forza Italian e' soffocata dalla sua medesima presenza, e insieme al prode Alfio Marchini, il quadretto assume la baldanza di un fotogramma dell'armata Brancaleone ,celeberrimo cult cinematografico egregiamente interpretato da Vittorio Gassman.La corsa alla poltrona di Sindaco di Alfio Marchini, si e' trasformata nella scenetta esilarante di un duo comico per eccellenza, dove al singulto balbuziente dell'uno, risponde il gassoso ed evanescente borbottio del cavaliere di Arcore .I due si tengono per mano,non si sa che cosa dicano e sopratutto a chi si rivolgono,dal momento che l'icona sbiadita del leader di forza Italia si e' ammantata come una cappa soffocante sullo immagine mediatica dell'estroso imprenditore romano, che fino a pochi mesi fa celebrava la sua distanza dalle logiche partitiche.Alfio Marchini probabilmente perdera' la sua gara elettorale, spinto nel burrone dalla controfigura di un Joker senza piu' luce negli occhi , che rutila a stento anziche' parlare,poiche' le labbra sono tirate al punto tale, che steccano come corde di violino suonate da un pessimo burattinaio.

Leggi la notizia

Mercato immobiliare Roma .Affari milionari.Villa Angiolillo e' rimasta sul mercato invenduta per oltre quattro anni, poi nelle ultime settimane la compravendita ha avuto una accelerazione anche grazie ad un'offerta scritta da 16 milioni di euro del tandem Matteo Corsini Boris Todoroff , volata sul tavolo dell'avvocato Enrico Disetti, amministratore della societa' Piazza di Spagna srl intestaria dell'immobile.Ad aggiudicarsela e' stato invece Stefano Maccagnani 47 anni l'inventore dell'esoscheletro.

La magnifica villa adagiata sulle scalinate piu' famose del mondo fu teatro per decenni di incontri politici di altisismo livello,tanto da guadagnarsi la nomea di terza camera dello stato.La villa alla morte della Contessa Maria Angiolillo e' caduta in disgrazia i suoi arredi sono stati saccheggiati dagli eredi,del fasto imperiale del tempo non era rimasto niente altro che la sua governante Teresa, una bellissima signora, che con il sorriso tra le labbra,la commozione ben visibile nelle lacrime degli occhi,accoglieva i visitatori celebrando i magnifici ricordi della vita che per oltre mezzo secolo ando' in auge nei saloni damascati di Villa Angiolillo,la cui vista gode del fascino silenzioso delle scalinate di Triita' dei Monti.(tutti i diritti riservati copyright Corsera.it)

contact corsinicase@gmail.com 



Leggi la notizia

Marco Palombi per il "Fatto quotidiano"

Chissà se Tonino, adesso che i guai gli piovono addosso da tutte le parti, ripensa con nostalgia a quando tutto era ancora di là da venire: all'infanzia in un paesino della Marsica e all'arrivo a Roma ancora ragazzo, alle vacanze a Senigallia con sua moglie Silvana e i tre figli stipati nella Fiat 127, agli anni in cui faceva il portantino e il sindacalista della Cgil (in quota Psi) e il suo portafogli era assai meno gonfio, ma almeno nessuno glielo voleva sfilare di tasca.



Leggi la notizia

Mercato immobiliare 2016 outlook Corsini real estate  a cura del dr.Matteo Corsini.

L'attesa ripresa economica del 2016 non si fa vedere e gli allibratori che puntavano sulla crisi si tengono i soldi di chi scommetteva sulla ripresa.Il settore immobiliare non brilla perche' se la ruota dell'economia non riprende a girare difficile immaginare che ci sia qualcuno disponibile a scommettere sul mattone che in Italia vuol dire tasse .I fondi immobiliari sono quasi tutti in crisi inchiodati dal peso del debito ma sopratutto sull'impossibilita' di essere liquidati perche' correrebbero il rischio di fare il botto da invenduto.Si pensa infatti a meccanismi capaci di inghiottire gli immobili dei fondi in scadenza conferendoli in fondi di nuova istituzione le cui quote saranno piazzate ancora una volta ai risparmiatori imbranati.

Lo scenario del settore immobiliare e' ancora pieno di ombre, malgrado il segmento del lusso ricomincia a vedere la luce .Le vendite immobiliari degli immobili di lusso sono oggi piu' efficienti in termini finanziari e dunque rappresentano il preludio ad una forte e constistente ripresa dei valori immobiliari.Non c'e' dubbio che dovremo ancora scendere,si tratta di un tipico glou-down,che caratterizza i mercati finanziari borsistici in cui i grandi rimbalzi attesi avvengono dopo lunghi periodi di infernali discese .
"Tanto piu' sara' forte la discesa dei valori ,tanto piu' il mercato riprendera' quota velocemente,perche' soltanto la speculazione e' il vero volano di ogni settore merceologico industriale perfino nei servizi."

 

 



Leggi la notizia

E' uscito questa mattina su Il Sole 24 Ore a pagina 9 un intevento del professore francese Gilbert Achcar sull'orribile omicidio del suo allievo Giulio Regeni.Lo stesso difende quelli che definisce i "referenti di Giulio " ovvero il corpo docenti della sua universita',dall'accusa della stampa internazionale,di aver spedito un giovane ricercatore incontro alla morte,poiche' conoscevano tutti il rischio potenziale di effettuare ricerche e studi sui sindacati indipendenti egiziani,poiche' come prevedibile Giulio Regeni sarebbe entrato in contatto con gli esponenti piu' invisi al regime militare di Al Sisi.Accusare i refernti di Giulio per Gilbert Achcar equivale ad accusare lo studente di  " aver scientemente voluto mettere a repentaglio la propria vita " che in altre parole significherebbe accusarlo di essere "egli stesso responsabile della prorpria morte ". Le accuse della stampa internazionale e di quella italiana sono assurde  "illazioni che sarebbero  potute venire direttamente dai servizi di sicurezza egiziani ,se avessero riconosciuto di aver commesso il crimine".Argomento questo che riprende l'analisi politica effettuata da Sergio Romano, in un recente articolo apparso sul Corriere della Sera alcune settimane orsono,in cui tratteggiava lo scenario storico, nel quale convive il regime militare di Al Sisi,quello della lotta al terrorismo fondamentalista dell'Isis.

 

 



Leggi la notizia

L'ultimo superstite del campo di sterminio di Treblinka (Polonia occupata), Samuel Willenberg, è morto ieri a Tel Aviv all'età di 93 anni. Nell'agosto 1943 aveva peso parte a una rivolta di internati in quel campo in cui furono sterminati 800 mila ebrei polacchi e greci, nonché 2.000 zingari. Solo 200 reclusi riuscirono ad evadere assieme con lui nelle foreste attorno a Treblinka.

In seguito Willenberg entrò nelle forze partigiane polacche e nel 1944 combattè i nazisti a Varsavia. Nel 1950 immigrò
 

in Israele, diventando col tempo un alto funzionario statale. Una volta in pensione concentrò le energie nel raccogliere (in un libro e in un documentario) le sue testimonianze su Treblinka e accompagnò ripetutamente in Polonia delegazioni di adolescenti israeliani.

E' morto Samuel Willenberg l'ultimo dei sopravissuti del campo di sterminio di Treblinka.Affida a noi testimoni del nostro tempo il ricordo dell'inferno dei campi di sterminio delle persecuzioni degli ebrei.Affida ad ogni lettore dei suoi libri e delle sue memorie il ricordo che abbiamo il dovere storico di trasmettere ai nostri figli.Affida ad ogni uomo del mondo le sue sofferenze il dolore patito per i suoi amici i parenti massacrati dalla furia nazista.Affida ad un mondo che dovrebbe essere migliore i suoi pianti le lacrime quei ricordi indelebili .Siamo sicuri di essere all'altezza di questo compito ? Siamo sicuri che gli eccidi di popolazioni inermi non si ripeteranno? Non c'e la Siria oggi,non vediamo ogni giorno migliaia di persone inermi fuggire dalla guerra,fuggire dal genocidio che Assad i russi compiono contro il loro popolo? Non sono i cittadini siriani che fuggono dal loro paese incendiato da un conflitto che nessuno riesce a fermare? 

 

Matteo Corsini



Leggi la notizia

Strangolatga e gettata in una vasca di scolo nei campi. Il corpo di Gloria Rosbochè stato ritrovato a Rivara, nel Canavese, dalle squadre che stavano cercando la professoressa da quando era scomparsa il 13 gennaio dalla sua casa di Castellamonte. Il luogo del ritrovamento, un vascone circondato da pozzi artesiani ai confini con il Comune di Pertusia, è a pochi chilometri dalla casa dove abitava la Rosboch. I carabinieri hanno immediatamente fermato l'ex allievo ventiduenne della donna, Gabriele Defilippi, interrogato martedì scorso (In caserma è stata sentita anche la madre del giovane e, ieri, un'altra docente con cui Defilippi avrebbe avuto una breve relazione conclusasi con un altro raggiro).

Leggi la notizia